Pubblicato il 06/03/15e aggiornato il

Come aumentare le visite al blog monitorando quello che pubblicano i siti simili al nostro.

L'importanza di osservare quello che fanno i blog di successo nella nostra nicchia con appositi tool per pubblicare articoli che possano contare su un maggior volume di ricerche.
Quando si inizia l'avventura del blogging in genere non ci poniamo obiettivi precisi e la maggior parte delle nostre energie si concentra nel migliorare la grafica del sito cercando di renderla il più possibile professionale ma con un pizzico di originalità. Quando però si cominciano a controllare le prime statistiche sul numero di visitatori e si vede che tale numero è crescente non però come si desidererebbe ecco che allora si cerca il modo per attirare sempre più lettori.

Avrete certamente letto un sacco di post che un po' pretenziosamente vi illustrano i trucchi per creare un blog di successo e anche io ho pubblicato articoli di questo tipo. Queste ricette però sebbene siano intuitive sono difficilmente applicabili a tutte le fattispecie di siti. Una cosa che invece ritengo possa essere fatta da tutti e che porterà certamente a un aumento dei visitatori è quella di "copiare quello che fanno i siti di maggior successo che pubblicano post sui nostri stessi argomenti". 

Copiare non significa naturalmente andare a spulciare i post pubblicati per poi riproporli cambiando qualche parola, non significa neppure copiare il loro layout o il loro stile di scrittura ma bisogna imparare a conoscerli per capire come scelgono i post da pubblicare. Vi accorgerete per esempio che i titoli degli articoli dei blog di maggior successo non sono particolarmente originali ma assolutamente scontati. Questo perché i siti che vogliono scalare le SERP cioè che vogliono migliorare il posizionamento nei risultati di ricerca devono scrivere essenzialmente per Google e solo in seconda battuta per i lettori.  Nei titoli dei post quindi sono del tutto assenti ironie, doppi sensi o giochi di parole. Il titolo è sicuramente il fattore di ranking più importante dopo il contenuto del post e quindi deve essere comprensibile ai motori di ricerca.

Credo che molti blogger neofiti nel momento in cui iniziano a pubblicare non sappiano neppure quali potrebbero essere i siti di riferimento per la nicchia di argomento che si sono scelti. A titolo di esempio poniamo che un autore decida di creare un blog avente come tema "moda". Si tratta di un argomento amplissimo e sicuramente è meglio definire in modo più accurato l'argomento.  Ho scelto appositamente un tema di cui non so praticamente nulla proprio per non essere influenzato nei passi successivi. 

STRUMENTI DA USARE PER IL MONITORAGGIO


Ci sono delle estensioni per Chrome e Firefox che ci permettono di avere immediatamente dei parametri sulle pagine web che visitiamo. I dati di cui abbiamo bisogno anche se possono sembrare in qualche modo superati sono il Page Rank e l'Alexa Rank. Possono fare al caso nostro 
  1. Page Rank di AnyTech per Firefox
  2. Web Rank SEO per Chrome disponibile anche come app per Android 
Con uno di questi 4 addon possiamo visualizzare sia il Page Rank sia l'Alexa Rank oltre ad altri dati

page-rank-alexa-rank

 

COME TROVARE I SITI DI RIFERIMENTO

 

Possiamo iniziare con una ricerca su Google e partendo dal presupposto che intendiamo trovare i blog (non i siti!) più visti che pubblicano di "moda" digitiamo la query "i migliori blog italiani di moda"

ricerca-siti-moda-google

Consideriamo solo i primi due risultati che dal titolo sembrano già risolutivi. La prima osservazione è che Google utilizza moltissimo i sinonimi (o le traduzioni) e che dobbiamo iniziare a farlo anche noi. Vediamo infatti che l'algoritmo di Google ha assimilato blog di moda a fashion blog e se noi proviamo a effettuare una ricerca con la query "i migliori fashion blog italiani" si trovano più o meno gli stessi risultati con lo stesso posizionamento. Apriamo queste due pagine che contengono addirittura una classifica 

blog-di-moda-fashion

anche con la tendenza up o down. Consideriamo solo i primi cinque siti per brevità

Nome Page Rank Alexa Rank
The ChiliCool 4 58096
Don't call me fashion blogger 3 75665
Irene's Closet 4 93152
Tr3ndy Girl 1 84671
Nameless fashion blog 3 67897

Ricordo che il Page Rank più alto significa maggiore autorevolezza mentre l'Alexa Rank è semplicemente la posizione a livello mondiale di un sito in quanto a numero di visitatori. Quindi più l'Alexa Rank è basso più visitatori ha quel sito. L'Alexa Rank è però solo indicativo e dà solo una linea di tendenza e niente più. Lasciamo per il momento questi dati e affrontiamo il tema da un altro punto di vista.

