Pubblicato il 12/11/12e aggiornato il

Come creare un hotspot Wi-Fi con Android per condividere l'accesso a internet con altri dispositivi.

Come condividere la connessione a internet di un cellulare Android mediante la creazione di un hotspot wi-fi, il bluetooth e il tethering con un cavo USB.
Ho più di una mezza idea di acquistare un IPad 4 che è disponibile nella versione solo Wi-Fi e anche in quella Wi-Fi+ 3G. La differenza di prezzo tra i due modelli è significativa e l'IPad certamente non lo posso portare in tasca quando sono fuori casa. Non vorrei però precludermi la possibilità di poterlo usare anche in ambienti in cui non fosse presente una copertura Wi-Fi.

Considerato che ho un cellulare Android con Jelly Bean mi piacerebbe che fosse possibile connetterlo in qualche modo all'IPad per poter navigare in internet anche in queste condizioni. E' dalla seconda versione di Android che con questo sistema operativo è possibile creare un hotspot per far connettere un altro cellulare o anche un altro computer a internet.

Passiamo a illustrare come fare questa configurazione ricordando che si possono utilizzare tre tecniche per condividere la connessione a internet, quella del Wi-Fi, quella del Bluetooth e quella Tethering USB. Per testarne il funzionamento ho usato l'Hotspot Wi-Fi portatile ma la connessione mediante cavo USB è sicuramente più efficiente in quanto a potenza del segnale ricevuto.

Si va su Impostazioni > Altro…> Tethering/hotspot portatile > Configura Hotspot Wi-Fi

hotspot-portatile

quindi si dà un nome alla connessione e opzionalmente si può inserire una password di accesso.

hotspot-portatile[5]

Si possono scegliere le opzioni sicurezza WPA, WPA2 o Open. In quest'ultimo caso non occorre inserire la password di almeno otto caratteri. Si fa tap su Salva per terminare la configurazione. Si torna indietro e si mette la spunta a Hotspot Wi-Fi portatile. Nella barra di stato in alto si visualizzerà l'icona che ci avverte che il nostro dispositivo sta emettendo un segnale Wi-Fi per la connessione a internet.
Per il Tethering Bluetooth basta inserire la spunta mentre per il Tethering USB, per mettere la flag, occorre che il nostro cellulare sia collegato a un altro dispositivo tramite cavo USB. Si può scegliere di volta in volta quali di queste condivisioni della connessione a internet sia più praticabile.

Nel caso dell'Hotspot Wi-Fi se nelle vicinanze del nostro cellulare c'è un dispositivo, ne rileverà il segnale. Ho fatto la prova con un portatile equipaggiato con Windows 8. Andando su Impostazioni si potrà accedere al segnale emesso dal cellulare

segnale-wi-fi-condiviso
Come vedete il computer ha rilevato il segnale della rete Wi-Fi Ernesto Hotspot visto che è quello il nome che gli ho dato. Si compiono tutte le procedure di connessione come immettere le password e il nuovo dispositivo sarà connesso a internet attraverso il cellulare

accesso-internet-cellulare
E' evidente che la qualità della connessione sarà molto influenzata dalla potenza del segnale che viene ricevuto dal cellulare. In linea di massima una connessione mediante cavo USB dovrebbe risultare la migliore. Per concludere il discorso con cui ho iniziato il post risulta quindi pressoché inutile spendere 130 euro in più per un IPad anche con connessione a internet. Questo senza considerare che ci vorrebbe anche una nuova SIM che nel caso dell'IPad deve essere una Micro-SIM e non una Mini-SIM.




2 commenti :

  1. ma pigliati il Nexus 10 che dovrebbe avere, tra le altre cose, anche una batteria più duratura! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @IvanoBellini
      Non ho mai avuto nulla di Apple, faccio per colmare la lacuna :)

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.