Pubblicato il 24/12/16 - aggiornato il  | Nessun commento :

Come ripristinare il Menù Start in Windows 10.

Come ripristinare il menù e il pulsante Start in un computer Windows 10 quando smette di funzionare correttamente dopo un aggiornamento o un riavvio.
Dopo un riavvio del mio computer Vaio convertibile con Windows 10 mi sono ritrovato con il menù Start completamente disabitato nel senso che erano spariti tutti gli elementi e si presentava tutto scuro. Facendo delle ricerche su internet ho scoperto che i problemi al menù Start sono tutt'altro che rari per gli utenti di Windows 10.

Anzi sotto certi aspetti quello capitato a me è uno dei meno fastidiosi visto che ci sono casi in cui neppure si riesce a cliccare sul bottone Start per aprire in menù. La Microsoft ne è consapevole tanto da avere messo a disposizione degli utenti uno strumento specifico. Non è che sia la panacea di tutti i problemi che possono affliggere il Menù Start ma è chiaro che bisogna iniziare da quello per tentare il ripristino.

Ma andiamo per gradi. Ecco la situazione iniziale del menù Start e quella finale dopo il ripristino messe a confronto in questo screenshot

start-menu-windows-10






1) RIAVVIARE ESPLORA RISORSE

Prima di passare a altre operazioni più invasive è opportuno provare a riavviare Esplora Risorse. Si può andare con il destro del mouse sulla Barra delle Applicazioni quindi scegliere Gestione Attività. In subordine si può usare la scorciatoia da tastiera Ctrl+Shift+Esc. Si sceglie la scheda Processi quindi su Processi di Windows si individua Esplora Risorse e ci si clicca sopra con il destro del mouse

riavvia-esplora-risorse

Si sceglie Riavvia dal menù contestuale. Nel caso in cui questo non risolvesse il problema del Menù Start si passa all'utilizzo dello strumento della Microsoft.






2) USARE IL TOOL STARTMENU.DIAGCAB

Si apre la pagina per la Risoluzione dei Problemi del Menù Start e di Cortana quindi si clicca sulla sezione Usare lo Strumento di risoluzione del problemi e si scarica il file dall'apposito link. Si fa un doppio click sul file scaricato per la sua apertura. Nella prima schermata si va su Avanti per poi analizzare il computer. Alla fine verranno mostrati i risultati

strumento-risoluzione-problemi-menù-start


I problemi presenti potrebbero riguardare i seguenti temi:
  1. Le applicazioni necessarie non sono installate correttamente
  2. Problemi di autorizzazione con le chiavi del Registro di Sistema
  3. Il database dei riquadri è danneggiato
  4. Il manifesto dell'applicazione è danneggiato.
Lo strumento è in grado di riparare automaticamente i file rotti se si lascia la spunta su Esegui operazioni di ripristino automaticamente. Nel caso in cui ci fossero dei problemi non risolvibili in modo automatico ci verranno fornite le informazioni per agire manualmente.

3) USARE IL CONTROLLO FILE DI SISTEMA

Il passo successivo sarà quello di controllare i file di sistema con il Prompt dei comandi.

prompt-comandi
Bisogna però usare il Prompt dei comandi con i privilegi da amministratore. Se si riesce a cliccare con il destro del cursore su Start si può andare su Prompt dei comandi (amministratore) mentre se si può cliccare con il sinistro del mouse si digita Prompt quindi si clicca sul risultato con il destro e si sceglie Esegui come amministratore. In entrambi i casi si dovrà andare su nella finestra che si apre.

system-file-checker

Si digita sfc /scannow e si va su Invio quindi si aspetta la fine del processo. Per verificare se si sia o meno risolto si riavvia il PC quindi si clicca sul pulsante Start per testarne il funzionamento.

4) RIPRISTINARE L'IMMAGINE DI WINDOWS

Sempre dal Prompt dei comandi con i privilegi di amministratore si digita Dism /Online /Cleanup-Image /RestoreHealth quindi si va su Invio

immagine-windows

Si attende la fine del processo quindi si riavvia il computer.

5) UTILIZZARE IL TOOL POWER SHELL

Come ultima chance si può usare Power Shell. Si digita appunto Power Shell dopo aver cliccato sul pulsante Start per iniziare la ricerca. Si clicca con il destro del mouse sul risultato e anche stavolta si sceglie Esegui come amministratore. Nel prompt si incolla questa stringa

Get-AppXPackage -AllUsers | Foreach {Add-AppxPackage -DisableDevelopmentMode -Register "$($_.InstallLocation)\AppXManifest.xml"}

quindi si va su Invio. Vengono così ripristinate le applicazioni di Windows

power-shell

Questa soluzione deve essere considerata proprio come l'ultima ratio per risolvere il problema. Anche in questo caso per verificare che si sia risolto occorre riavviare il PC. Spero di essere stato utile a qualcuno in questa mia ricerca di soluzioni per il ripristino del Menù Start.




Nessun commento :

Posta un commento

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.