Pubblicato il 29/06/11e aggiornato il

Google + e Google +1 cambieranno il concetto stesso di social network?

In questo periodo ho poco tempo per scrivere i post e quel poco che ho preferisco godermelo all'aria aperta complice la bella stagione. Questo è un peccato perché l'argomento che voglio affrontare avrebbe bisogno di ricerche approfondite, analisi e documentazioni. Google ieri ha dato due importanti notizie. Intanto il pulsate Google Plusone è diventato internazionale. La comunicazione è stata data sia dal Blog ufficiale di Adsense che dal Blog ufficiale di AdWords. Questo dà l'idea di quanto la cosa sia legata a doppio filo al mercato pubblicitario e forse ne è stata proprio la ragione prima della sua introduzione.

Ricordo che il pulsante Google +1 comparirà d'ora in avanti accanto a tutti i risultati di Google. Ci si potrà cliccare sopra e gli amici o i contatti che visualizzeranno la stessa pagina nei risultati delle ricerche, vedranno l'icona con il plusone comminato da voi

google plusone

 

Nei risultati che hanno ricevuto un +1 si vedrà in basso l'avatar del Profilo di chi lo ha fatto. Quando si cliccherà sul pulsante questo si colorerà di blu scuro. Ora era evidente che questo meccanismo aveva una lacuna di fondo. Nel momento in cui si clicca sul Mi Piace di Facebook, la pagina viene condivisa sul social network e il link finisce nella Bacheca di tutti i nostri amici. Inoltre il navigatore ha interesse a cliccare sul Mi Piace perché arricchisce la sua Bacheca o la sua Pagina Fan. Quale è l'interesse dell'utente a cliccare sul Plusone di Google?

Una risposta la abbiamo avuta ieri sia pure ancora non risolutiva. E' stato infatti presentato il Google + Project che si offre come alternativa e temibile concorrente di Facebook. La presentazione è corredata da ben sei video esplicativi che non sto a riportare ma che potete guardarvi sulla pagina linkata anche con i sottotitoli in italiano. La presentazione di Google + rappresenta anche una critica molto dura al modo di condividere di Facebook. Secondo Google, più aumentano gli amici e meno si condivide. La condivisione, quando si ha a che fare con centinaia di amici, diventa una esibizione. E' per questo si condivide sempre di meno. L'idea di Google è quella di creare dei gruppi di amici con cui condividere certe cose ma non altre. Il sistema delle liste di Facebook nel caso di Google + diventano non un corollario ma la vera essenza della condivisione. Vediamo quali sono i punti principali di Google +:

  1. Cerchie: quello che condividi con i tuoi amici non lo condividi con i tuoi genitori e viceversa. Inoltre ci sono relazioni di amicizia le più variegate. Ciascun utente potrà quindi creare delle cerchie di amici con cui condividere determinate cose ma non altre. Mediante il drag & drop si potrà spostare un amico da una cerchia all'altra con facilità. Non si tratterà di insiemi concentrici e praticamente non ci sarà nessuno con cui condividiamo tutto.
  2. Spunti: Ciascuno di noi ha molti interessi e a ciascuno di essi associa una certa cerchia di amici. Attraverso la funzione Spunti si potranno acquisire una infinità di feed di foto, video e altro materiale da condividere con le persone giuste
  3. Videoritrovi: La mia esperienza pluriennale di blogger mi fa ritenere che il contatto audio video tra persone sia una delle cose più ricercate del web ma anche una delle più complesse. Quando tenti di intavolare una conversazione con un contatto che si è reso disponibile, non si sa mai se è felice di interloquire con te o se gli stai rompendo le scatole. I luoghi pubblici come le chat o le videochat hanno tutta una serie di controindicazioni. Con Google + vengono creati dei luoghi in cui sia possibile incontrarsi anche in video in modo fluido e casuale. Questo però solo con la Cerchia di contatti che hai scelto per questa condivisione più intima. Si potranno creare degli scambi a due o interloquire tra più persone sul tipo delle stanze di videochat. Sarà naturalmente possibile creare cerchie diverse per diverse tipologie di contatti (discorsi a ruota libera con amici o videoconferenze di lavoro).
  4. Mobile: I contatti via smartphone diventeranno sempre più importanti rispetto a quelli del normale computer di casa. Ecco che allora Google si è concentrato su quelli che sono gli aspetti peculiari dei dispositivi mobili: GPS, fotocamere o videocamere e messaggistica. Con Google+ si potrà decidere di aggiungere, ma anche di non farlo, la posizione geografica ad ogni post per dare la possibilità agli amici della nostra cerchia di conoscere la nostra attuale ubicazione. Sarà anche possibile il caricamento istantaneo delle foto che si sono scattate. Queste saranno hostate in the cloud in un album privato e saranno rese quindi immediatamente disponibili per la condivisione con gli amici selezionati
  5. Huddle: Mettersi d'accordo tra amici non è sempre cosa semplice. Certo che aiutano molto gli SMS, le email o i messaggi personali su Facebook o Twitter. Con Huddle si viene a creare un sistema di messaggistica di gruppo che permette agli amici appartenenti a una certa Cerchia di essere sempre al corrente su quello che succede al suo interno.

