Pubblicato il 31/01/12e aggiornato il

Il metatag description su Blogger per una ottimizzazione SEO.

La piattaforma Blogger è di proprietà di Google che ha una posizione quasi monopolistica nel campo delle ricerche sul web. L'ottimizzazione del sito per i motori di ricerca (SEO) è una disciplina scientifica piuttosto discussa. C'è chi la esalta e chi invece la ritiene pressoché inutile, basata più su impressioni che su fatti documentati, in quanto non sono noti gli algoritmi che usano i vari motori per posizionare i risultati, quelli di Google in primis.

Ci sono però delle metodologie che è lo stesso Google a invitarci a seguire nella sua Guida SEO all'ottimizzazione di un sito web che può essere scaricata in PDF in lingua italiana. Il buon senso vorrebbe che fosse lo stesso Team di Blogger a ottimizzare i blog su tale piattaforma almeno per quello che riguarda le cose di loro competenza, vale a dire la struttura del modello che dovrebbe essere validata automaticamente dal W3C e contenere tutte le informazioni in chiave SEO.

Nell'articolo appena citato avevo estrapolato 20 punti su cui intervenire per rendere il nostro sito più friendly rispetto ai motori di ricerca. In questo post voglio occuparmi più specificatamente del punto numero 2) vale a dire dell'inserimento della descrizione del blog e dell'articolo. In una dichiarazione di qualche mese fa, l'ingegnere a capo del Team Antispam di Google ha affermato che Google non considera più questi dati da anni. Però tali descrizioni possono avere un certo impatto sul navigatore visto che molti click sui risultati non dipendono solo dal titolo del post ma anche dalla breve descrizione che lo accompagna.

C'è inoltre da rimarcare che in Blogger se si va su Impostazioni > Di base > Descrizione si può inserire la descrizione del blog senza dover modificare il modello. Tale descrizione non si visualizza nel template anche se c'è sicuramente un meccanismo che da ai motori la possibilità di rilevarla.

Si può pensare di aiutare Google e coloro che visualizzano il nostro blog nei risultati di ricerca, inserendo manualmente la descrizione del nostro blog. Se avete un template a cui non sono ancora state fatte delle modifiche andando su Modello > Modifica HTML > Procedi, troverete solo questo codice

<b:include data='blog' name='all-head-content'/>
   <title><data:blog.pageTitle/></title>

in cui la prima riga serve solo per individuarlo più facilmente. Il tag colorato di rosso individua il titolo della pagina corrente del blog come illustrato nel post sui tag di Blogger. Si tratta di una variabile che è funzione della pagina che si apre. Possiamo aggiungere il titolo del blog dopo quello del post in modo che nei risultati di ricerca dei motori si veda una cosa con una struttura di questo genere

Titolo del post | Nome del blog oppure Titolo del post - Nome del blog 

Aggiungere il nome del blog dopo quello del post può essere utile e non è certamente un contenuto duplicato. Si può scegliere di dividere titolo dell'articolo e nome del blog con una barra verticale ( | ) tipica di Wordpress o con un trattino ( - ). Ricordandoci il significato dei metatag di Blogger possiamo quindi modificare il codice precedente in questo modo

<b:include data='blog' name='all-head-content'/>
<title><data:blog.pageName/> | <data:blog.title/></title>

Dove al posto della linea verticale può anche essere messo il trattino. Un esempio relativo a un post di questo blog potrebbe essere

Come inserire una casella personalizzata in Blogger | Idee per computer ed Internet

Se si ha un brand di un certo rilievo questo può aiutare a ricevere più click nei risultati di ricerca. Se si cerca un blog attraverso una chiave che richiama la sua homepage si visualizzerà la descrizione inserita in Impostazioni 

desccrizione-blogger

Questo sistema però non funziona molto bene come si può constatare andando sugli Strumenti per Webmaster accedendo a questa pagina e andando su Diagnostica > Visualizza come Googlebot. Se si incollano nella casella apposita gli URL della Homepage, di qualche pagina di etichetta o di archivio molto spesso il campo della meta descrizione appare vuoto. Può quindi essere utile inserirla direttamente nel modello. Non si può però mettere la descrizione del blog senza tag condizionali perché sarebbe vista nello stesso modo in tutte le pagine e considerata contenuto duplicato. Si può quindi sostituire a

