Pubblicato il 30/01/09 - aggiornato il  | 11 commenti :

Con Scribd si possono inserire nel blog documenti di tutti i formati, compresi Word e PDF.

Ho già parlato in un precedente articolo del servizio Embeddit che consente di implementare documenti di vario tipo nel layout del blog con grande facilità.
E’ adesso il momento di parlare di Scribd un servizio ancora più interessante, recentemente salito agli onori della cronaca perché usato da Barack Obama per caricare in rete i documenti dei suoi piani economico-finanziari.
Occorre dare un indirizzo email e attivare il servizio
image
Si clicca su Upload per caricare il file che vogliamo implementare nel blog. I file supportati sono
  • Microsoft Office – doc, docx, ppt, pptx, pps, xls, xlsx
  • PDF – pdf, ps
  • Open Office - odt, odp, sxw, sxi, etc.
  • Testo - txt, rtf
Si può caricare il file dall’hard disk, ma anche da un URL del web o facendo copia-incolla direttamente con il testo.

Si possono aggiungere descrizione, etichette, scegliere se rendere i file pubblici o privati; alcune funzionalità sono ovviamente opzionali. Infine si clicca su Save Change. Del documento che abbiamo caricato ci vengono forniti URL e codice HTML, con un’ulteriore personalizzazione per chi ha Wordpress
image
Se si incolla il codice in modalità HTML in Blogger questo è il risultato
La Teoria Della Relatività Speciale Devo dire che il risultato è anche migliore di quello che si ottiene con Embeddit. Nella parte iniziale è presente il collegamento al file su Scribd mentre in quella finale ci sono dei collegamenti al sito
image   image
Volendo possono anche essere eliminati anche se non è molto leale con Scribd che ha gratuitamente caricato i tuoi documenti.
Il documento può anche essere ingrandito con lo zoom e se ne può selezionare una parte per copiarla con il mouse


image
Per selezionare parte del documento si clicca su I, mentre pigiando sul pulsante a fianco si ha una visione di tutte le pagine in una sola finestra. Attraverso Search immettendo una keyword possiamo trovarla all’interno del documento; se si clicca sul pulsante in alto a destra abbiamo una visione a schermo intero.
E’ inoltre possibile per chiunque prelevare il codice HTML del documento per postarlo in un altro sito
image
Sotto alla finestra di Scribd si formano automaticamente delle tag che possono essere utilizzate per ampliare la ricerca sullo stesso sito di eventuali documenti correlati. Cliccando in basso a sinistra si scopre una barra verticale con altri documenti che potrebbero avere attinenza con quello postato, e che possono essere aperti direttamente dal post.
La larghezza della finestra di Scribd è del 100%, quindi automaticamente prende tutto lo spazio dell’articolo in larghezza, mentre l’altezza è 500 pixel. L’oggetto che materialmente vediamo sul blog è un’applicazione in flash. A parte quest’ultima peculiarità per quanto riguarda le dimensioni presumo che possano essere  cambiate anche se non mi sono preso la briga di provare a farlo.





11 commenti :

  1. Molto interessante.
    Qualcosa del genere viene fatto anche con documenti di google, ma questo servizio è decisamente eccellente.
    Grazie

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo. Notevole veramente! Possiamo inserire in un post anche un documento di migliaia di pagine :-).

    RispondiElimina
  3. Molto interessante, usavo Google Docs per file di Excel, ma proverò questo servizio!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. riposto:
    Ho fatto alcune prove e non sono proprio felice,
    alcuni file pdf non li fa vedere in modo chiaro alcune righe sono trasformate in quadratini
    Poi pensavo che il documento privato permetteva di aprirlo una volta inserito nel blog con una pass o qualcosa di simile invece compare come un documento pubblico.
    hummm forse troppo entusiasmo fa male.

    RispondiElimina
  6. @Doc
    Google Documenti, come si chiama ora, permette di creare e accludere documenti in tutti i principali formati, ma sono sempre oggetti esterni all'articolo. Per visionarli si deve cliccare su un link.
    Questo servizio è diverso perché trasforma tutti questi formati in oggetti in flash che sono immediatamente visibili nel blog senza cliccare su dei collegamenti.

    @vit
    Non ho provato con i PDF, forse c'erano dei font non supportati . Per il resto c'è la possibilità di inserirlo come documento privato. Certo che allora non lo puoi mettere in un blog, ma puoi inviare il link con le istruzioni di accesso

    RispondiElimina
  7. Ciao, confermo tutto: io uso Scribd sul mio blog già da diverso tempo e ne sono pienamente soddisfatto. Ritengo sia uno tra i migliori, se non addirittura il migliore servizio per inserire qualsiasi tipo di documento direttamente nel blog.
    PS: le dimensioni possono facilmente essere cambiate modificando il codice al momento dell' inserimento, basta andare sulle funzionalità avanzate ed inserire le misure personalizzate...

    RispondiElimina
  8. @Stefano
    Grazie delle indicazioni che hai dato

    RispondiElimina
  9. Aiutaci a raccogliere un milione di firme!
    No allo Scudo Stellare
    Cari amici.
    il Parlamento della Repubblica Ceca dovrà esprimersi sulla costruzione di una base militare degli Stati Uniti ed è probabile che voterà a favore della sua installazione, nonostante il 70% della popolazione sia contrario.Vista l’urgenza della situazione, abbiamo lanciato una petizione on-line per fare pressione sul Parlamento e chiedere che la questione sia risolta con un referendum.
    Il progetto degli Stati Uniti NMD – sistema missilistico nazionale, è un progetto molto complesso che prevede la produzione di nuove armi e l’installazione di basi militari americane in diversi punti del pianeta. In particolare in Europa il primo passo è l’installazione di un radar in Repubblica Ceca e di una base con missili intercettori in Polonia. Questo piano ha diviso l’Europa, che al momento attuale non è in grado di dare una risposta unitaria, coerente e nonviolenta alla politica aggressiva degli Stati Uniti. Le reazioni della Russia e della Cina hanno creato un’atmosfera da “guerra fredda”. Aumentano le tensioni internazionali, è ripresa una folle corsa agli armamenti (convenzionali e nucleari) e soprattutto si pongono le basi per la militarizzazione ed il controllo dello spazio.
    La maggioranza dei cechi non vuole basi militari straniere sul proprio territorio. La maggioranza dei cechi vuole decidere su questi problemi tramite un referendum, strumento fondamentale di qualsiasi democrazia.
    Ti chiediamo di appoggiare la nostra protesta nonviolenta. Questo piano non riguarda solo noi cechi ma tutta l’Europa e tutto il mondo.
    Firma la nostra petizione online e diffondila tra i tuoi amici.
    Inviaci i tuoi messaggi di sostegno. Aiutaci a raccogliere un milione di firme!
    Jan Tamáš.
    Movimento nonviolento contro le basi in repubblica ceca.

    Dana feminová
    Europa per la pace
    Grazie per il vostro aiuto.
    Firma digitale nel sito sotto indicato.
    In italiano http://petice.nenasili.cz/index.php?lang=it
    In Inglese http://www.nonviolence.cz

    RispondiElimina
  10. well.. it's like I knew!

    RispondiElimina
  11. @Anonimo

    DAVVERO UN BEL SERVIZIO.DAI COMMENTI CHE LEGGO MI SEMBRA CHE LE COSE SIANO NETTAMENTE MIGLIORATE.I PDF SI VEDONO ESATTAMENTE COME SONO SUL MIO PC.GRAZIE MILLE DELLA DRITTA.

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.