Pubblicato il 06/04/17 - aggiornato il  | 1 commento :

Come creare un social network personale come Facebook o Twitter.

Come creare un social network privato come Facebook e Twitter a cui permettere di accedere a amici, colleghi o frequentatori di un sito aziendale o di un blog personale.
L'espressione social network personale potrebbe sembrare un ossimoro ma non è così. Facebook e Twitter sono i due social network più conosciuti e usati ma se avete problemi di privacy o se volete creare un social network accessibile solo ai vostri colleghi di lavoro o solo agli iscritti a una data associazione o anche solo ai vostri amici ci sono servizi molto più adatti allo scopo.

In questo post vedremo alcuni strumenti per creare un social network di cui solo noi avremo le chiavi di accesso e in cui nessuno potrà entrare senza il nostro consenso.

1) Yammer consente l'iscrizione gratuita a fronte della immissione di un indirizzo email.  Con Yammer si può creare un social network privato accessibile solo alle persone di una organizzazione. Si tratta di una soluzione per la creazione di un social network aziendale.

Yammer offre opzioni gratuite e a pagamento. Quella gratuita è sufficiente per creare un social network aziendale mentre con l'opzione a pagamento ci sono le integrazioni con SkyDrive, Word, Excel, Powerpoint e OneNote. Ha anche una interfaccia in italiano che ne facilita l'utilizzo






yammer






Le funzionalità di Yammer in estrema sintesi sono le seguenti:
  1. Si crea una rete sociale per un gruppo, un progetto, una azienda o per quello che si vuole
  2. Si condividono idee, domande e aggiornamenti con gli altri membri
  3. Si creano gruppi pubblici per lavorare a ampio raggio e gruppi privati per lavorare in segretezza
  4. Si può collaborare in tutta sicurezza anche con gruppi esterni
  5. Si possono caricare file, foto, video e avviare conversazioni
  6. Sono disponibili le app di Yammer per Android, iPhone e Windows Phone.
  7. Yammer è stato acquistato dalla Microsoft è ha molte sinergie con i prodotti della casa di Seattle.
  8. Più informazioni sulla sicurezza di Yammer sono consultabili nella pagina Sicurezza e Privacy.
  9. Yammer è usato da 100.000 aziende e da un milione di utenti.






2) Bitrix24 è un'altra opzione per creare un social network privato. Ci si può iscrivere gratuitamente e l'offerta di funzionalità è davvero molto ricca e interessante. Ha il limite di non supportare la lingua italiana

bitrix24

Secondo il sito attualmente ci sono più di 2 milioni di organizzazioni che stanno utilizzando Bitrix24. Oltre che come rete sociale dell'azienda, Bitrix24 è utile per mantenere organizzati i dipendenti centralizzando la gestione dei progetti in un unico luogo sul cloud.

La versione gratuita di Bitrix24 supporta comunque un numero illimitato di membri, 5GB di spazio di archiviazione e 35 strumenti di lavoro per visualizzazione di documenti online, videoconferenze, calendari, email,ecc. Bitrix24 in versione free è l'ideale anche per imprese non proprio piccole.

3) Chatter.com è uno strumento messo a disposizione di chi voglia crearsi un Facebook aziendale. Chatter funziona infatti con gli stessi meccanismi di Facebook. Per configurare un account Chatter è necessario registrarsi con un indirizzo email aziendale. Non sono supportati indirizzi Gmail o Yahoo. Inoltre non è gratis anche se si può accedere per una prova gratuita.

Si può usare un indirizzo email di un dominio acquistato con Tophost o altro provider internet. La Timeline di Chatter è simile a quella di Facebook e verranno visualizzati i post degli altri membri. Come su Twitter è possibile precedere un nome dal carattere @ per menzionare il soggetto e notificarlo tramite email. Anche su Chatter possono essere creati dei Gruppi e si possono denotare come Preferiti i messaggi. Infine sono disponibili gratuitamente le app mobili di Chatter per Android, iPhone, iPad e Blackberry

4) Wordpress permette di realizzare anche dei social network con determinati Temi e Plugin. Evidentemente occorre avere un dominio self-hosted con installato Wordpress.org e non un blog gratuito creato con Wordpress. com. P2Theme è un Tema per Wordpress che trasforma il blog in uno strumento paragonabile a un social network. Ricorda molto Twitter e tramite P2Theme possiamo creare il nostro Twitter privato. I contenuti pubblicati sono nidificati e trattati come aggiornamenti di stato. Per P2Theme sono disponibili anche i plugin P2LikesWho's Online e molti altri per rendere P2Theme ancora più potente.

BuddyPress è un altro plugin in italiano per trasformare il tuo sito Wordpress in un social network. I lettori potranno registrarsi al tuo sito e creare un Profilo, creare Gruppi, interagire tra di loro, insomma fare tutto quello che si fa in un social network. Soluzione molto interessante per chi voglia creare una rete sociale a partire da un sito personale, aziendale o che fa capo a una organizzazione sportiva, culturale, ecc.

5) Google+ può essere usato anche come social network privato.  Possono essere create delle Cerchie di amici e colleghi per condividere tra di loro conversazioni, immagini, documenti, video, messaggi e altro senza che gli altri utenti ne vengano a conoscenza. Anche su Facebook possono essere creati dei Gruppi Segreti che funzionano più o meno nello stesso modo di quelli di Google Plus

6) Avocado è tra i siti elencati il più romantico visto che serve per creare un social network di coppia. Lo si può creare oltre che per il web anche con le app per Android e per iPhone che però al momento non sono ancora disponibili negli Store ufficiali italiani. Si possono condividere foto, calendari, momenti. Concludo questo post ricordando anche SocialGO per creare un social network con prova gratuita di 28 giorni.




1 commento :

  1. Ed elgg?
    http://continuum-q.blogspot.it/2014/08/realizzare-social-network.html

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.