<title><data:blog.pageTitle/></title>

quest'altro codice

<b:if cond='data:blog.pageType == &quot;item&quot;'>
  <title><data:blog.pageName/> | <data:blog.title/></title>
  <meta expr:content='data:blog.pageName' name='description'/>
<b:else/>
  <b:if cond='data:blog.url == data:blog.homepageUrl'>
    <title><data:blog.pageTitle/></title>
    <meta content='Descrizione del blog' name='description'/>
  <b:else/>
    <title><data:blog.pageName/> | <data:blog.title/></title>
    <meta expr:content='data:blog.pageName' name='description'/>
  </b:if>
</b:if>

che fa in modo di mostrare la Descrizione del blog solo nella homepage. Ovviamente al posto di Descrizione del blog va inserita una frase descrittiva del nostro sito. Non usare apostrofi, parole accentate o altri segni che rischiano di non essere interpretati correttamente.

Se voi aprite un vostro post e pigiate su Ctrl+U oppure cliccate sul destro del mouse e scegliete Visualizza sorgente pagina (con Chrome) vedrete il codice della pagina in questione. Blogger in automatico inserisce una meta descrizione del post che è identica al titolo dell'articolo. Questo succede però solo con i modelli più recenti e non per esempio con quello che uso attualmente. Per rendervene conto aprite questo post e visualizzate il sorgente pagina. Sarà visibile il codice

<meta content='Demo per aggiungere link all&#39;articolo alla fine del post' name='description'/>

dove la parte in rosso è il titolo del post. Da notare che l'apostrofo è stato sostituito dal corrispondente simbolo in XHTML. Nel caso si abbia un blog che non introduce automaticamente una meta descrizione oppure se si vuole integrare la meta descrizione con un'altra frase, possiamo andare nell'Editor di Blogger su HTML e incollare all'inizio del codice dell'articolo questo tag

<meta content='Descrizione del post' name='description'/>

Dopo la pubblicazione, se si visualizzerà il sorgente pagina dell'articolo, sarà visibile tale metatag che descrive il post a prescindere dal titolo. Non posso quantificare i probabili benefici di questo inserimento ma l'unica controindicazione è il tempo impiegato per tale modifica.

L'inserimento di una meta descrizione in un post si può fare anche con Windows Live Writer andando su Origine e incollando l'apposito codice all'inizio della pagina. In questo post per esempio ho inserito questa meta descrizione

<meta name="description" content="Ottimizzazione SEO con inserimento della descrizione di un blog e la descrizione dei post su Blogger" />

Concludo ricordando che, se si ha un blog su Wordpress c'è l'eccellente plugin All in One SEO Pack che permette di ottimizzare ciascun post con l'inserimento mirato dei metatag title, description e keyword.





46 commenti :

  1. ciao, grazie per questa descrizione, mi piace la formula "NOME POST | NOME BLOG" e infatti l'ho adottato sul mio blog..

    volevo chiedere però come lasciare che i motori di ricerca prendano da soli come descrizione per ciascun post, proprio l'inizio, le prime parole, di quel determinato post, invece che il titolo stesso e poi di conseguenza frammenti secondari del blog.. insomma come avviene normalmente se non si sceglie la formula del "NOME POST | NOME BLOG".. grazie

    RispondiElimina
  2. @niki starnino
    Si può decidere di non fare nulla e non è detto che sia una scelta sbagliata. Nei motori di ricerca non è che prendono le prime parole del post, in genere mostrano le frasi dell'articolo in cui ci sono le keyword che tu hai ricercato.
    L'incipit dell'articolo viene acquisito per esempio da Facebook o Google Plus (quando funziona la condivisione ... )

