Pubblicato il 16/08/11e aggiornato il

Come velocizzare le prestazioni del computer con Advanced System Care.

Mi ero già occupato in una precedente recensione di Advanced System Care che avevo considerato come il miglior strumento per la pulizia del computer. Dalla fine di Aprile è disponibile una nuova versione, anche questa in italiano, le cui accresciute funzionalità mi sono state comunicate dal senior manager responsabile per l'Italia che aveva letto il mio precedente articolo. Mi ero sempre ripromesso di farci un altro post ma poi avevo sempre rimandato.

Alcuni rallentamenti che ho notato nel mio Windows 7 mi danno però modo di tornare sull'argomento di come tenere sempre in perfetta efficienza il computer in modo da ottenere le massime prestazioni nel minor tempo possibile. Si sa che per noi blogger il tempo è la variabile fondamentale di tutta la nostra attività e cercare di ottimizzarlo al massimo è assolutamente prioritario. Non si può avere un blog di successo se non si riesce a pubblicare articoli di qualità in un tempo ragionevolmente basso. La velocità del computer è uno dei parametri più importanti per determinare la produttività di un autore.

Advanced System Care ha un sacco di tool che permettono di eliminare tutti quei colli di bottiglia che rallentano il PC. Dopo aver effettuato il download del programma, in fase di installazione eliminate tutte le spunte che vi invitano a installare anche la toolbox di IObit nel caso non siate interessati. Alla prima apertura l'interfaccia del programma si presenta così

advanced system care  

Vi conviene lasciare tutte le spunte ai vari tool che sono: Scansione completa malware, Pulizia profonda registro, Ottimizza sistemi, Ripara collegamenti, Cancella Cronologia, Pulizia file inutili, Difesa passiva, Scansione disco, Correggi vulnerabilità e Defrag disco. Si va su Scansione ora per iniziare l'analisi del PC. In Cancella Cronologia è bene andare su Impostazioni per verificare che non vengano eliminati i cookie dei vari browser installati

cronologia browser 

ma sola la cache, le sessioni e la cronologia di download. Alla fine dell'analisi, per ogni tool sarà mostrato il numero dei problemi riscontrati con relativi dettagli

advanced system care ripara

Andate su Ripara per fare pulizia nel vostro PC. In alto a destra dello schermo si visualizzerà allora questa informazione

advanced system care[5]

E' particolarmente importante l'operazione che viene definita deframmentazione del disco rigido e che comporta una allocazione più funzionale dei vari file presenti nel computer. Detto in parole semplici significa fare in modo che uno stesso file venga inserito in zone contigue del disco rigido per ridurre drasticamente i tempi della sua apertura. Advanced System Care di default si apre con l'apertura di Windows ma questa opzione può essere eliminata. Se si clicca sulla freccia posta in alto a destra della prima schermata, si accede all'interfaccia principale

advanced system care interfaccia principale 

da cui si può accedere alla Ottimizzazione rapida, alla Ottimizzazione Completa, al Turbo Boost e agli Strumenti. La Ottimizzazione completa basta farla una volta ogni tanto mentre quella Rapida si può fare tranquillamente anche tutti i giorni visto che non ci vuole più di cinque minuti e si può effettuare in background rispetto ad altre attività. Turbo Boost si può attivare per migliorare ulteriormente la velocità del PC e anche quella della rete internet. Nella sezione Strumenti ci sono altri Tool della IObit per tenere sempre in forma il PC. Consiglio Smart Defrag che deframmenta il disco rigido in modo intelligente e, una volta che si è installato, ce ne possiamo anche dimenticare visto che svolgerà tutto il lavoro in automatico

smart defrag

Si clicca su Analyze quindi su Defag per iniziare la deframmentazione. I file frammentati vengono evidenziati da quadratini rossi che, dopo essere stati spostati in posizioni più consone, diventeranno verdi. Quelli blu sono i file usati raramente mentre quelli neri non possono essere spostati. Concludo osservando che, quando si effettua la pulizia del registro, viene automaticamente creato un backup per aver un punto di ripristino nel caso le cose non andassero a buon fine. Tale punto di ripristino può anche essere creato indipendentemente dal programma o anche utilizzando gli strumenti classici di Windows.  





3 commenti :

  1. sempre prezioso :) ti ho appena citato in un mio post - sono finalmente passato ad un dominio personalizzato! :))

    RispondiElimina
  2. I tuoi consigli sono sempre molto utili...appena installato!

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.