Pubblicato il 16/07/14e aggiornato il

Perché tutti usano Facebook?

Le risposte a un sondaggio per spiegare la ragione dell'enorme seguito che ha tuttora Facebook, il più frequentato dei social network.
Forse non sono proprio tutti quelli che usano Facebook ma se si pensa che il numero di utenti è arrivato alla quota vertiginosa di 1 miliardo e 300 milioni si può tranquillamente dire che tra coloro che hanno una connessione fissa o mobile a internet Facebook è il sicuramente il social più utilizzato.

Questo risultato non è una cosa scontata e non è detto che Facebook riuscirà a mantenere anche in futuro tutti questi utenti e questo traffico. Infatti la differenza tra Facebook e Google+ sta non tanto nel numero di utenti iscritti ma nella quantità e qualità di utilizzo dei due social network. Ricordo che circa dieci anni fa andava per la maggiore MySpace un social molto focalizzato sulla musica che veniva scelto da artisti emergenti per pubblicizzare le loro realizzazioni. Tale social fu acquistato dal magnate australiano Murdoch per 580 milioni di dollari nel 2005 e se lo ricorderà certamente perché probabilmente è stato il peggior affare di tutta la sua vita. 

L'avvento di Facebook infatti relegò ben presto MySpace in una piccola nicchia e lo portò verso un declino inarrestabile con la conseguente dismissione per soli 35 milioni di dollari nel 2011. Non è affatto detto che quello che è successo a MySpace non debba capitare anche a Facebook. Per la mia conoscenza del web posso tranquillamente affermare che l'utente medio sceglie il prodotto che lo soddisfa maggiormente e se spuntasse un servizio che offrisse delle migliori opportunità rispetto a Facebook non esiterebbe a abbandonarlo. Questo servizio però attualmente non c'è perché ormai si può dire che Google Plus abbia tradito le attese e che nonostante gli sforzi encomiabili degli sviluppatori non ha quel quid necessario per effettuare il gran salto di qualità.

facebook

Eppure le ragioni per abbandonare Facebook in questi anni si sono moltiplicate. Ricordo solo alcuni dei punti di maggior problematicità evidenziati negli ultimi tempi:
  1. Le nuove impostazioni sulla Privacy suscitarono e suscitano diverse perplessità.
  2. La svendita dei dati degli utenti per rendere più efficaci le campagne pubblicitarie
  3. Continue modifiche alle impostazioni e alla grafica che sconcertano molti utenti
  4. Per ultimo ci sono starti degli esperimenti sulle Notizie mostrate nella Home per verificare la risposta emotiva degli utenti pare per delle ricerche scientifiche.
Il celebre sito Mashable ha fatto un sondaggio tra i suoi lettori sulle ragioni perché nonostante tutto si ostinino ancora a usare Facebook. La ragione principale è perché tutti lo usano dai compagni di scuola a quelli di università, dagli amici più stretti ai colleghi di lavoro, dai familiari ai vicini di casa. Insieme alle persone che potenzialmente ci sono più vicine Facebook è usato anche dai personaggi pubblici dello sport, dello spettacolo, della politica e perfino della religione. Ecco quelli che sono stati i risultati del sondaggio sulle ragioni che spingono le persone a usare Facebook insieme anche a delle mie considerazioni personali:
  1. Perché Facebook funziona come un lettore RSS per le notizie. In realtà da qualche tempo non è più così visto che solo una piccola parte di coloro che hanno cliccato sul Mi Piace di una pagina fan ne visualizzeranno poi tutti i post. Per avere un visibilità totale bisognerebbe creare una campagna pubblicitaria a pagamento.
  2. Perché è necessario per accedere ad altri siti web. Indubbiamente essere registrati su Facebook permette con quelle stesse credenziali di accedere a una miriade di applicazioni e di siti senza dover creare un account. Questo però vale anche per gli account Google e Twitter.
  3. Perché si può usare per costruire un profilo professionale. Quando si chiede a una persona che possiede una piccola attività come un negozio o una impresa familiare se sia presente su internet spesso la risposta è: "Sì. Ho una pagina Facebook". Si tratta evidentemente di una scelta minimalista rispetto alla creazione di un vero e proprio sito ma è vista come valida alternativa.
  4. Perché si può usare per condividere le foto con facilità. Non è tanto utile per la condivisione di foto in sé visto che ci sono servizi decisamente più efficaci come Instagram, Pinterest o anche Flickr ma per il fatto che queste immagini poi possono essere viste subito dai nostri amici.
  5. Perché Facebook offre una messaggeria video istantanea e gratuita. In realtà il servizio Hangout di Google è migliore di quello di Facebook ma così non viene percepito dagli utenti.
  6. Perché offre un modo semplice di organizzare eventi. Questa funzione è indubbiamente uno dei punti di forza di Facebook ed è molto trasversale tra le diverse tipologie di utenti.
  7. Perché i gruppi di Facebook sono migliori delle soluzioni alternative. Su Google in verità i gruppi esistevano anche prima dell'avvento di Google+ anche se bisogna riconoscere che le Community di Google Plus sono una delle funzionalità di maggiore successo.
  8. Perché è il metodo più semplice di ricordarsi i compleanni. Questa funzionalità pare che venga ritenuta particolarmente utile specialmente da chi ne debba ricordare parecchi.
  9. Perché offre un modo semplice per diffondere opinioni alternative. E su questo in effetti c'è poco da aggiungere anche se non bisogna esagerare per il rischio di ban.
  10. Perché è migliore di Google+. Quest'ultimo punto è quello fondamentale perché il social di Google non è stato altrettanto abile nel fidelizzare gli utenti.
Personalmente sono contento che nel sondaggio di Mashable non sia presente una risposta che riguarda la possibilità di giocare con una miriade di applicazioni. Non è che sia contrario al gioco ma ritengo di poter impegnare il mio tempo in cose più utili e che mi diano maggiori soddisfazioni. Vedremo per quanto tempo Facebook riuscirà a mantenere la leadership dei social network. Questo avrà delle conseguenze anche economiche visto che Facebook  è quotato al Nasdaq di New York.