    RispondiElimina
  3. ma vale ugualmente questo poi?

    http://www.ideepercomputeredinternet.com/2008/08/come-togliere-il-nome-del-blog-dai.html

    RispondiElimina
  4. perchè modifiche su modifiche non so se effettivamente funzioni bene, io ora ho questo:


    http://shorttext.com/gSgnxkW7

    è un link ad un servizio per condividere il testo dove c'è parte del mio codice riguardante titolo e descrizione

    RispondiElimina
  5. @Domenico Sergio Antonacci
    Va da sè che se scrivo un post su un argomento che avevo trattato in precedenza, fa fede l'ultimo articolo che ho scritto. Mi rendo conto che dovrei aggiornare tutti i post ma sarebbe una fatica improba.
    Le ultime novità in fatto di metatag sono che solo la descrizione serve non tanto ai motori di ricerca ma ai lettori perché possono leggere una breve introduzione agli argomenti trattati nel sito.

    RispondiElimina
  6. si, mi rendo conto che è impossibile..comunque ho ripulito il codice...ora uso l'ultimo e basta...mi sono accorto che c'erano delle ripetizioni inutili anche in un'altra parte del codice.

    succede quando si seguono più guide (di altri siti) e non si è attenti a cosa si fa..starò più attento

    saluti e buon lavoro con il tuo spettacolare blog

    RispondiElimina
  7. grazie Ernesto.. cmq ho risolto, ho tolto semplicemente la riga 3

    expr:content='data:blog.pageName' name='description'

    così ora "NOME POST | NOME BLOG" funziona, senza riproporre il titolo del post nella descrizione, ma rilevando quest'ultima da solo dal testo del post.. forse non ero stato chiaro io, una scemenza cmq, sono un pignolo! :)


    un'altra cosa volevo capire: ma perché hai ripetuto due volte questo?

    title data:blog.pageName | data:blog.title title
    <meta expr:content='data:blog.pageName' name='description'

    io la seconda volta in fondo non l'ho riscritto, mi sembrava superfluo, e sembra funzioni, ma non sono esperto.. sai dirmi se invece c'è qualche contrindicazione?


    infine ho provato ad inserire il meta description all'interno di un post, per provare, perché ho alcuni post solo con immagini e volevo inserire una breve descrizione per gli utenti più che per i motori, ma non me lo rileva, hai qualche soluzione? ciao e grazie ancora della disponibilità

    RispondiElimina
  8. @niki starnino
    Parto dall'ultima domanda. Il tag description nel post si può vedere andando nel sorgente pagina però di qui a dire che Google lo consideri ce ne corre. Bisognerebbe fare degli esperimenti di settimane. Ma lasciamo la cosa ai SEO professionisti.

    La ripetizione della riga avviene dopo il tag < b:else/ >. Che potremmo tradurre come "se invece" Se si traduce in logica linguistica i metatag il significato delle varie righe sarebbe:
    1)Se la pagina è un post
    2)Il titolo è dato da Titolo | Nome Blog
    3)Con la descrizione del post
    4)Se invece
    5)La pagina è la homepage
    6)La pagina
    7)ha questa descrizione del blog
    8)altrimenti
    9)Titolo del post | titolo del blog

    P.S. Forse è un po' troppo prolisso :)

    RispondiElimina
  9. oh sì, la lascio ai professionisti, eh eh!.. era per curiosità.. allora posso benissimo sfoltire il blocco se non intacca la logicità.. di nuovo grazie per la disponibilità e la gentilezza nel rispondere..

    RispondiElimina
  10. Ciao Ernesto. Ho applicato questo tuo suggerimento tempo fa, e solo adesso dopo alcune settimane posso fare alcune analisi.
    Ho notato che spesso questa meta descrizione genera delle meta description brevi (problema trascurabile), ma la cosa problematica è che google utilizzerà come descrizione di ogni post proprio questa meta description auto generata.
    In sostanza cercando su google gli articoli pubblicati da me, il motore di ricerca restituisce ugual titolo e ugual descrizione! (come indicato dai tag). In questo modo non si perdono preziossisime parole chiavi ? o il rischio di incorrere in contenuti duplicati ?