USARE GOOGLE TRENDS PER IL MONITORAGGIO


Accediamo a Google Trends e incolliamo i cinque nomi dei blog citati sopra. Questo strumento di Google ci dà il volume di ricerche per ciascun termine 

confronto-blog

Il confronto premia Chilicool, Irenes Closet e Tr3ndy Girl però bisogna considerare che i titoli degli altri due blog sono molto lunghi e sicuramente non vengono cercati su internet digitandone il nome completo. Sempre con Google Trends iniziamo invece un nuovo tipo di monitoraggio. Facciamo una ricerca dei volumi sulla query "fashion blogger" e limitiamo le ricerche all'Italia 

fashion-blogger

Scorrendo la pagina si trovano le ricerche correlate 

fashion-blogger-italia

Tra le ricerche correlate a "fashion blogger" ce ne sono due particolarmente interessanti che sono "fashion blogger chiara" e "fashion blogger italiane". Facciamo una ricerca su Google con questi termini. Il primo ci porta ai siti di Chiara Biasi (PR=2 e Alexa Rank=185474), Chiara Nasti (PR=2 e Alexa Rank =263496) e Chiara Ferragni (PR=6 e Alexa Rank=31309). Mentre con la seconda query ritorniamo praticamente al punto da cui siamo partiti.

COME AFFINARE LE RICERCHE


Sempre nella falsariga del test fatto per un blog di "moda" o "fashion" è opportuno cercare delle parole chiave più precise riguardo al tema che affrontiamo di solito nei nostri post. Se abbiniamo la moda alla cura delle unghie possiamo provare a digitare "fashion nail" o "fashion nails" mentre se insieme alla presentazione di capi di vestiario mostriamo dei tutorial di trucco ecco che possiamo provare con "fashion makeup" o "fashion makeup tutorial" o "blog makeup fashion".   

Ovviamente un discorso analogo può essere fatto con "tecnologia" per poi passare a "tecnologia smartphone" oppure "tecnologia computer". Per lo "sport" si può affinare le ricerche con "basket" o "calcio" o "juventus" o "tiro con l'arco". Non ci sono limiti alla scelta delle nicchie di argomenti da trattare nei nostri siti e anzi queste ricerche sono utili per trovare asimmetrie tra domanda di informazioni e mancanza di pagine che queste informazioni le offrono

COME IMITARE I BLOG DI RIFERIMENTO


Dopo tutte queste ricerche si ha quindi una panoramica dei siti che pubblicano articoli simili a noi ma che hanno già avuto successo. A questi siti se ne possono naturalmente aggiungere altri che abbiamo trovato in altro modo e che ci piacciano particolarmente. Combinando i dati del Page Rank e dell'Alexa Rank possiamo stilare una classifica dei siti più rilevanti trovati in questo segmento 

Nome Page Rank Alexa Rank
The Blonde Salad 6 31309
The ChiliCool 4 58096
Nameless fashion blog 3 67897

Adesso accediamo a Alexa per vedere quali sono le parole chiave con cui vengono trovati questi siti. Si incollano gli URL nell'apposito campo e si clicca su Go. Scorriamo la pagina fino in basso per visualizzare i dati delle Top Keywords from Search Engines

parole-chiave-fashion-blog

Purtroppo nel caso specifico le parole chiave più importanti sono rappresentate dal nome stesso dell'autrice e quindi sono poco utilizzabili ma per esempio se fate la stessa operazione per i blog di cucina potete trovare i nomi delle ricette con cui vengono raggiunti più spesso. Se invece fate questa operazione per un blog di tecnologia si possono trovare degli spunti particolarmente interessanti che possono essere usati per pianificare articoli futuri.




1 commento :

  1. mah... il blog undicisettembre.blogspot.it ha 2,9 milioni di page view ed è uno dei migliori sull'argomento dal 2006. Nel decennale degli attentati ha fatto 25 mila page view in un giorno.
    Secondo google trend undicisettembre avrebbe avuto un solo picco.
    http://www.google.com/trends/explore#q=undicisettembre.blogspot.it%2C%20undicisettembre&cmpt=q&tz=
    Quanto ad Alexa rank, è fortemente dipendente dai dati della toolbar alexa, che in Italia non è per niente diffusa ed in quanto toolbar molti non la installano anche all'estero.
    E' sbagliato anche copiare i contenuti, si viene pesantemente penalizzati da Google. Non ho idea invece su tradurre i contenuti.

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.