28 maggio 2016 Ultimo aggiornamento:

Science Journal è una app per monitorare l'ambiente esterno con i sensori di Android.

Nel precedente post abbiamo visto come Google sia molto sensibile alla ricerca e agli esperimenti anche promuovendoli all'interno dei propri servizi di punta come Chrome e Android. L'interesse per la scienza da parte di Google ha portato anche alla realizzazione di applicazioni assolutamente fantastiche come Sky Map per cercare i corpi celesti.

I moderni smartphone sono anche dei piccoli laboratori scientifici. Anzi si può dire che un semplice telefonino ha degli strumenti che fino a qualche decina di anni fa erano prerogative solo di istituti specializzati. Ciascun telefono ha infatti una serie di sensori per monitorare diversi parametri esterni. Il numero di sensori varia un po' in funzione della marca e della gamma del telefonino.

ELENCO DEI SENSORI ANDROID


Nei dispositivi Android sono presenti i seguenti sensori:

Scoprire gli esperimenti di Chrome e Android.

I dirigenti di Google sono da sempre molto attenti alla ricerca anche al di fuori del loro campo di interesse. Insieme ai prodotti sono soliti lanciare degli esperimenti collaterali per migliorarli in modo continuativo. Ricordo tra l'altro il servizio di posta elettronica Gmail che ha al suo interno la sezione Labs con diverse funzionalità che l'utente può testare nel proprio account.

I servizi lanciati da Google hanno fatto scuola e sono stati quasi tutti dei grandi successi intervallati talvolta da insuccessi anche clamorosi. Tra i prodotti migliori di Google ci sono senza dubbio il browser Chrome che ha scalzato l'ormai abbandonato Internet Explorer come il più usato a livello mondiale e il sistema operativo Android che detiene ormai più dell'ottanta per cento del mercato degli smartphone.


27 maggio 2016 Ultimo aggiornamento:

Come ripristinare un documento di Office (Word, Excel, Powerpoint) che non si è salvato.

Se per qualche ragione un programma di Office, che potrebbe essere Word, Excel o Powerpoint, smettesse di funzionare perché non risponde più, saremo costretti a chiuderlo andando su Gestione Attività a cui si accede cliccando con il destro del mouse nella Barra delle Applicazioni.

Il documento a cui stavamo lavorando lo potremo però ripristinare nel momento in cui aprissimo nuovamente il programma. Si visualizzerà una finestra in cui ci verrà chiesto esplicitamente di ripristinarlo come opzione consigliata. Un discorso analogo vale anche se il computer andasse in crash o se venisse a mancare improvvisamente l'energia elettrica per i PC che non abbiano l'alimentazione a batteria.

In questo articolo invece mi occuperò di mostrare come ripristinare un file che non si sia volutamente salvato. Si possono cioè ripristinare documenti in cui abbiamo cliccato su Non salvare all'atto della loro chiusura. Come impostazione predefinita i programmi di Office a partire da Office 2007 salvano automaticamente i file a cui si sta lavorando e il salvataggio rimane anche se si decide diversamente. Quindi niente panico se inavvertitamente avete chiuso un documento senza salvarlo. Vediamo come procedere con Word 2013 ma la procedura è la stessa per tutti gli altri programmi e le altre versioni.

Come aggiungere un messaggio variabile all'inizio di Blogger con il widget del Post in Evidenza.

Da qualche mese Blogger ha introdotto il widget del Post in Evidenza per tenere sempre in primo piano un determinato post del blog. Questo gadget, come del resto quasi tutti quelli ufficiali di Blogger, non è facilmente personalizzabile però vediamo come si possa utilizzare per mostrare all'inizio del blog un avviso ai lettori che possa anche essere modificato con un semplice click.

Ricordo che si possono comunque inserire un avviso fluttuante su Blogger completamente personalizzabile e un banner con crocetta di chiusura. Se abbiamo però l'esigenza di mostrare non solo del testo di lunghezza variabile anche formattato questi metodi non sono utilizzabili. Vediamo come procedere con l'utilizzo del gadget del Post in Evidenza.

