Pubblicato il 25/05/13e aggiornato il

Copyscape e Copygator per scoprire chi ci copia i post.

Come scoprire i siti e gli autori che copiano i nostri articoli con i tool gratuiti Copygator e Copyscape.
La lotta contro il plagio in rete è iniziata praticamente dall'avvento di internet. E' molto più semplice copiare dei contenuti realizzati da altri che crearne dei propri. Se per pensare e realizzare un articolo di buon livello un blogger impiega un'ora di tempo, chi decide di copiarlo e ripubblicarlo sul proprio sito ci mette pochi secondi. In linea di massima i motori di ricerca dovrebbero essere in grado di determinare la paternità di un post e quindi di premiare chi lo ha scritto per primo ma non ci metterei la mano sul fuoco che questo accada sempre.

La fine dell'eccellente servizio FairShare non è stata certamente una bella notizia per il mondo del web. La ricerca di alternative mi ha portato qualche tempo fa a recensire Tynt che tramite l'inserimento di uno script nel modello aggiunge un link al contenuto originale della pagina quando tutta o una parte di essa venga copiata. Ci sono però anche altri servizi che possono essere usati per combattere il plagio.

Copyscape funziona in modo molto semplice e ha due linee di intervento. Si può incollare l'URL di una qualsiasi pagina del nostro blog per verificare se sia stata copiata da qualcuno. Si va su Go e si analizzano i risultati. Se siete iscritti a aggregatori o a social network che ripubblicano i vostri articoli con il vostro consenso non dovrete considerarli tra i siti copiatori anche se risulteranno dalla analisi

copyscape-analizza-chi-copia-post

Nei risultati si può cliccare su ciascuna pagina proposta tra quelle sospette per vedere se effettivamente i nostri contenuti siano stati copiati. C'è anche un effetto deterrenza dovuto all'inserimento nel nostro sito di un banner che informa i lettori che il sito è protetto da Copyscape. Il banner è comunque opzionale e si può usare il servizio anche senza installarlo nel sito. Si può scegliere quello che più ci piace tra banner di differenti dimensioni e forme rettangolari o orizzontali. Dopo aver cliccato sulla immagine prescelta non resta che copiare il codice e incollarlo su Layout > Aggiungi un gadget > HTML/Javascript.

Copygator permette l'analisi dei nostri feed per scoprire le pagine che sono state copiate. Invece di incollare l'URL del sito o quello di una singola pagina dobbiamo inserire l'indirizzo dei feed. Ricordo che per un blog su Blogger l'URL dei feed è il seguente

http://nomedelblog.blogspot.com/feeds/posts/default

Dopo aver atteso 10-15 minuti si rinfresca la pagina per vedere i risultati del tool

copygator-plagio

Anche Copygator come Copyscape offre la possibilità di inserire nel proprio sito un banner che mostra come il sito sia protetto dal plagio con Copygator. Si tratta evidentemente di due tool che non si possono definire risolutivi ma che possono aiutare a scoprire chi copia i nostri articoli.




4 commenti :

  1. In passato ho provato varie volte a segnalare il mio blog a Copygator, ma dopo giorni risultavo ancora in lista d'attesa. E non sono mai riuscita ad attivare il servizio tramite il banner.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @# E' vero! Anche il mio blog è ancora in coda e sono passate ore! Mi sa che Copygator sia poco affidabile almeno sui tempi promessi (10-15 minuti)

      Elimina
  2. Pare che Copygator non mi visualizzi il blog, mentre altri vengono visualizzati.Come può essere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @# Copygator sembra abbia problemi di funzionamento con tutti

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.