Pubblicato il 12/03/16e aggiornato il

Istruzioni di Google per le recensioni di prodotti o servizi che i blogger ricevono gratis.

Linee guida di Google per i blogger che pubblicano recensioni su beni o servizi che hanno ricevuto in cambio gratuitamente.
Ha suscitato un certo dibattito in rete il post dal titolo Best practices for reviewing products you've received for free pubblicato su Google Webmaster Central Blog. In realtà sono informazioni che si potevano già trovare nella Guida per Webmaster di Search Console.

Google ha ribadito quelle che sono le linee guida per blogger e per altre figure professionali che in virtù della loro attività online ricevano gratuitamente dei prodotti con l'obbligo di una recensione. Queste pratiche sono molto comuni tra le beauty e le fashion blogger ma non sono rare neppure nel settore tecnologia. Anche i blogger che si occupano di recensioni di software non debbono sentirsi estranei a questa direttiva se ricevono gratuitamente un software che per gli altri è a pagamento

recensioni-blogger

In sostanza Google vuole che i link siano del tutto naturali e che non siano influenzati da dazioni di prodotti o da interessi comuni come nel caso dei Guest Post. Riassumo i "consigli" di Google

   1) USARE IL TAG NOFOLLOW IN QUESTI CASI


I link che passano Page Rank in cambio di beni e servizi sono contro le linee guida di Google e si deve usare il tag nofollow nei casi in cui sia l'azienda a spingere per queste tipologie di link
  1. Il sito della società
  2. Account dei social media della società
  3. Pagina di un sito online che vende il prodotto
  4. Pagina di un servizio di recensione con recensioni del prodotto
  5. App per dispositivi mobili della società su un AppStore
I blogger devono utilizzare il tag rel="nofollow" su tutti questi link, perché questi collegamenti non sono naturali (cioè non esisterebbero i link se la società non si fosse offerta di fornire un bene o un servizio gratuito in cambio di un link). Le aziende o le società di marketing possono continuare a usare questa forma di marketing ma i blogger debbono utilizzare rel="nofollow" su questi collegamenti.

    2) RENDERE PUBBLICO IL RAPPORTO TRA AZIENDA E BLOGGER


In alcuni paesi esistono delle leggi che impongono a chi fa la recensione di informare gli utenti del rapporto che ha intrattenuto con l'azienda produttrice del prodotto o del servizio. Questa informazione può essere inserita in qualsiasi punto della pagina anche se è dimostrato che all'inizio c'è più visibilità. In pratica quando vengono pubblicati questi post ci dovrebbe essere una scritta tipo Articolo Sponsorizzato o un avviso analogo.

   3) CREARE CONTENUTI UNICI E INTERESSANTI


Quello del content is the king è notoriamente uno dei mantra di Google che quindi invita i blogger a pubblicare articoli di grande spessore per invogliare gli utenti a tornare sul sito.




2 commenti :

  1. meglio renderli tutti nofollow allora? Ho letto anche l'altro tuo post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No assolutamente. Lo si può fare solo in casi gravi di penalizzazioni da parte di Google. Ti consiglio di non prestare troppa attenzione ai post già scritti che sono già stati "digeriti" dall'algoritmo ma di seguire queste indicazioni per le future recensioni.
      @#

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.