10 commenti :

  1. La visibilità a pagamento è una cosa discriminatoria. Il motivo? Chi soldi fa girare le notizie(a volte anche false), mentre chi non ha un euro se la prende in saccoccia. Perché dovrei spendere dei soldi per far arrivare le notizie alle persone che hanno cliccato "Mi Piace" sul box Facebook presente nel mio blog? Mi auguro che Facebook faccia la fine di MySpace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo però da quando sono in Borsa devono guadagnare e ogni scusa è buona. Quella di vendere i profili alle società di affiliazione è anche peggio

      Elimina
    2. Quanto varrebbe Facebook se non ci fossero i contenuti degli utenti? La stragrande maggioranza delle persone non si fa questa domanda e pubblica di tutto senza conoscere le conseguenze(privacy etc..)

      Elimina
    3. Sono d'accordo Infatti non mi sono fatta mai irrettire da amici e parenti sparsi nel mondo circa l ' iscrivermi a FB Da googlefans accanita asoettavo cin calma il debutto del social di google Nel frattempo ho usato tutti i vari servizi messi a disposizione in piattaforma e online di Mister G fin dal 2000 Peraltro , l'errore di indecusione sullo sbarco di un Social l'ha avuto anche Microsoft Altro grave errore Chiusero gli spazi Forum veri aggregatori di community e people fin dal 1998 o il 1997 Non ricordo esattamente So che funzionavano e bene Nel 2004 decisero la chiusura di quegli spazi per aprirsi ai blog Avventura durata poco meno di 5anni Chiusero definitivamente tutto attendendo si a FB Al loro posto avrei trasformati quegli spazi web in Social net Tutti si arrendono , mi auguro che Google non ci ripensi Anzi : che rafforzi la piattaforme social!

      Elimina
    4. .....Sorry... ARRENDENDOSI a FB.... digitare da smartphone lunghi commenti è sempre problematico

      Elimina
  2. è possibile trasferire un post da wordpress a blogger ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna vedere cosa intendi per Wordpress. C'è Wordpress.com che è come Blogger e permette di creare dei siti gratduiti del tipo mioblog.wordpress.com e c'è Wordpress.org che invece è il CMS da installare in un dominio acquistato da noi. In ogni caso per esportare un post da WP a Blogger o viceversa si può usare il sistema manuale. Si apre il post e si copia il suo codice HTML per poi incollarlo sempre in modalità HTML nell'altra piattaforma. Ci potrebbero essere dei problemi con le immagini che è bene caricare a parte.
      @#

      Elimina
    2. Grazie, la risposta mi è stata utile.
      ho un altra domanda, come è possibile inserire un Slideshow nella testata di un blog su blogger ?

      ps: ho provato ad aggiungerla tramite gadget, ma non mi da la possibilità di inserire le immagini scelte da me !

      Elimina
    3. Per gli slideshow con le immagini scelte da noi si può usare questo widget
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2013/01/slideshow-immagini-blogger.html
      @#

      Elimina
  3. Forse intendeva dire trasferire un blog...

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.