Pubblicato il 23/12/10 - aggiornato il  | 2 commenti :

Boutiques.com l'aggregatore di tendenze di moda di Google.

Con Google News, il gigante di Mountain View, ha creato un aggregatore e un elaboratore di notizie che può essere personalizzato da ciascun utente in funzione dei suoi interessi. Il flusso di news che visualizziamo sul sito è in funzione di quelle che sono state da noi lette in precedenza. Non sto qui a discutere sulla diatriba che oppone Google ai grandi editori di quotidiani online. Questa esperienza Google ha voluta trasferirla nel settore della moda, con alcuni accorgimenti che dovrebbero scongiurare i problemi che ha con Google News.

Boutiques.com è un portale di moda che aggrega prodotti e tendenze provenienti da oltre 250 progettisti e negozi online. Le pagine non sono frutto solo di algoritmi proprietari ma sono create da blogger, appassionati di moda, celebrità, stilisti e designer. La differenza rispetto agli altri portali come per esempio Shop Style e Net-A-Porter, risiede nel particolare modo di effettuare le ricerche. Su Boutiques.com vogliono dare l'impressione che sanno prima di te quello di cui hai bisogno. Non devi andare a cercare per esempio un determinato tipo di jeans ma iniziare con una idea di quello che vuoi per il tuo look. L'algoritmo ti guiderà nella ricerca che sarà particolarmente affascinante perché le varie classifiche sono curate da grandi esperti del settore

google-boutiques

 

Se si cerca un abito per Capodanno si può andare su Trend e scegliere lo stile che più ci interessa tra Classico, Romantico, Casual Chic, Edgy, Street o Boho. Se una Boutique ci piace possiamo diventarne follower e possiamo creare noi stessi una boutique. Google ti invita a selezionare delle opzioni. Nella prima sono presenti alcuni modelli di presentazione

boutique.com-google

Si possono poi scegliere i colori che amiamo e quelli che odiamo, stesso discorso per la silhouette dell'abito e il modello. Puntando con il mouse su un abito possiamo visualizzarne alcuni simili nel modello e nei colori. Una cosa particolarmente utile è quella che, indicando in modo molto analitico tutto quello che non ci piace in un abito (scollatura a V o abiti senza spalline), veniamo indirizzati in modo molto mirato. Per ciascun abito possiamo dare la nostra personale valutazione (Love o Hate) e condividerlo su Twitter

modelli-simili-boutiques

Alla fine di tutto il processo "atterriamo" sul sito aggregato da Google Boutuques in cui eventualmente effettuare l'acquisto. Naturalmente un giudizio più particolareggiato su questo portale può essere dato solo da delle persone che sono esperte di questo settore.

Concludo dicendo che esiste un widget per Google News da inserire nel sito per accedere alle ultime notizie in tempo reale. Chissà se in futuro Google non ne metta uno a disposizione anche per mostrare nei siti specializzati le ultime fashion trends?





2 commenti :

  1. Tanti cari auguri a te e a tutti gli aficionados di questo bel blog!

    RispondiElimina
  2. Tanti Auguri di Buone Feste anche a te

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy