23 agosto 2016 Ultimo aggiornamento:

Come collegare OnePlus 3 al PC con cavo USB per gestire i file.

Nel post precedente abbiamo visto come attivare le Opzioni Sviluppatore in un cellulare Android e in questo articolo vedremo una prima applicazione di quelle Impostazioni Avanzate. Esistono dei File Manager come AirDroid che ci consentono di accedere alle cartelle e ai file dei cellulari Android per scaricare nel computer per esempio delle immagini o dei video girati con la fotocamera.
Si tratta di un sistema piuttosto semplice e rapido che però ha bisogno dello WiFi a cui debbano essere connessi sia il telefonino sia il computer. Un altro sistema valido per trasferire file da computer a cellulare o viceversa è quello di usare DropBox, Google Drive o OneDrive insieme a un File Manager come Astro. Il metodo più semplice però sarebbe quello di collegare il telefonino al computer con un cavetto USB. Per poterlo fare e per fare in modo che il computer riconosca il dispositivo bisogna installare il driver dello stesso che solitamente si trova nel sito del produttore.


Come attivare le Opzioni Sviluppatore in Android.

Le Opzioni Sviluppatore sono state visibili nei cellulari Android fino mi pare alla versione 2 0 forse 3 poi, visto che gli smanettoni sono una minoranza e che generalmente tale opzioni non venivano usate, dalle versioni successive del sistema operativo sono state nascoste ma possono essere facilmente attivate.

Si tocca l'icona delle Impostazioni che è quella con la ruota dentata e si scorre la pagina in basso fino a trovare Sistema. L'ultima voce di Sistema è Info sul telefonino su cui dovremo fare tap. Nella finestra che si apre dovremo sempre scorrere verso il basso fino a trovare Numero build con appunto il numero identificativo del tipo di dispositivo. Dovremo fare 7 tocchi in rapida successione su tale voce. Il telefonino ci avvertirà di quanti tocchi rimangono prima di diventare sviluppatori. Finalmente visualizzeremo l'avviso Ora sei uno sviluppatore. Tornando indietro vedremo che su Opzioni -> Sistema prima di Info sul telefonino sarà comparsa anche la voce Opzioni Sviluppatore


7 siti per creare un numero di telefono temporaneo usa e getta.

Abbiamo già visto come creare un indirizzo email temporaneo per evitare di avere la posta elettronica sommersa da spam quando ci si registra a siti di dubbia affidabilità. Lo stesso problema si pone anche in modo più evidente quando si deve rendere pubblico il nostro numero telefonico. Se si possiede un telefono Dual SIM tipo One Plus 3 si potrebbe tenere una SIM per i contatti importanti e l'altra da usare solo per contatti di relativo interesse. Questa soluzione però è relativamente costosa visto che occorrono due contratti telefonici.

Se fossimo alla ricerca di un lavoro e a tale scopo dovessimo inserire il nostro numero di telefono in una Bacheca o in un sito nulla ci può dare la garanzia che tale numero non venga utilizzato da scocciatori o peggio da malviventi. Un discorso simile vale anche per chi voglia vendere un oggetto su eBay o voglia affittare un locale o comunque debba creare degli annunci con recapito telefonico.


22 agosto 2016 Ultimo aggiornamento:

Come eliminare la cartella windows.old da Windows 10.

Dalla fine di Luglio non è più possibile installare Windows 10 in modo gratuito nei computer con una versione precedente del sistema operativo. Non è più neppure possibile effettuare il downgrade per ritornare alla vecchia versione di Windows almeno utilizzando gli strumenti messi a disposizione dalla Microsoft.

Se siamo passati a Windows 10 da Windows 8 o Windows 7 tanto vale quindi ripulire il disco dalle vecchie versioni di Windows che sono ancora presenti. La procedura può essere fatta in modo semplice utilizzando un apposito tool del sistema operativo.

Per questioni di sicurezza prima di procedere è bene creare un punto di ripristino e aver già creato una unità di ripristino e/o una immagine di sistema. Si clicca sul pulsante Start e si inizia a digitare l'espressione Pulizia disco


Come postare icone e immagini senza URL con solo codice per velocizzare modelli e temi.

