Pubblicato il 04/01/18 - aggiornato il  | Nessun commento :

Creare un post privato su Wordpress e Blogger

Come creare un post privato con Wordpress e con Blogger che possa essere visto solo da determinati utenti o da chi ne conosce la password di accesso.
Per impostazione predefinita tutti i post pubblicati in un blog Wordpress o Blogger sono visibili da tutti i navigatori che aprono il sito. Su entrambe le piattaforme si può decidere se lasciare indicizzare o meno i contenuti dai motori di ricerca.

Vediamo come sia possibile creare insieme a post pubblici anche post privati cioè che siano visibili solo a chi abbia determinate autorizzazioni o conosca la password di accesso.

Il procedimento per creare un post privato è nativo su Wordpress mentre è più complesso per crearlo su Blogger. Oltre ai post si possono anche creare pagine private.

La piattaforma WordPress viene installata con un sistema di ruolo utente integrato che assegna permessi e funzionalità ai diversi ruoli. Qualsiasi utente Wordpress che ha il permesso di pubblicare un post può pubblicare anche un post privato. Il post sarà visibile oltre all'utente che lo ha creato anche ai seguenti ruoli utente.
  1. Amministratore e Editore : possono creare, modificare ed eliminare qualsiasi post privato creato da qualsiasi utente del sito Wordpress.
  2. Autore : può creare, pubblicare, modificare, visualizzare ed eliminare i propri messaggi privati. Non può vedere i messaggi privati ​​creati da altri utenti.

Vediamo nel dettaglio come procedere per creare un post privato su Wordpress.





CREARE POST PRIVATO SU WORDPRESS


Si accede nella Bacheca del nostro sito Wordpress. Si va poi su Articoli o su Pagine per creare un post o una pagina privata. Si possono rendere privati anche i post e le pagine già pubblicate.

Per crearli sul momento si va su Aggiungi Nuovo/a per poi creare il post con l'Editor di Wordpress.

post privato wordpress

Sulla destra dell'Editor si clicca su Modifica accanto a Visibilità che è su Pubblico di default. Verranno aperte delle opzioni in cui scegliere Protetto da Password o Privato. Nel primo caso occorrerà anche digitarla mentre se si mette la spunta su Privato basterà andare su OK.

Il post poi potrà essere salvato andando su Salva Bozza oppure pubblicato cliccando appunto su Pubblica. Gli utenti che non hanno il permesso di visualizzare tale post non lo vedranno.

Occorre però osservare che, se nel post o nella pagina sono presenti delle immagini, queste potranno essere viste nella libreria multimediale dagli altri autori del sito o da chiunque abbia l'URL delle immagini se sono state caricate su altri hosting come Flickr o Google Foto.






CREARE POST PRIVATO SU BLOGGER


Su Blogger non esiste un metodo nativo per creare post privati, dobbiamo quindi usare degli escamotage comunque efficaci. La prima opzione è quella di creare un secondo blog e renderlo visibile solo a determinati utenti.

Si può infatti andare Impostazioni -> Di base -> Autorizzazioni -> Lettori del blog -> Modifica. La scelta di default è Pubblico per rendere il sito visibile a chiunque. Ci sono però anche le opzioni Privato (visibile solo agli autori del blog), Privato (solo per i lettori elencati e aggiunti tramite i loro indirizzi email).



In questo modo però il post privato ha un dominio diverso da quello del blog principale, a meno che non si decida di rendere Privato tutto il sito. Su Blogger non si può rendere privato un singolo post e pubblico il resto del blog.

La seconda opzione è quella di creare un post o una pagina statica protetti da password. Si tratta di una protezione non assoluta perché gli esperti di informatica potrebbero comunque accedere. Nei blog di Blogger con due diverse versioni desktop e mobile del sito, dobbiamo creare due condizioni con il javascript. Il metodo è il seguente:
  1. Si crea una pagina con i contenuti da proteggere che si mettono nel post dopo aver cliccato sulla icona Inserisci Intervallo. La parte del post prima di questa riga risulterà infatti visibile in Homepage, nelle pagine di Etichette e in quelle di Archivio.  Per rendere il post ancora più inaccessibile è opportuno pubblicarlo con una data antecedente andando su Impostazioni post > Data di pubblicazione. In questo modo non andrà a finire nei Feed del sito.
  2. Si posta l'articolo e si copia in un file di testo il suo indirizzo sostituendo il .it con il .com e che chiameremo URL-POST-RISERVATO. I contenuti protetti potranno anche essere inseriti in un secondo momento dopo la pubblicazione visto che l'URL rimarrà lo stesso. Tali contenuti vanno pubblicati dopo la riga Inserisci Intervallo per non mostrarli nell'incipit del post.
  3. Si pubblica un altro post che servirà da landing page per coloro che avranno digitato una password sbagliata o che annulleranno la procedura di accesso. Anche in questo caso si copierà e si salverà il suo indirizzo che indicheremo come URL-POST-ERRORE.
  4. Nel post di errore va inserito un messaggio che spiega al lettore che si trova in quella pagina perché non ha digitato la password giusta.
Dopo queste necessarie premesse si va su Tema -> Modifica HTML e si cerca la riga </head> quindi, subito sopra a questa, si incolla il seguente codice

<!-- Accesso con Password Inizio --> <b:if cond='data:blog.url == &quot;http://nivo-slider-demo.blogspot.com/2011/04/post-cui-si-puo-accedere-solo-mediante.html&quot;'>
 <script language='javascript'>
 //<![CDATA[ var accesso = prompt("Digita la password per accedere alla pagina.")
 if (accesso!="PARSIFAL32")
 {location.href='http://nivo-slider-demo.blogspot.com/2011/04/pagina-di-errore.html'} else {alert('La password è corretta. Accesso consentito')}
 //]]>
 </script>
</b:if>
 <b:if cond='data:blog.url == &quot;http://nivo-slider-demo.blogspot.com/2011/04/post-cui-si-puo-accedere-solo-mediante.html?m=1&quot;'>
<script language='javascript'>
 //<![CDATA[ var accesso = prompt("Digita la password per accedere alla pagina.")
 if (accesso!="PARSIFAL32")
 {location.href='
http://nivo-slider-demo.blogspot.com/2011/04/pagina-di-errore.html'}
 else {alert('La password è corretta. Accesso consentito')}
 //]]>
 </script>
</b:if>

 <!-- Accesso con Password Fine -->

dove ho lasciato per maggiore chiarezza gli indirizzi originali dei post che ho utilizzato come test. La condizione con l'URL in cui è stato aggiunta la stringa ?m=1 serve per la versione mobile ed è stata evidenziata di giallo. Se avete un blog Responsive come quelli dei Nuovi Temi di Blogger, tralasciate tutta la seconda parte.

Riprendendo la terminologia iniziale in questo esempio di codice abbiamo:
  1. Password = PARSIFAL32 (nella password le minuscole sono diverse dalla maiuscole)
  2. URL-POST-RISERVATO = http://nivo-slider-demo.blogspot.com/2011/04/post-cui-si-puo-accedere-solo-mediante.html
  3. URL-POST-ERRORE = http://nivo-slider-demo.blogspot.com/2011/04/pagina-di-errore.html
  4. Le espressioni colorate di blu possono essere modificate. Non usate apostrofi.
Per aprire il post o la pagina protetta dovrà essere digitata la password corretta.

password protezione


Concludo ricordando che questa protezione può essere bypassata da un esperto di informatica che sia in grado di analizzare il codice quindi non è consigliato usarla per proteggere dati di carte di credito o di conti correnti bancari.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.