6 febbraio 2016 Ultimo aggiornamento:

Come personalizzare i caratteri di un blog di Blogger con @font-face.

Blogger offre una buona scelta di famiglie di caratteri da utilizzare per il sito. Dopo aver salvato il template si può selezionare tale famiglia andando su Modello > Personalizza > Avanzato > Testo della pagina e scegliere tra i 7 caratteri di default (Arial, Courier, Georgia, Impact, Times New Roman, Trebuchet, Verdana) e i molti caratteri web supportati che vanno da Allerta a Yanone Kaffeesatz.  

Nonostante questa grande disponibilità di font ci sono sempre quelli che vogliono qualcosa di diverso. Lo stesso Google attraverso Google Fonts permette di utilizzare più di 700 tipologie di caratteri da installare in modo molto semplice. Come illustrato nel post appena linkato si deve trovare il codice che permette di caricare la famiglia di font nel modello di Blogger.


Open Live Writer aggiunge l'elenco delle etichette, il Read More e il controllo ortografico anche per Blogger.

Come probabilmente saprete Windows Live Writer non supporta più dal 15 Dicembre l'accesso con gli account Google quindi gli utenti di Blogger non possono usarlo più da quella data e non lo potranno fare neppure in futuro. Però se avete questo programma della Microsoft nel PC Windows non vi conviene disinstallarlo. Infatti contestualmente alla cessazione del supporto per Blogger ha rilasciato Windows Live Writer come progetto open source che è stato denominato Open Live Writer ed è stato preso in carica da un team di sviluppatori che lo hanno reso disponibile agli utenti. Il nuovo software nella versione stabile può essere installato dalla pagina ufficiale Open Live Writer.

Alcuni problemi iniziali sono stati risolti come quelli dell'accesso con Blogger e quello dell'inserimento delle Categorie.  Altre funzionalità verranno aggiunte in futuro fino ad arrivare alla distribuzione del programma in tutti i linguaggi che supportava WLW e al rilascio dei plugin più usati dagli utenti e supportati da WLW.


5 febbraio 2016 Ultimo aggiornamento:

NOma è un app Android per conoscere le storie delle persone che hanno combattuto la mafia.

Ci sono tante applicazioni per cellulari che sono utili per migliorare e facilitare la vita delle persone. Ce ne sono anche altre che invece si pongono un obiettivo diverso. È il caso di NOma installabile da Google Play che si propone di divulgare le storie di coloro che hanno combattuto la mafia e che sono morti per questo.

L'iniziativa nasce dalla associazione culturale Sulle nostre gambe, la sponsorizzazione della TIM e con il contributo fondamentale di Pierfrancesco Diliberto in arte Pif, conduttore televisivo e regista autore del film pluripremiato La mafia uccide solo d'estate. È proprio dall'esperienza di quella pellicola che nasce questa applicazione. NOma è infatti una app che guida cittadini, turisti e giovani per le strade di Palermo e dintorni alla scoperta dei luoghi degli attentati mafiosi che hanno sconvolto l'Italia negli anni 70 e 80.


Bottoni di scelta per mostrare testi diversi in uno stesso spazio.

A seguito di una richiesta ricevuta in un commento vado a illustrare un metodo per mostrare un testo diverso in funzione del bottone selezionato dal lettore o meglio un contenitore con più opzioni di contenuto. In altri termini pensate di avere un blog che parli di cinema. Si potranno creare per esempio i bottoni Interpreti, Personaggi, Trama, Produzione. Nella prima scheda si potranno inserire i nomi degli attori protagonisti, nella seconda i nomi e le caratteristiche dei personaggi interpretati, nella terza lo sviluppo della trama e infine nella quarta le notizie sulla produzione come il nome del regista, quello del produttore, dell'autore della colonna sonora e così via.

