Pubblicato il 25/05/10 - aggiornato il  | Nessun commento :

Monitorare le "Prestazioni del sito" per rendere il blog più veloce.

Dall'inizio dell'anno la velocità di caricamento del blog è diventata uno dei 200 parametri dell'algoritmo con cui Google stila il posizionamento dei vari post relativamente a una data parola chiave. Non è che bisogna farci la testa perché si è iniziato con i siti di lingua inglese e il fattore velocità è presente solo nell'1% delle query. In questo momento non so in che fase siamo giunti ma da Google hanno assicurato che faranno le cose con calma.

E' comunque opportuno, già da adesso, cercare di rendere più rapido nel caricamento il nostro blog, ricordando però che saranno sempre i contenuti e i backlink ad avere una importanza primaria nella determinazione della SERP.

Se si accede agli Strumenti per Webmaster e si clicca su uno dei siti che abbiamo aggiunto, si può ottenere il grafico del tempo medio di caricamento del blog. Qualche mese fa, questo servizio di Google, si chiamava in modo diverso e avevo infatti recensito questa funzionalità come Bacheca per Webmaster, articolo che rimane comunque ancora in gran parte valido e può essere preso come fonte di informazione da chi non utilizza ancora questi importanti strumenti e non ha ancora creato una Sitemap. Se si va su Funzioni sperimentali > Prestazioni del sito sarà visibile un grafico con la variazione del tempo di caricamento in funzione della data. Ecco quello di questo blog

prestazioni del sito

Come vedete, durante il mese di Gennaio, non mi sono curato particolarmente di questo aspetto che ho invece cercato di migliorare in questi ultimi tempi. Sono passato da un tempo medio che superava i 25 secondi a quello attuale di 10,5. Nonostante questo Google mi dice che il mio blog è più lento del 95% dei siti.

I suggerimenti presenti nella parte bassa della pagina non possono essere utilizzati con un blog sulla piattaforma Blogger ma si può usare altri metodi per rendere le pagine più veloci. Ne riassumo qualcuno.

  1. Caricare poche immagini nei post e evitare quelle in formato GIF che sono le più pesanti
  2. Usare il plugin Sharper Photo per Windows Live Writer che permette di dimezzare il peso delle immagini catturate con gli screenshot
  3. Togliere i widget che non sono funzionali con l'usabilità del sito. Gli Ultimi Articoli, i Commenti Recenti e il Like Box aiutano a far rimanere i lettori nel blog mentre sugli altri è meglio fare delle considerazioni sul rapporto beneficio-pesantezza
  4. Cercare di caricare tutte le immagini in uno stesso hosting. Per blogger è meglio utilizzare solo Picasa
  5. Eliminare i cosiddetti accorciatori di URL tipo bit.ly, tinyURL o is.gd
  6. Cercare di caricare solo gli script che effettivamente servono al blog
  7. Se si usano i plugin di Facebook è meglio utilizzare il caricamento asincrono
  8. Ogni tanto dare uno sguardo al grafico e a Google Analytics per comparare eventuali modifiche del numero di visite con le prestazioni del sito
  9. Per il momento non prendere questa cosa troppo sul serio…



Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti.
Info sulla Privacy