    Sarebbe molto più interessante invece riuscire ad inserire come meta tag nel caso di un post le prime 20-25 parole del post... è possibile realizzare qualcosa di simile ? su google support avevo trovato "<$BlogItemBody$> - The content of a post."
    Potrebbe essere utile ? Idee ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Giancarlo
      Onestamente non ho fatto ricerche in questo settore, personalmente uso ancora questo sistema
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2010/10/come-inserire-la-descrizione-del-blog.html

      Elimina
    2. in sostanza in questo modo inserisci la meta descrizione soltanto per la homepage, lasciando invece che google acquisisca automaticamente l'inizio del post come descrizione...
      In questo modo però non sono sicuro che altri spider facciano come google inserendo automaticamente questo tipo di descrizione...
      Sarebbe proprio la ciliegina sulla torna riuscire ad inserire l'inizia del post nella meta description...
      Comunque ok, se ti viene qualche idea fammi sapere. Resto sintonizzato :)

      P.s. Complimenti per il Blog

      Elimina
    3. @Giancarlo
      Quello che conta è Google che vale per più del 90% delle ricerche (almeno in Italia)

      Elimina
  11. Ciao Ernesto, una curiosità. Per la descrizione del post in WLWritter all'inizio dell' HTML (Origine) uso questo metatag:

    < meta content='Descrizione del post' name='description'/>

    quando vado a vedere la sorgente pagina il metatag risulta essere così:

    < meta name="description" content="Descrizione del post" />

    Ho controllato altre sorgenti pagina di altri blog, anche il tuo, per vedere se il comportamento fosse lo stesso ma invece il metatag resta uguale. Per te è normale o c'è qualcosa che non va?

    Ciao grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Vinnie---
      Una semplice giustapposizione del tag non vuol dir nulla, l'importante è che ci sia. Io però uso la metadescrizione dell'Editor di Blogger. Nel senso che scrivo il post con WLW e poi lo inserisco nel blog come Bozza. Apro la Bozza con la nuova interfaccia, digito la Descrizione nelle Preferenze di Ricerca, pubblico e condivido automaticamente su Google Plus.

      Elimina
  12. Ok, nel dubbio preferivo chiarire. Interessante il tuo metodo di pubblicazione, vedrò di provarlo. Non so se ti è capitato di notare la differenza di un post scritto con l'editor di Blogger e scritto con WLW. Con il primo una volta pubblicato il post le righe di testo risultano essere più vicine/attaccate rispetto a quelle del post scritto con WLV che invece ha un aspetto grafico decisamente più ordinato (almeno è quello che accade da me). Se anche da te succede lo stesso, con il metodo di pubblicazione che usi (da WLW a Bozza su Blogger poi pubblicazione), il post mantiene la grafica di WLW?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Vinnie---
      Ovviamente mi accade la stessa cosa, solo che inserisco il cursore e clicco su Invio per distaccare i paragrafi. E' cosa di dieci secondi.

      Elimina
  13. Si quando ho dovuto intervenire obbligatoriamente dall'editor di Blogger ho fatto così anche io. Certo che se risolvono da questo punto di vista non farebbe schifo.

    RispondiElimina
  14. Ciao ernesto mi ano cosiliato per meterlo un codice tag sopra a (head) e la prima volta che sento che si puo meterlo anche scrip sopra a (head)!!!

    questo codice tag che mi ano cosigliato ti permeterlo che su motori si dicercha e su broves viene cosi

    nome del post--i tag del post separati con virgola--nome del blog

    puo andare benne secondo te'???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @MusicNews
      Ora non è più necessario aggiungere nulla, è tutto automatico. Segui questo post
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/la-descrizione-nelle-preferenze-di.html
      P.S Che ne diresti di cercare di migliorare un po' il tuo italiano :)

      Elimina
  15. :) lool Ernesto,nn sono italiano caro :) e 1 vergonia se ce italiani e scrivono cosi come me :) lool .ti saluto e continua cosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo ;)
      Non se l'unico... straniero pure io, Music news!