COME PUBBLICARE DEI POST CHE NON ANDRANNO NEI FEED E IN HOMEPAGE


Se vogliamo utilizzare i contenuti di articoli per posizionarli in alto dobbiamo innanzitutto crearli ma non dovranno finire nella Home, nei Feed RSS o nella newsletter. Per questa operazione dobbiamo impostare una data di pubblicazione antecedente anche alla stessa nascita del blog. Nell'Editor di Blogger si va sulla destra su Impostazioni post -> Imposta data e ora


26 maggio 2016 Ultimo aggiornamento:

Come creare un sommario automatico di un libro o di un ebook con Libre Office.

Tutti i libri hanno il loro indice o sommario che dir si voglia con l'elenco dei capitoli, delle sezioni e delle sottosezioni con accanto il numero di pagina da cui iniziano. Quando si scrive un libro o un ebook con un Editor come Word, Libre Office o Open Office è pratica comune riprendere le parti precedenti a quella su cui si sta lavorando per modificare, eliminare o aggiungere contenuti.

Non è raro che si aggiungano altri capitoli o altre sezioni specialmente se non si tratta di narrativa ma di un manuale o di un documento corposo. I titoli dei capitoli e delle sezioni in cui si dividono questi ultimi vengono digitati con uno stile diverso da quello dei normali paragrafi. In linea di massima lo stile dei titoli ha una dimensione dei caratteri nettamente più grande di quella dei paragrafi.


Come creare e aggiornare automaticamente un indice di un libro o di un documento con Word.

Le funzionalità di Word comprendono diversi stili per Titoli e Paragrafi. In questo modo l'autore può inserire Titoli di un capitolo, per esempio con lo stile Titolo 1, titoli di sezioni di un capitolo, per esempio con il Titolo 2, e sottosezioni, per esempio con il Titolo 3.

Gli stili sono accessibili dalla scheda Home sulla parte destra. Insieme a questi ci sono anche le funzioni sottotitoli Enfasi delicata, Enfasi corsivo, Enfasi intensa, Enfasi grassetto, Citazione, Citazione intensa, Riferimento delicato, Riferimento intenso, Paragrafo elenco e Titolo del libro. Tutti questi stili possono essere personalizzati nei colori e nelle dimensioni dei caratteri, nella scelta della famiglia di font e nell'allineamento.


25 maggio 2016 Ultimo aggiornamento:

Come trasformare testo in maiuscolo in minuscolo o in maiuscoletto con WordPad, Word o i CSS.

A chi non è mai capitato di voler trasformare una porzione di testo tutta in minuscolo o tutta in maiuscolo? Questa operazione dovrebbe essere apparentemente semplice per un Editor di testo ma in realtà lo è solo per chi conosca il giusto metodo per poterlo fare.

Qualche giorno fa ho illustrato alcune funzionalità di WordPad che ha in comune con Word di Office alcune scorciatoie da tastiera (o tasti di scelta rapida, o hotkeys). La scorciatoia da tastiera da usare per questa operazione è Shift+F3. Ricordo che il tasto Shift è quello per digitare le maiuscole. L'Editor di testo WordPad è preinstallato gratuitamente in tutti i computer Windows quindi questa operazione può essere fatta da tutti i possessori di PC senza bisogno di installare alcunché.


Come cercare i video in diretta streaming su Facebook.

Le dirette video stanno diventando sempre più comuni nel web e i maggiori player del settore si stanno facendo una spietata concorrenza. Dopo il Periscope di Twitter e la trasmissione di video in diretta di Youtube, da qualche tempo pure Facebook ha attivato questa funzionalità.

Questi strumenti innovativi presumibilmente rivoluzioneranno alcune professioni come quella dei giornalisti. Non sarà più necessario inviare una troupe nel posto ma basterà collegarsi con un telefonino di un testimone. Non ci sarà però solo un aumento della informazione ma anche dell'offerta di prodotti di intrattenimento o sportivi. Ci saranno presumibilmente delle problematiche di copyright ma la tendenza sarà quella.