Pubblicato il 29/02/16e aggiornato il

Come aumentare la memoria RAM in Windows 10.

Come aumentare con una chiavetta USB la memoria RAM del computer Windows 10, Windows 7 e Windows 8.
La memoria RAM, acronimo di Random Access Memory, viene anche definita memoria volatile ed è quella parte del PC in cui i programmi mettono le loro informazioni che vi rimangono fino a quando l'utente con una azione diretta (chiusura del programma) o indiretta (spegnimento del PC) non le cancella. Ci sono diversi strumenti di Windows per ottimizzare tale memoria ma ci sono i limiti fisici dello spazio disponibile che non possono essere superati  senza appunto aggiungere altro spazio.

In questo post vedremo come aumentare la memoria RAM in un computer Windows 10 ma tale procedura si può applicare anche a Windows 7 e Windows 8. Questa esigenza si sente soprattutto se abbiamo un computer piuttosto vecchio che abbiamo recentemente aggiornato a Windows 10 ma che ha una quantità di RAM modesta. La RAM può essere aumentata anche aggiungendo nuovi elementi di memoria agli slot del computer qualora ci fosse lo spazio. Questo è però possibile praticamente solo in computer desktop e lo è molto raramente nei portatili.

Innanzitutto se non siamo sicuri è bene controllare di quanta memoria RAM abbiamo a disposizione. Si va su Start > Impostazioni > Sistema > Informazioni su

memoria-ram-pc

Nello screenshot precedente si vede che il computer che sto usando ha una RAM di 8GB che è un valore accettabile ma che si può anche migliorare utilizzando una chiavetta USB a memoria Flash. Dopo aver inserito una chiavetta in una porta USB preferibilmente 3.o si va su Esplora File e si clicca con il destro del mouse sopra al dispositivo che abbiamo appena aggiunto al computer

flash-drive

La capacità della chiavetta deve essere in linea con la quantità di RAM che vogliamo aggiungere al PC. Si sceglie Proprietà quindi si clicca sulla scheda ReadyBoost. Il PC analizzerà la chiavetta. Se non la dovesse trovare idonea ripetete l'analisi perché al primo controllo accade piuttosto spesso.

readyboost-windows10

Di default la spunta è su Non utilizzare il dispositivo. Dopo aver messo la spunta a Dedica il dispositivo a ReadyBoost tramite il cursore si sceglie la quantità di spazio da dedicare alla RAM.

image

Dopo essere andati su Applica ci sarà una breve configurazione della cache ReadyBoost. Per controllare che il processo sia avvenuto correttamente andando da Esplora file sul Flash Drive

image

visualizzerete il file aggiunto ReadyBoost.sfcache con una dimensione pari a quella impostata. Non resta che riavviare il PC per utilizzare questa nuova RAM aggiuntiva. Durante la navigazione, quando utilizzerete dei programmi molto dispendiosi in fatto di memoria RAM come Photoshop o i programmi di Office troverete il vostro computer sensibilmente velocizzato. Il miglioramento più tangibile lo si ottiene però nell'utilizzo dei giochi specie quelli di ultima generazione.





COME DISATTIVARE READYBOOST


Se non siete soddisfatti di questa nuova configurazione o se vi è servita solo per uno scopo specifico o se infine avete bisogno della porta USB per collegarci un altro dispositivo allora bisogna riportare il PC allo stato iniziale. Si va su Esplora Risorse e si clicca sul Flash Drive con il destro del mouse

disabilitare-readyboost-windows10

quindi si mette la spunta a Non utilizzare il dispositivo e si va su Applica. Dopo la configurazione si clicca su OK per rendere le modifiche effettive. Se adesso si clicca su Flash Drive in Esplora Risorse la chiavetta risulterà vuota come era all'inizio

image

Concludo osservando che si può usare anche una chiavetta non vuota andando su Utilizza il dispositivo e impostando con il cursore la quantità di RAM da usare per il ReadyBoost.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.