      Elimina
  16. Vabè, la parte della codifica generale, cioè quella di tutto il sito, dei tag... ecc, l'ho capita.
    Ma per ottenere descrizioni per ogni post, bisogna aggiungere il tag meta in ogni post... o c'è qualcosa che mi sono perso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @JanQuarius
      Ti sei perso questo post
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/la-descrizione-nelle-preferenze-di.html

      Elimina
  17. Ernesto dovrei copiare un codice come dicono queste frase in inglese che ti ricopio.

    1. Copy and Paste that code near the top of your website (in the HEAD or above)
    2. Copy and paste this code inside your website HEAD tags, as close to the top of the page as possible.

    L'ho tradotto con google traduttore:

    1. Copia e incolla il codice nella parte superiore che del tuo sito web (in testa o al di sopra)
    2. Copia e incolla questo codice all'interno dei tag HEAD al tuo sito web, il più vicino alla parte superiore della pagina il più possibile.

    DOVE DOVREI INCOLLARE IL CODICE?
    Dovrei inserirlo prima di head /head o header /header o body o dopo di questi?

    Speriamo che riesci ad aiutarmi con una risposta :/

    RispondiElimina
  18. @Andreasapuppo
    Hai fatto un romanzo =). È sempre così. Per non interferire con l'altro codice si mette o subito dopo Head ma molto più spesso suboto prima di/head che è il tag di chiusura

    RispondiElimina
  19. Ho commentato con il cellulare e mi cambia le parole. Ovviamente era head e /head

    RispondiElimina
  20. Salve,complimenti per il blog!
    Quindi se inserisco questo codice relativo alla descrizione del blog devo rimuovere la descrizione del blog in Impostazioni -> Preferenza di ricerca?
    Dico bene?
    Grazie per la risposta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @AndreaLeopardi
      No. E' esattamente l'opposto. Bisogna sempre privilegiare le ultime feature rispetto a quelle più datate. Quindi va bene inserire il nome del blog dopo il titolo del post in questo modo
      Titolo post | Nome blog
      ma la metadescrizione va tolta dal modello e inserita in Impostazioni > Preferenze di ricerca sia globalmente sia per ogni singolo post. Se uno ne ha la voglia e il tempo anche negli articoli già pubblicati. Porterebbe certamente maggiore freschezza a tutto il sito.

      Elimina
  21. Tutto chiaro!
    Grazie mille per la risposta fulminea!

    RispondiElimina
  22. come si fa a correggere gli errori del blog per poi validarlo?Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Stelladellest
      E' un problema soprattutto dei siti wordpress. I modelli di Blogger sono validati poi se si aggiungono altri widget ci possono essere delle cose che non vanno bene al W3C ma non gli darei molta omportanza

      Elimina
  23. A sfavore:
    Non presenti i meta tag per i motori di ricerca [meta keywords]
    Pagina non validata dal W3C: 464 elementi non conformi

    scusa Ernesto, non so se va bene scrivere qui ma l'argomento è conforme,
    non sono un webmaster ma amo molto fare grafica,(almeno le tag ;-) )
    mi puoi aiutare con "parole povere" o un esempio per sopperire a queste 2 voci che mancano per avere il 100%
    della qualità nel mio blog? Ti seguo dappertutto azz e dire che mi chiamavano "la preda che fugge" eheheheh;
    mo corro dietro ai tuoi post, puoi darmi una mano please?
    Naturalmente sono digiuna di tutto tranne che di buona volontà,tenacia e tanto amore per ogni cosa che faccio,
    aspetto una tua risposta, aiutami per favore te ne prego,
    quelle due crocette rosse nella qualità del mio blog mi stanno proprio sullo stomaco credimi,
    grazie per tutto cio' che fai per noi, la cascata di petali di rosa sta di incanto nella mia home,
    la desideravo da tanto, ma davvero da tanto…… grazie ancora e di tutto……;-)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @AnnaRosaRossaCalisti
      Se testassi io la qualità di questo blog sarebbe sicuramente peggiore. La validazione da parte del W3C è cosa che può servire per questioni di immagine ma all'atto pratico conta poco. Per quello che riguarda Blogger poi non possiamo fare niente perché senza poter accedere al file manager non è che possiamo modificare i file di Blogger che sono su server per noi inaccessibili. Si pensa che Google prenda in considerazione questo tema e trovi di volta in volta le soluzioni per rendere i modelli sempre più compatibili con i dettami del consorzio W3C.
      In due parole "fregatene altamente" :)