Google + inizierà con una serie di prove per un numero limitato di utenti ma sarà presto reso disponibile a tutti. Per il momento ci si può recare in quella che è una specie di Homepage di presentazione

google   homepage presentazione   

Per richiedere un invito, o per essere messi immediatamente al corrente sulla disponibilità del servizio, si possono inserire i nostri dati in questo modulo e cliccare su Invia. Dopo il fiasco clamoroso di Google Wave e il mezzo fiasco di Google Buzz ecco che quelli di Mountain View ci riprovano a creare il loro social network. E' difficile stabilire già da adesso se sarà un successo e se sì in quale misura. Rispetto ai due progetti precedenti questo ha però delle idee certamente innovative. Vi consiglio anche di dare uno sguardo a questa pagina di Demo di Google +. La grafica in HTML5 è di un altro pianeta rispetto a quella di Facebook praticamente immutata da anni. Secondo me la differenza la farà la facilità o meno di accedere e condividere. Gli utenti rigettarono subito Google Wave perché troppo complesso. Ieri sul mio Profilo Facebook ho scherzato sulla banda nera che era apparsa in alto alle pagine di Google. Adesso è chiaro che le modifiche grafiche, che stanno interessando anche GMail e tutti i dispositivi mobili con OS Android, sono state tutte fatte in funzione di Google + come mostra questo screenshot preso nella pagina dimostrativa

google  home 

Si potrà praticamente accedere al social direttamente dalla homepage di Google che è anche la pagina iniziale dell'80% dei navigatori. Onestamente credo che quelli di Facebook abbiano parecchie ragioni per preoccuparsi.





6 commenti :

  1. Interessante... vediamo come procederà.

    RispondiElimina
  2. Penso che sia un peccato perdere l'estate.Buonanotte,Lucia.

    RispondiElimina
  3. L'ultima frase dice tutto, grande articolo Ernesto e credo che sia iniziata la riscossa di google a livello social network ...secondo me se fanno una bella grafica (ma leggibile!) questa volta sfondano davvero ...

    Questo articolo mi ha ricordato di inserire gli altri account in gmail e devo dire che funziona perfettamente....

    sempre preziosissimo! grazie!

    RispondiElimina
  4. Bel post! la pensiamo uguale, secondo me darà molto filo da torcere.

    Se interessa lascio la mia recensione dopo averlo usato per un po' :)

    + Google per tutti (recensione psicopatica di Google Plus)

    RispondiElimina
  5. Fatto oggi. Molto bello, speriamo che prenda piede più di Twitter (fra i miei amici lo uso in pratica solo io).


    Mi sembra però molto più utile per chi abbia dei reali interessi (non so, economia nel mio caso), chi gestisce un sito-blog etc rispetto invece all'utente medio che va su fb per chattare con le amiche/ci e svagarsi un attimo.

    RispondiElimina
  6. @ ...
    Dalle prime esperienze di navigazione su Google Plus credo che sarà preso d'assalto (all'inizio) poi non so se prenderà realmente piede.

    @Santiago
    Ti prego di non postare link attivi altrimenti sono costretto a cancellare il commento. Basta incollare l'URL della pagina senza usare HTML

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.