Pubblicato il 11/08/19 - aggiornato il  | Nessun commento :

Differenze tra formattazioni con file system NTFS, FAT, FAT32, e exFAT

Quali sono le differenze tra le formattazioni con i file systrem FAT, FAT32, NTFS e exFAT, quali dimensioni scegliere per i cluster e quando optare per la formattazione veloce
In informatica la formattazione è quella operazione con la quale si prepara l'utilizzo di una memorizzazione di massa come un disco, una sua partizione o un driver rimovibile come un hard disc esterno o una chiavetta USB, per renderli idonei alla archiviazione dei dati. La masterizzazione di supporti ottici come CD e DVD, mediante appositi programmi, crea contestualmente anche la struttura di gestione del dispositivo.

Con la formattazione si imposta il file system che vi verrà creato. Tale operazione consiste nel dividere la capacità della unità formattata in blocchi di uguali dimensioni, per fornire una struttura logica in cui verranno scritte le informazioni che permetteranno l'accesso ai dati che vi saranno inseriti.

La formattazione del disco rigido del computer è meno frequente di qualche anno fa, perché adesso è molto più semplice e pratico ritornare alle impostazioni di fabbrica. Nel caso di attacchi di virus che non si riesce a eliminare, prima della formattazione e del ripristino delle impostazioni di fabbrica, si può caricare una immagine di sistema nel caso si sia stati previdenti nel realizzarne almeno una.


Sono invece ancora molto comuni le formattazioni di pendrive o di dischi esterni. Il procedimento da seguire è molto semplice ma quasi sempre l'utente si trova costretto a scegliere tra opzioni di formattazione che non sempre sono comprensibili. Il compito di questo post sarà quello di fare chiarezza tra le varie opzioni di formattazione.





Quando si inserisce per esempio una chiavetta USB nel PC Windows, si va su Esplora File, si clicca con destro del mouse sulla unità della pendrive e si sceglie Formatta, si apre una finestra in cui scegliere tra varie opzioni.

opzioni-formattazione-usb


La prima scelta è quella del File System, la seconda quella delle dimensioni della unità di allocazione e la terza permette di optare o meno per la formattazione veloce. A seconda della capacità del dispositivo da formattare, saranno disponibili solo le opzioni che sono supportate. Si va su Avvia per iniziare la formattazione.

Tra i File System la prima differenza è quella tra NTFS e FAT, con il primo che funziona anche con dispositivi di grandi dimensioni, cosa che invece non accadeva con il FAT originariamente utilizzato e ora riveduto e corretto.  






DIFFERENZE TRA FILE SYSTEM


Vediamo più in dettaglio le differenza tra i vari File System.
  1. FAT - FAT  è l'acronimo di File Allocation Table. È il più semplice file system progettato originariamente per piccoli dischi e strutture di cartelle semplici. Con questo file system viene inserito un metodo di organizzazione e una tabella di allocazione dei file all'inizio del volume.
  2. FAT32 - FAT32 è di fatto lo standard utilizzato per la formattazione delle chiavette USB che però ha un paio di grandi limitazioni. I singoli file su un'unità FAT32 non possono superare il limite di 4 GB. Inoltre, la partizione FAT32 deve essere inferiore a 8 TB. Questo è il motivo per cui FAT32 è considerato adatto per unità flash USB o supporti esterni ma non di una unità interna al computer.
  3. exFAT - exFAT come suggerisce il nome è una evoluzione del file system FAT32 creata dalla Microsoft che funziona come il precedente ma che non ha le limitazioni dei 4GB per i file e degli 8TB per le partizioni.
  4. NTFS - NTFS, acronimo di New Technology File System, è stato creato appositamente per rimuovere i limiti del file system FAT. Possiede inoltre un sistema di crittografia Encryption File System. Mentre il file system FAT non può aprire file che hanno nomi con lettere non dell'alfabeto inglese, il file system NTFS può usare qualsiasi carattere UTF e quindi caratteri estratti da lingue come il cirillico, l'hindi o il coreano. Il file system NTFS viene utilizzato dai sistemi Microsoft basati su Windows NT. La Microsoft non ha reso pubbliche  le specifiche di NTFS che quindi è un file system di fatto chiuso e proprietario.

DIMENSIONI UNITÀ ALLOCAZIONE


Prima della formattazione occorre scegliere anche le Dimensioni della unità di allocazione. L'unità di allocazione è anche detta cluster lasciando senza traduzione il nome inglese. La dimensione del cluster rappresenta la più piccola quantità di spazio su disco che può essere utilizzata per contenere un file.

Quando le dimensioni di un file non sono equivalenti a un multiplo pari della dimensione del cluster, deve essere utilizzato spazio aggiuntivo per contenere il file (fino al multiplo successivo della dimensione del cluster). Se non si specifica la dimensione del cluster quando si formatta una partizione, vengono selezionati i valori predefiniti in base alla dimensione della partizione. Questi valori predefiniti sono selezionati in modo da ridurre lo spazio perso e ridurre la frammentazione che si verifica nella partizione.





Se non avete idea di quale dimensione scegliere per l'unità di allocazione, vi conviene selezionare Dimensione di allocazione predefinita. In genere le dimensioni predefinite per exFAT sono di 32kB e per FAT32 di 8kB. Per i file system NTFS la scelta più comune è quella che va da 4kB a 8kB in funzione della dimensione dell'unità.

Invece mettere la spunta sulla opzione della Formattazione veloce comporta una formattazione senza il controllo dell'integrità dell'unità formattata. Se si toglie la spunta quindi la formattazione sarà più lenta. C'è però l'inconveniente che lo spazio libero. presente nella unità. non verrà toccato fino a quando non sarà sovrascritto e questo potrebbe permettere di recuperare i file preesistenti alla formattazione. Se l'unità non contiene dati sensibili è quindi sempre consigliabile utilizzare la formattazione veloce.

DIFFERENZE TRA I FILE SYSTEM


Concludo elencando le caratteristiche principali dei vai file system.

NTFS

  1. Supporto per unità da 40 GB a 2 TB
  2. Consente nomi di file lunghi e con caratteri non inglesi
  3. Maggiore sicurezza con la crittografia dei file
  4. Cluster di file di 4kB
  5. Compressione per ridurre lo spazio su disco
  6. Autorizzazioni utente per file e cartelle

FAT

  1. Non supportato dalle versioni più recenti di Windows
  2. Supporta unità da 32MB a 2TB
  3. Veloce per unità di dimensioni a 10GB
  4. Dimensione del cluster è di 32kB.

FAT32

  1. È mancante delle funzionalità di sicurezza del più moderno NTFS
  2. Impossibile usarlo nelle unità delle versioni recenti di Windows.

EXFAT

  1. Le unità con file system exFAT sono accessibili da Linux con software appropriati
  2. Funziona con tutte le versioni di Windows e le versioni più recenti di MacOSX.
In conclusione se avete difficoltà a caricare dei file in una chiavetta USB, utilizzando la formattazione exFAT, con la dimensione del cluster predefinita (32kB), dovreste risolvere il problema.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy