Pubblicato il 04/09/16e aggiornato il

10 trucchi per usare il Blocco Note di Windows.

10 trucchi utili e/o divertenti da applicare al Blocco Note programma gratuito di Windows (test antivirus, effetto Matrix, text-to-speech, famiglia di caratteri, intestazione, piè di pagina, ecc).
L'applicazione Blocco Note di Windows è uno dei programmi più usati e serve in una miriade di situazioni per salvare informazioni di tipo testuale come password, credenziali bancarie, appunti vari, estratti selezionati e copiati da una pagina web e molto altro.

Apparentemente sembra un programma così semplice da non avere bisogno di tutorial o informazioni aggiuntive sulle sue funzionalità. In realtà in questa applicazione si nascondono dei trucchetti che possono essere utili oltre che divertenti.

In questo articolo vedremo alcuni di questi Tips & Tricks di Notepad come viene chiamato il Blocco Note in inglese. Notepad può editare solo Plain Text ovvero testo non formattato contrariamente a WordPad che è un altro software gratuito della Microsoft in grado di editare il Rich Text.

1) Come attivare A Capo Automatico nel Blocco Note

Di default non esistono in Notepad i righelli per il layout del testo. Si può però attivare l'A Capo Automatico andando su Formato e mettendo la spunta a tale funzione

blocco-note-a-capo

2) Come cambiare la famiglia di font del Blocco Note


La famiglia di caratteri con cui solitamente si visualizza il testo in un file del Blocco Note è il Lucida Console Normale 11 pixel. Andando su Formato -> Carattere si può cambiare non solo famiglia di font ma anche dimensioni e stile (Normale, Corsivo, Grassetto, Grassetto Corsivo). 

carattere-notepad

In Windows 10 il carattere di default è invece Consolas Normale 11 pixel.




3) Creare un Diario con il Blocco Note


Forse non lo sapete ma con Blocco Note possiamo aggiungere automaticamente quello che viene definito Timestamp cioè l'informazione su data e orario. In questo modo potremo digitare delle note e il programma aggiungerà data e orario.  Per poterlo fare occorre digitare .LOG nella prima riga quindi salvare il file con un nome qualsiasi e estensione txt (p.e. diario.txt)

diario-notepad

Ora e data verrà inserita in modo automatico. Volendo possiamo inserire in un documento del Blocco Note il Timestamp anche manualmente andando su Modifica -> Ora/Data oppure pigiando su F5.

4) Visualizzare Barra di Stato e Conteggio di Righe e Colonne

In Blocco Note se si attiva l'A Capo Automatico non viene visualizzata la Barra di Stato quindi bisogna disattivarlo andando su Formato per poterla vedere nella parte bassa mettendo appunto la spunta a Visualizza -> Barra di Stato

colonne-righe-notepad

Posizionando il cursore nella Barra di Stato verranno visualizzati i numeri di riga e di colonna. Si potrà andare in una determinata riga cliccando su Modifica -> Vai a oppure digitando Ctrl+G.

5) Aggiungere Intestazione e Piè di Pagina al Blocco Note

Incredibilmente a un file creato con il Blocco Note possiamo aggiungere anche una Intestazione e un Piè di Pagina che non saranno visibili nel testo ma che saranno stampati. Si va su File -> Imposta Pagina per aprire la finestra di configurazione in cui configurare diversi parametri

intestazione-piè-pagina

Oltre a digitare Intestazione e Piè di Pagina si possono scegliere Dimensioni (p.e A4, A5, Busta, ecc) e Margini sinistro, destro, superiore e inferiore e Orientamento Verticale o Orizzontale. Andando su File -> Stampa saranno visualizzate anche Intestazione e Piè di Pagina

intestazione-blocco-note-stampa

Per Intestazione e Piè di Pagina sono supportati comandi in grado di inserire numero di pagina, nome di documento, Data e Ora Corrente, Allineamento, ecc.

&l        Allinea a sinistra i caratteri che seguono
&c        Centra i caratteri che seguono
&r        Allinea a destra i caratteri che seguono
&d        Stampa la data corrente
&t        Stampa l'ora corrente
&f        Stampa il nome del documento
&p        Stampa il numero di pagina

Per esempio digitando &p nel Piè di pagina sarà mostrato il numero della pagina.

6) Creare un messaggio fake di Windows


Se creiamo un file con questo testo X=Msgbox("Messaggio",0+16,"Titolo") per poi salvarlo come errore.vbs se poi ci facciamo un doppio click sopra visualizzeremo un messaggio falso di errore

messaggio-fake

7) Creare una cartella protetta da password

Aprite il Blocco Note e incollate questo testo

cls
@ECHO OFF
title Folder Private
if EXIST "Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}" goto UNLOCK
if NOT EXIST Private goto MDLOCKER
:CONFIRM
echo Are you sure you want to lock the folder(Y/N)
set/p "cho=>"
if %cho%==Y goto LOCK
if %cho%==y goto LOCK
if %cho%==n goto END
if %cho%==N goto END
echo Invalid choice.
goto CONFIRM
:LOCK
ren Private "Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}"
attrib +h +s "Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}"
echo Folder locked
goto End
:UNLOCK
echo Enter password to unlock folder
set/p "pass=>"
if NOT %pass%== tua_password goto FAIL
attrib -h -s "Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}"
ren "Control Panel.{21EC2020-3AEA-1069-A2DD-08002B30309D}" Private
echo Folder Unlocked successfully
goto End
:FAIL
echo Invalid password
goto end
:MDLOCKER
md Private
echo Private created successfully
goto End
:End

dove al posto di tua_password va inserita una password di protezione. Salvate il file come private.bat quindi fateci sopra un doppio click. Verrà creata una cartella con nome Private

cartella-privata

In tale cartella potranno essere trascinati i file che vogliamo proteggere. Facciamo un secondo doppio click ancora sul file private.bat. Visualizzeremo il prompt dei comandi in cui digitare Y per chiudere e nascondere la cartella.  Se ora clicchiamo ancora su private.bat dovremo digitarne la password per poter visualizzare nuovamente la cartella nascosta

password-cartella

8) Fai parlare il computer con le tue parole


Ci sono molti servizi Text-to-speech per usare il sintetizzatore vocale di Windows. Lo possiamo fare direttamente con il Blocco Note. Incollate questo testo nel Blocco Note

Dim message, sapi
message=InputBox("Cosa vuoi che dica?","Parlami")
Set sapi=CreateObject("sapi.spvoice")
sapi.Speak message

quindi salvate il file come parla.vbs. Con un doppio click si visualizzerà questa finestra

parla-blocco-note

in cui si potrà digitare il testo che il PC sintetizzerà vocalmente quando si clicca su OK.

9) Creare un effetto Matrix


uno degli effetti del film Matrix che sono rimasti più impressi negli spettatori è quella serie di caratteri verdi su sfondo nero che appaiono in modo casuale. Si incolla questo testo

@echo off
color 02
:start
echo %random% %random% %random% %random% %random% %random% %random% %random% %random% %random%
goto start


quindi si salva come Matrix.bat. Con un doppio click vedremo una animazione stile Matrix

matrix-blocco-note

10) Testare il proprio antivirus


Non sieste sicuri della efficienza del vostro antivirus? Negli OS Windows 10 attualmente non conviene aggiungere un nuovo antivirus a Windwos Defender presente di default. Però possiamo effettuare un Test EICAR acronimo di European Institute for Computer Antivirus Research. Si incolla nel Blocco Note questo testo

X5O!P%@AP[4\PZX54(P^)7CC)7}$EICAR-STANDARD-ANTIVIRUS-TEST-FILE!$H+H*

quindi salvate il file come testantivirus.txt. Adesso fateci sopra un doppio click. Se visualizzerete

notifica-virus

nel Centro Notifiche un messaggio di un virus rilevato allora la protezione del computer è OK. Concludo ricordando che il Blocco Note viene spesso usato anche per la rimozione della formattazione di un testo. Si può farlo anche usando la scorciatoia da tastiera Ctrl+Maiusc+V.





3 commenti :

  1. Ma se faccio doppio clic su un file .txt me lo apre in blocco note e basta. Sbaglio qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riprova. Forse era saltato un carattere
      @#

      Elimina
    2. Ok. Windows Defender funziona. :)

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.