Pubblicato il 25/04/17 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come inviare con WhatsApp file non supportati senza permessi di root e senza altre applicazioni.

Trucco per inviare ai contatti Whatsapp dei file non supportati, sul mobile e su desktop, come i file RAR, ZIP, EXE, APK, XML, CSS, JS, ecc. Senza root e app terze.
WhatsApp permette nativamente di inviare molte tipologie di file fino a un massimo di 16MB per ciascuno di essi. Per risolvere la limitazione della massima pesantezza si può usare una applicazione come Video Dieter 2 oppure ci si può appoggiare ai servizi di cloud quali Dropbox, Google Drive e OneDrive

In un precedente post abbiamo visto un trucco per creare un Gruppo personale da usare come archivio personale online e anche come un mezzo per trasferire file da computer a smartphone e viceversa.

WhatsApp non supporta l'invio di certi formati di file quali .APK, .EXE, .RAR, .ZIP, ecc. In questo post vedremo come si possa ugualmente inviare un file in uno di questi formati con un semplice trucco. Il metodo usato è sostanzialmente lo stesso sia per il mobile sia per l'app desktop di WhatsApp.






COME INVIARE FILE NON SUPPORTATI DA MOBILE


Per rendere le cose più chiare userò un file in formato ZIP come test ma potrei usare anche un file in uno qualsiasi dei formati non supportati. Questo file dovrà comunque essere presente nel cellulare. Si apre l'app Gestione File che è nativa di Android oppure una app di un File Manager esterno come Astro.






inviare-file-whatsapp

Si tocca sulla cartella in cui è presente il file da inviare con WhatsApp con un formato non supportato. Si tiene il dito premuto sul file per selezionarlo quindi si va sul menù dei tre puntini per poi scegliere Rinomina. Verrà aperta una finestra popup a cui aggiungere .txt al nome del file. Nel caso che ho usato come prova ho rinominato il file di test.zip in file di test.zip.txt. Si va su OK per completare la modifica. Se il file fosse stato file-di-prova.rar sarebbe stato rinominato in file-di-prova.rar.txt.






Il file così modificato potrà essere inviato con WhatsApp  al contatto di cui si seleziona la chat.

file-whatsapp

Per inviare il file si può toccare sulla icona dell'allegato oppure su quella del Documento. In ogni caso si seleziona il file modificato per poi andare su Invia nella finestra di dialogo che appare.

COME INVIARE FILE NON SUPPORTATI VIA WEB


Chi riceve il file non potrà utilizzarlo così com'è con estensione .txt. Dovrà andare su Gestione File o analogo File Manager per rinominarlo con il procedimento appena mostrato.

Per inviare un file non supportato via desktop web si apre la pagina dell'app Desktop di WhatsApp e ci si connette scansionando il codice QR. Dopo aver aperto la chat a cui inviare il file si va in alto sulla icona dell'allegato quindi si sceglie Documento.

whtsapp-web

Anche via browser ci sono dei formati di file non supportati. Per poterli inviare occorre rinominarli nello stesso modo fatto con il mobile. Si clicca sul file in oggetto con il destro del mouse per poi scegliere Rinomina. Si aggiunge .txt al nome e alla estensione già presente. Windows ci avvertirà che il file potrebbe diventare inutilizzabile quindi si va sul. Si clicca sulla freccetta per completare l'Invio.

salvare-file-whatsapp

Tale file condiviso potrà essere scaricato e utilizzato sia da mobile sia da desktop. Ovviamente anche in questo caso il file dovrà essere nuovamente rinominato. Tra i file non supportati da WhatsApp  oltre a i già citati APK, EXE, RAR, ZIP ci sono anche i file dei linguaggi di programmazione come .JS, .CSS, .XML, ecc.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.