Pubblicato il 14/04/12e aggiornato il

Come inserire il nostro blog su Google Currents.

Come iscrivere il nostro sito su Google Currents per renderlo visibile tramite questa applicazione nei cellulari Android, nei tablet, nell'IPhone e nell'IPad.
Google Currents si può definire una applicazione per organizzare e leggere le informazioni attraverso tablet e smartphone visto che è compatibile con Android, IPhone e IPad. Fu lanciata nello scorso Dicembre limitatamente ai soli Stati Uniti ma da pochi giorni è disponibile in 38 lingue diverse tra cui anche l'italiano. Se avete un dispositivo Android è possibile installare Google Currents da Google Play.

I contenuti editoriali da leggere sono tutti gratuiti e sono estratti da prestigiosi quotidiani e magazine internazionali quali Forbes, The Guardian, TechCrunch PBS e altri ancora. Riguardo all'Italia sono disponibili le edizioni di La Stampa, Adn Kronos, Milano Finanza, La Nazione, Quotidiano.net, Il Secolo XIX ma altri certamente si aggiungeranno nei prossimi giorni.

Gli editori che volessero rendere disponibili i propri contenuti tramite Google Currents possono accedere alla pagina Google Currents Producer, inserire i propri dati e cliccare su Continue. Nella finestra successiva si inserisce il nome della pubblicazione e l'URL dei feed, quindi si va su Create

google-currents-create
Dopo pochi secondi di processo, si visualizzerà la scritta: Success! We've added some articles. Si clicca su Done e anche il nostro sito è stato inserito su Google Currents per essere letto anche tramite questo nuovissimo strumento. Nella finestra successiva si potrà vedere l'anteprima del nostro sito nei diversi dispositivi mobili e, sulla sinistra, si potranno aggiungere ulteriori informazioni riguardo alla Descrizione, alla Categoria, alla Icona (che dovrà essere caricata e che dovrà avere dimensioni quadrate comprese tra 64px e 128px), alla Splash Image che credo sia quello che viene visualizzato quando il sito è in fase di caricamento. Dopo ogni modifica si va su Update

google-currents-configurazione

Per leggere i contenuti editoriali tramite Google Currents, si apre l'applicazione che presenterà i contenuti in primo piano con le due schede Raccolta e Di Tendenza.

google-currents

Nella sezione Raccolta si può cliccare su Aggiungi nuovo per selezionare una nuova fonte di notizie. Si possono aggiungere nuovi contenuti scegliendo la categoria e cliccando su Aggiungi

google-currents-recensione[6]


C'è anche la sezione Google Reader in cui sono presenti tutti i siti che seguiamo tramite questo lettore di feed. Si possono quindi aggiungere i nostri blog preferiti per leggerli anche con questo strumento. E' anche possibile farlo offline. Alla fine di ciascun feed c'è il link See original article per aprire il contenuto in versione originale nel browser predefinito del dispositivo mobile

leggere-articoli-google-currents

Non credo che questo nuovo metodo di consultare le informazioni inciderà molto nell'utilizzo di Google Reader ma è comunque un valido strumento che riuscirà certamente a ritagliarsi un proprio spazio.




10 commenti :

  1. nella prima schermata di Google Currents (quella in cui compare il regolamento) cosa bisogna inserire nei campi obbligatori "Title" e "Organization" ?

    RispondiElimina
  2. @ilmiodiritto
    Ti dico quello che ho messo io. Il nome del blog in entrambi i campi.

    RispondiElimina
  3. ciao,
    scusa la domanda,
    dove si preleva l'url dei feed?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @luby
      L'URL dei feed del tuo blog è questo
      http://luby78.blogspot.com/feeds/posts/default

      Elimina
  4. Ancora una domanda. Se si ha la visualizzazione breve dei feed (che mostra solamente i primi caratteri dell'articolo) anche su Google Current cliccando sul titolo si viene automaticamente indirizzati al post originale sul blog?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Ilmiodiritto
      Anche nei feed brevi è comunque sempre presente alla fine dell'incipit del post la scritta See original article per aprire la pagina originale sul blog.

      Elimina
  5. ...appena inserito, sperimao porti qualche beneficio anche in chiave SEO...

    RispondiElimina
  6. @marcobizzarri
    Se ci sono, sono minimi

    RispondiElimina
  7. Ciao Ernesto,
    fatto! Come sempre ottimo lavoro, grazie!

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.