      Elimina
  24. in poche parole posso essere contenta di cosa ho fatto e come sto?
    nel primo mese su net parade ho guadagnato tre award, il 1° di partecipazione e in classifica,il 2° per i diecimila voti, il terzo per essere "uno dei più belli", ora malgrado non cambio post visto mia assenza da primi agosto ho vinto award d'argento; quindi quelle due crocette non sono così importanti dice Ernesto e posso essere contenta così? mi tranquillizzi molto Ernesto e grazie di vero cuore, mi togli un peso dal petto ne???
    Grazie ancora e se passi dalle mie parti vieni vedere come buttano bene i petali di rose;
    grazie ancora per tutto il tempo che ci dedichi, e grazie a chi ha partecipato commentando anche altrove,
    bacini e rose a te Ernesto ed anche a chi ci legge; notte serena e bella………<3<3<3

    RispondiElimina
  25. Ciao, complimenti per l'articolo! Ottimi consigli. Non mi è chiaro solo cosa sono i tag condizionali di cui parli e se sono necessari anche utilizzando il codice che hai presentato. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @DavideEsplosito
      Google e quindi Blogger vanno veloci. Non si fa in tempo a scrivere un post che è già superato. I metatag adesso non si inseriscono più e si usano le Preferenze di Ricerca e la Descrizione
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/come-personalizzare-le-preferenze-di.html
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/come-personalizzare-le-preferenze-di.html
      Per quello che riguarda i tag condizionali si tratta di un modo sclusivo di Blogger per mostrare un elemento che può essere una immagine, un testo o un widget solo in determinate pagine
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/06/i-tag-condizionali-e-i-domini.html

      Elimina
  26. Ciao Ernesto. Ho aggiunto questa modifica all' HTML e tutto funziona correttamente tranne che per il fatto che questa barra "|" tra | mi viene visualizzata anche quando sono nella home, cioè compare "| TitoloBlog". Volevo sapere se c'è modo di correggere la cosa o se comunque (dato che non è un dramma) può rimanere così senza problemi. Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Togli il carattere | dal codice (è presente due volte) e lasciaci solo uno o due spazi
      @#

      Elimina
  27. Ciao Ernesto!
    Io ho provato a validare il mio blog con W3C, ma mi rileva parecchi errori (192) che non riesco a capire... Cioè mi presenta alcune righe dell'html come problematiche ma non so come risolverle... È possibile trovare una guida su questi errori?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi un consiglio? Questi errori del W3C non li considerare proprio. Non potresti fare molto visto che non puoi accedere ai server di Blogger.. Google lo sa e certo non penalizza la sua piattaforma per questo. Prova ad analizzare gli errori W3C anche di questo sito e ne troverai un numero simile
      @#

      Elimina
  28. ciao! ci tenevo a dirti che il tuo blog è fantastico. Ho sempre trovato le risposte a tutti i miei dubbi. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      Questo post però è datato. Sul tema Blogger ha introdotto dei tool molto efficaci
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/come-personalizzare-le-preferenze-di.html
      I metatag non vanno più inseriti nel modello, è tutto automatico
      @#

      Elimina
  29. Trovata sul web una versione di All in One SEO Pack per Blogger. Sai mica se da dei buoni risultati?

    Grazie

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.