Sarà poi il lettore a cliccare sulla scheda corrispondente per avere le informazioni che desidera. Un tale metodo funziona anche come spoiler per evitare di mostrare in modo palese la trama del film anche a chi non la voglia conoscere per avere l'effetto sorpresa. L'esempio fatto per un sito di cinema può essere esteso a un sito di ricette con varie opzioni per cucinare lo stesso ingrediente.


Come nascondere bordi, ombre e cornici nelle immagini di Blogger anche nella versione mobile.

In alcuni template di Blogger ci sono dei CSS che inseriscono automaticamente dei bordi, delle cornici e delle ombreggiature in tutte le immagini che vengono pubblicate nei post. Questo non succede solo per i template scaricati dal web ma anche per quelli ufficiali di Blogger personalizzati con il Designer Modelli. Se si sono introdotte delle personalizzazioni nel template è sempre pericoloso andare su Modello > Personalizza per accedere al Designer Modelli perché si potrebbero perdere delle modifiche fagticosamente introdotte. Se lo si fa con circospezione dopo aver salvato il template e se in Modello > Personalizza > Immagini si sceglie #FFFFFF per il colore del bordo e dello sfondo si possono ugualmente visualizzare delle cornici intorno a tutte le immagini. Queste cornici vengono di solito inserite anche nella immagine del Profilo, nelle icone dell'Elenco di Blog e in tutte le miniature in genere.


4 febbraio 2016 Ultimo aggiornamento:

Come installare i Google Fonts in un blog di Blogger.

Continuo nella trattazione dei temi collegati alla personalizzazione dei caratteri e in questo articolo mi occuperò di come pubblicare una porzione di testo con una determinata famiglia di font oppure come utilizzarla in tutto il blog di Blogger o solo per alcuni elementi.

Forse l'incipit non è immediatamente comprensibile ma quando si passerà a degli esempi sarà tutto molto più chiaro. Ricordo che Google Fonts è un servizio di Google che permette agli utenti di usare gratuitamente i più di 700 font presenti (708 al momento). In un articolo abbiamo già visto come si possano installare i Google Fonts in un PC Windows 10. Con tali caratteri si potranno creare documenti Word o Open Office oppure dei lavori grafici con Photoshop e Gimp.  I documenti editati con tali font saranno correttamente però visibili solo con computer che abbiano gli stessi font installati.


6 strumenti per creare una famiglia di font personalizzata.

Dopo aver visto come installare nuove famiglie di caratteri su Windows 10 e come installare i Google Fonts nello stesso OS adesso partiamo da un presupposto comppletamente diverso. I font invece di cercarli su internet si può provare a crearli da soli. Si tratta naturalmente di un lavoro certosino ma sono sicuro che alcuni grafici o fotografi ci hanno già pensato.

Anche un blogger con un sito personale può accarezzare l'idea di pubblicare i contenuti del suo blog con la sua stessa calligrafia. In questo post presenterò una serie di applicazioni online e offline in grado di aiutarci in questo lavoro. Alcune sono gratuite e semplici da usare mentre altre sono professionali e sono usate dai grafici professionisti per creare nuove famiglie di font.


3 febbraio 2016 Ultimo aggiornamento:

Come identificare la famiglia di caratteri di una pagina web o di una immagine.

Avete aperto una pagina web con dei caratteri che vi piacciono ma che non sapete quali siano? Se siete abbastanza esperti di codici potete digitare Ctrl+U per aprire il sorgente pagina, quindi con Ctr+F cercare le occorrenze di font-family per vedere che tipo di caratteri sono stati utilizzati nei CSS.

Questa operazione non è possibile qualora i CSS siano stati caricati su un file esterno alla pagina web ispezionata. Le famiglie di caratteri utilizzate nelle pagine web sono migliaia e solo qualche decina di queste sono conosciute e installate di default nei vari computer. In due precedenti articoli abbiamo anche visto come installare nuovi font su Windows 10 e come utilizzare i Google Fonts.