Pubblicato il 13/06/16e aggiornato il

Come creare una unità di ripristino in Windows 10.

Come creare una chiavetta USB di Ripristino del sistema in Windows 10 per avviare il PC quando non ci si riesce normalmente.
Nel post precedente abbiamo visto come creare un Punto di Ripristino in Windows 10 che può servire a risolvere dei problemi che si manifestano dopo l’installazione di un driver o di un programma. Per venire a capo di situazioni più gravi bisogna invece creare una Unità di Ripristino. I punti di ripristino servono infatti solo se si riesce a avviare il computer ma sono assolutamente inutili se non si riesce a avviare correttamente Windows.

Si tratta in sostanza di creare un backup dei file di sistema da archiviare in un driver esterno come potrebbe essere una chiavetta USB da usare per ripristinare una configurazione di sistema che ci permetta di avviare nuovamente Windows.

Si va su Start con il destro del mouse e si sceglie Pannello di Controllo quindi nella casella del percorso in alto si incolla questa stringa e si va su Invio

Pannello di controllo\Tutti gli elementi del Pannello di controllo\Ripristino

Si aprirà una finestra come questa

unità-ripristino-windows10

in cui cliccare su Crea un’unità di ripristino. Si visualizzerà un messaggio in cui saremo informati della creazione di un backup dei file di sistema che potrà essere usata per reinstallare Windows. Si va su Avanti e si aprirà un’altra finestra in cui saremo avvertiti di inserire una unità della capacità di almeno 32GB. Quando il computer avrà rilevato tale unità si potrà andare nuovamente su Avanti.

L’unità verrà nominata RecoveryUFD e saremo avvertiti che tutti gli altri dati presenti nella stessa verranno eliminati. Meglio quindi usare una chiavetta USB e non un hard-disc esterno. Si va su Crea. Il sistema creerà una partizione nel disco rigido con tutti i dati di backup. Alla fine questi dati presenti nella partizione verranno copiati nella chiavetta USB

unità-ripristino-backup-windows10

Si potrà scegliere di andare su Fine per lasciare questi dati nella partizione dell’hard-disc oppure di cliccare su Elimina partizione di ripristino facendo però attenzione a riporre in un luogo sicuro la chiavetta USB. Il ripristino di Windows con l’Unità di Ripristino rare volte può capitare di poterlo fare dal Pannello di Controllo. Si inserisce la chiavetta  della Unità di Backup in una porta USB del computer quindi si accende con il pulsante di alimentazione. Se ci viene richiesto si dovrà pigiare su un tasto qualsiasi per avviare il PC dalla Unità di Ripristino. Si scelgono eventualmente le impostazioni di lingua per poi andare su Avanti. Bisogna però essere sicuri che il PC sia configurato per l’avvio da una chiavetta USB. Potrebbe essere quindi necessario modificare le impostazioni del BIOS del PC. Questo potrà essere fatto consultando il sito web del produttore.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.