Pubblicato il 12/07/16e aggiornato il

PicPick per catturare e editare gratis screenshot in Windows 10

Come funziona PicPick, programma gratis si Windows 10, per catturare lo schermo e per editare gli screenshot aggiungendovi grafica e testo.
Chi mi segue da tempo conosce le mie preferenze per Snagit 12 come programma per scattare istantanee dello schermo, per editarle aggiungendovi grafica e per ottimizzarle utilizzando Gimp e Riot. I due difetti di Snagit sono la non traduzione in italiano (superabile) e il suo essere un programma a pagamento.

Oggi vedremo quella che è sicuramente la migliore alternativa gratuita a Snagit che in alcune funzionalità gli è addirittura superiore. PicPick è un programma solo per Windows che è gratuito per uso personale e a pagamento solo per uso commerciale. Andando su Download si può quindi cliccare ancora su Download sotto Free per scaricare e installare questo eccellente software che nella grafica ricorda molto i programmi Windows.

Durante la semplice installazione si seleziona la lingua italiana per avere subito il programma con questo linguaggio. Se non lo si fa si potrà sempre andare su Opzioni Programma -> Generale per selezionarla in seguito. Di default questo programma si carica all'apertura di Windows ma possiamo togliere questa spunta sempre da Opzioni Programma -> Generale.  Verranno configurate delle scorciatoie da tastiera per effettuare i vari tipi di screenshot. Se qualche scorciatoia fosse già selezionata per un programma già presente allora ci verrà chiesto di modificare queste opzioni.

picpick-screenshot-windows

Si clicca su per impostarne delle nuove e andare su OK

hotkey-picpick

Quando le scorciatoie da tastiera sono pronte si visualizzerà l'icona di PicPick nella barra delle applicazioni. Cliccandoci sopra con il destro del mouse si potrà accedere a tutte le sue funzioni

picpick-editor-screenshot

Gli strumenti Selettore colore, Palette dei colori, Lente di ingrandimento, Righello dei pixel, Crocini, Barra strumenti e Rapportatore li vedremo in un altro post. Adesso concentriamoci in Cattura che ha tre sottomenù. In Formato predefinito immagine possiamo scegliere il formato di uscita tra BMP, JPG, PNG e GIF che comunque potremo sempre cambiare quando salveremo lo screenshot. In Tipo di output potremo selezionare il programma o il servizio a cui inviare o con cui aprire lo screenshot. La scelta più ovvia è quella dell'Editor PicPick con cui potremo aggiungervi degli oggetti grafici ma potremo aprire la cattura con altri programmi presenti nel PC (Word, Excel, Skype, ecc) o condividere gli screenshot su social quali Facebook e Twitter. Le catture possono anche essere inviate a servizi cloud come Dropbox, Google Drive, OneDrive, Box, Facebook e Imgur, spedite per email o caricate su server FTP.

Le diverse tipologie di cattura sono: schermo intero, finestra attiva, controllo finestra, finestra scorrevole, area rettangolare, area rettangolare fissa, area a mano libera e ripeti l'ultima cattura. Quasi tutte hanno un significato evidente. È molto interessante la cattura a mano libera per disegnare una curva a mano libera che sarà la zona dello scatto della istantanea. Il tipo di cattura più utilizzato è quello dell'area rettangolare che permette di selezionare con il mouse un rettangolo nella cui area sarà scattato lo screenshot. Ho pubblicato su Youtube un video tutorial su PicPick


EDITOR DI PICPICK

Dopo aver scattato lo screenshot, se si è scelto l'Editor come output, l'immagine verrà aperta in una finestra con moltissimi strumenti che ricordano nella grafica quelli della Microsoft

editor-picpick

L'Editor ha le schede Generale, Condividi e Visualizza. In Generale potranno essere aggiunti effetti quali Negativo, Scala di Grigi, Pixellazione, Cornice, Fligrana, Messa a fuoco, Luminosità, Contrasto, Bilanciamento colore. Si potrà anche ruotare l'immagine di determinati gradi e spostare gli oggetti grafici inseriti. In Disegno si possono selezionare gli strumenti Pennello, Gomma e Evidenziatore con ovvio significato. Vengono visualizzati anche una serie di colori di default ma si può cliccare sulla tavolozza dei colori per sceglierne quello del tratto del pennello. 

In Riempi si può colorare una zona selezionata dello screenshot oppure cancellata con la gomma. I Timbri sono molto utili per numerare i vari passaggi per rendere più chiari i tutorial

timbri-picpick

Accanto ai Timbri ci sono le Forme per inserire oggetti geometrici e rettangoli di evidenziazione

forme-personalizzate

Quando si seleziona una Forma si apre un nuovo strumento per scegliere lo stile della forma e per colorare il suo interno e/o il suo bordo. In Dimensione si setta lo spessore di Pennello, Gomma e di altro oggetto grafico come Freccia, Linea o Curva. Un discorso a parte lo merita il Testo. Cliccando su questo pulsante si visualizzerà lo strumento Inserisci Testo

inserisci-testo-picpick

con la possibilità di scegliere il colore del testo dalla apposita tavolozza, la dimensione del font e la sua famiglia. Si potrà anche formattare il testo con grassetto, corsivo, allineamento. È anche possibile settarne l'opacità (o trasparenza) e il suo spessore. Il Testo potrà anche essere spostato sulla immagine con lo strumento Sposta dopo essere stato selezionato.

Nella scheda Condividi si può scegliere a quale programma o servizio inviare l'immagine editata

condividi-visualizza-editor-picpick

e si può settare anche un programma diverso da quelli mostrati. In un prossimo post vedremo come collegare PicPick a Gimp e Riot per ottimizzare gli screenshot. In Visualizza ci sono le opzioni di visualizzazione per mostrare o meno Righello, Barra di stato, Scheda e applicare lo Zoom.

Per salvare gli screenshot catturati e editati con PicPick si va su File -> Salva come

salvare-condividere-inviare-immagini-picpick

per poi scegliere il formato di output. Alternativamente si può andare su File -> Condividi per selezionare il social o il servizio cloud a cui inviare l'immagine o andare su File -> Invia per poi scegliere il programma con cui aprire l'immagine creata. Concludo ricordando che PicPick supporta anche i comandi Copia, Incolla e Incolla da file tipici di tutti i programmi di editing.




1 commento :

  1. mi dispiace per lei, ho visto che ha cosi poche visite su youtube.... ma perchè carica ancora video vedendo che ha poche visualizzazione?

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.