Per postare una immagine in un post o per mostrare una icona nel layout del sito in linea di massima tale immagine deve essere caricata online e nella pagina web va inserito il suo indirizzo web con un apposito codice. Gli utenti di Blogger fino a poco tempo fa potevano fare l'upload delle loro foto o icone su Picasa per poi ottenerne il link diretto da utilizzare nel modello o nei post. Le immagini che vengono inserite negli articoli con l'Editor di Blogger o con Open Live Writer finiscono adesso su Google Foto da cui è più complesso ricavare il link diretto. Gli utenti di Wordpress self-hosted avendo uno spazio proprio aggiungono le foto in una specifica cartella del loro sito da cui si ottiene l'hotlink. I provider più a buon mercato non offrono una larghezza di banda adeguata alle esigenze quindi bisogna essere piuttosto parchi nell'inserimento di immagini nel Tema e negli articoli.

In realtà si possono inserire foto in un articolo o mostrare icone in un Modello o in un Tema senza caricare materialmente le immagini. Si tratta di convertire i dati binari di una immagine in JPG, PNG o GIF in una stringa in Base64. In sostanza l'immagine diventerà un semplice testo con una ovvia velocizzazione del sito. Questo sistema però ha dei limiti nel senso che mentre per le immagini di icone la stringa in Base64 che si ricava sarà di circa quattro righe per una immagine molto complessa avrà un numero di righe molto più grande e quindi difficilmente utilizzabile.


21 agosto 2016 Ultimo aggiornamento:

Come trovare il codice di un colore cliccandoci sopra.

Certamente sarete a conoscenza che i colori nel web sono individuati da particolari codici dei colori secondo le regole del modello HEX esadecimale, RGB o HSB. Tali codici determinano in modo univoco i colori. La rappresentazione parte da tre colori primari che possono essere mischiati in quantità variabili che vanno da 0 a 255 per un totale di 256x256x256= 16777216 colori che sono in numero superiore a quelli percepibili dall'occhio umano.

Nel programma Photoshop e in altri software grafici esiste lo strumento Contagocce che serve per estrarre il codice del colore del pixel su cui si clicca con il mouse. Lo strumento gratuito PicPick che abbiamo già visto utile per misurare le dimensioni degli elementi di una pagina web offre anche il tool Selettori colori che funziona proprio come il Contagocce di Photoshop o Gimp.


Misurare larghezze e lunghezze del layout di una pagina web.

Il codice HTML e CSS di una pagina web determina le dimensioni degli elementi che la compongono. Un esperto di linguaggi di programmazione può digitare Ctrl+U per aprire il sorgente pagina e spulciare il codice della pagina per risalire alle dimensioni dei vari elementi aiutandosi anche con gli strumenti Ispeziona Elemento di Chrome o Analizza Elemento di Firefox.

Gli utenti di Blogger possono modificare le larghezze di tutto il blog e delle sidebar operando nel codice del template. C'è pure la valida estensione per Chrome denominata Image Size Info utilissima per conoscere larghezza e lunghezza di una immagine di qualsiasi pagina web. Non è però così semplice determinare le dimensioni di un elemento del layout dal codice e qualche volta può essere necessario utilizzare dei sistemi empirici.


20 agosto 2016 Ultimo aggiornamento:

Come mostrare le immagini di Blogger con larghezza fissa ma diversa tra desktop e mobile.

Alcuni modelli scaricati da internet hanno delle regole CSS per mostrare le immagini dei post con le stesse dimensioni. Si può fare la stessa scelta anche nei modelli ufficiali di Blogger imponendo anche dei vincoli per mostrare dimensioni diverse a seconda delle tipologie delle pagine e anche in funzione del dispositivo con cui si aprono.

Spesso la homepage di Blogger è configurata in modo diverso da quella degli articoli e mostra gli ultimi post pubblicati in una sorta di tabella con titoli, le prime immagini e lo snippet. In questi casi le dimensioni delle immagini nella home devono essere inferiori a quelle dei post. Si può fare un discorso analogo per le pagine del blog aperte da mobile che debbono avere immagini meno larghe di quelle aperte da desktop. Per personalizzare tutte questi parametri è sufficiente conoscere un solo dato che è però fondamentale vale a dire il selettore univoco delle immagini.