Pubblicato il 19/03/15e aggiornato il

Come verificare che un cellulare Android che si vuole acquistare usato non sia stato rubato.

Come risalire al codice IMEI di uno smartphone o di un tablet per verificare che non sia stato rubato o smarrito e quindi bloccato dall'utente.
Ci sono diverse persone che per risparmiare nell'acquisto di uno smartphone si rivolgono al mercato dell'usato. Personalmente non lo farei mai e se avessi un budget limitato per l'acquisto di un cellulare semplicemente mi indirizzerei su prodotti di fascia più bassa che esistono anche di buon livello. 

Nell'acquisto di un telefonino usato dobbiamo naturalmente bisogna stare attenti a non farci coinvolgere in una situazione illegale come quella di pagare dei soldi per un cellulare rubato. Anche se si è in buona fede questo può avere dei risvolti certamente non piacevoli. Sia quando si vende (o si regala) sia quando si acquista un cellulare di seconda mano è consigliabile che tali dispositivi siano stati riportati alle impostazioni di fabbrica in modo da depurarli da tutti i dati e le impostazioni dell'utente iniziale. 

Ciascun dispositivo mobile ha però un codice identificativo unico denominato Codice IMEI che funziona come il numero del telaio di una autovettura e che ci permette di conoscere il suo stato attuale. Se si possiede un telefonino o un tablet Android si può visualizzare il Codice IMEI andando su Impostazioni > Info sul telefono > Stato > IMEI 

codice-imei

Alternativamente possiamo digitare la combinazione di tasti *#06# che può essere usata anche in caso di dispositivi mobili iOS.  Il codice sarà visualizzato immediatamente

codice-imei[5]

Vediamo come attraverso questo codice si possa risalire alle informazioni sul telefonino o sul tablet. Si apre il sito Check IMEI, si digita il codice nell'apposito campo e si clicca su Check

codice-imei[7]

Potremo quindi verificare se il dispositivo è stato bloccato dall'utente a cui fosse stato rubato. Ricordo che per bloccare uno smartphone Android rubato o anche solo smarrito possiamo utilizzare una app gratuita come AVG Antivirus che permette anche di localizzarlo.




2 commenti :

  1. Salve Ernesto, hai scritto il post dopo aver seguito le vicende dell'attore Alberto Gimignani, intervistato proprio ieri in merito a quanto gli è successo? Accusato, a suo dire, di riciclaggio, proprio per aver acquistato su internet cellulari usati, in seguito risultati rubati... incredibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. Non conoscevo questa vicenda ma queste disavventure sono molto più comuni di quanto si posa credere
      @#

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.