Pubblicato il 31/10/12 - aggiornato il  | 11 commenti :

Chrome Remote Desktop per avere accesso remoto a altri computer.

Google dopo il lancio di Chrome OS che ha ricevuto una tiepida accoglienza ha comunque continuato a lavorare sulle funzionalità di accesso a computer di terze parti. Dopo un anno di test è stato finalmente rilasciato Chrome Remote Desktop che è una applicazione del browser Chrome che potrebbe portare una importante rivoluzione nel lavoro via internet e favorire enormemente la produttività degli utenti.

Chissà quante volte vi siete trovati fuori casa e avete pensato come sarebbe stato più semplice risolvere un problema se foste stati davanti al vostro PC. O ancora quante volte avete rimpianto di non avere con voi il computer ma solo un tablet che non vi consentiva di fare determinate operazioni.

Chrome Remote Desktop permette l'accesso a un altro computer che abbia Chrome sincronizzato con lo stesso account. Questa estate potete per esempio stare al mare sotto l'ombrellone e con il tablet aprire il computer di casa vostra. Oppure prima di uscire potete accendere il PC per poi usarlo dal posto di lavoro mediante l'utilizzo di un altro browser. L'unica condizione è che l'estensione Chrome Remote Desktop sia installata in entrambi i computer.




Come installare gratis Windows Media Center in Windows 8.

La Microsoft ha concesso ai suoi clienti l'opportunità di aggiornare i sistemi operativi Windows XP, Vista e 7 al nuovissimo Windows 8. Durante questo update occorre avere delle accortezze in funzione dell'OS di partenza. Si può anche liberare spazio su disco cancellando la cartella Windows.old delle installazioni precedenti.

Contrariamente a Windows Vista e Seven su Windows 8 Pro non è presente Windows Media Center. Può essere installato separatamente al costo tutt'altro che modesto di 59.99 euro. Chi ha effettuato l'upgrade a Windows 8 Pro entro il 31 Gennaio 2013 può però ottenere un Product Key per installare gratuitamente Windows 8 Media Center Pack.




Pubblicato il 30/10/12 - aggiornato il  | Nessun commento :

Liberare spazio su Windows 8 cancellando la cartella Windows.old.

Qualche giorno fa ho pubblicato tutta la procedura che ho seguito per aggiornare a Windows 8 un mio vecchio portatile con Windows Vista. In un successivo articolo mi ero lamentato del fatto che selezionando l'opzione di mantenere i vecchi programmi questi, nel caso di Windows XP e Vista, non fossero affatto funzionanti e che fossero relegati nella cartella Windows.old con il solo risultato di occupare un sacco di spazio. E' per questa ragione che avevo consigliato di effettuare l'aggiornamento a Windows 8 senza importare nulla a meno che non si partisse da un OS Windows 7.

Chi avesse scelto di salvare le vecchie impostazioni per fortuna può abbastanza facilmente liberare spazio su disco utilizzando gli strumenti che ci sono offerti dalla stessa Microsoft. Per essere più chiaro ecco come si presentava la situazione del mio laptop dopo l'aggiornamento a Windows 8




Come creare una casella di ricerca originale per Blogger.

Nei blog su piattaforma Blogger esistono molti modi per mostrare ai lettori una casella di ricerca in modo da accedere in forma più analitica ai contenuti che vi abbiamo pubblicato. In tutti i siti dovrebbe essere presente una simile funzionalità per evitare che i visitatori ci lascino dopo aver letto un articolo vista l'impossibilità di cercare nel blog argomenti di loro interesse.

Si può usare il widget classico di Blogger che tra l'altro è anche molto funzionale. Si va su Layout > Aggiungi un gadget > Casella di ricerca.  Si può limitare la ricerca al nostro sito, estenderla a tutte le pagine che sono state linkate a addirittura a tutto il web.

Un'altra opzione particolarmente interessante è quella di selezionare Aggregatore e inserire nella lista il titolo di un widget Elenco di link per fare delle ricerche nei blog che vi sono elencati. Con questo sistema si può facilmente creare un motore di ricerca per il nostro sito da inserire in un blog di prova in modo da evitare di cercare pagine del blog con il motore del nostro sito per non sballare le statistiche.



Pubblicato il 29/10/12 - aggiornato il  | 8 commenti :

Come eliminare i cookie di un dato dominio dai vari browser.

I cookie sono delle piccole stringhe di testo inviate dai server di un sito a un browser che ne apra una pagina per poi essere rimandati indietro dal client (browser) al server tutte le volte che c'è un nuovo accesso alla stessa pagina web. A parte questioni di privacy che non mi competono in questo contesto, si tratta di un sistema estremamente pratico per accedere a account senza bisogno di digitare username e password tutte le volte. Pensate a Facebook. Basta cliccare sul collegamento che avrete certamente messo nei preferiti per accedere al vostro profilo o alla vostra timeline. Questo vale anche per tutti i servizi Google associati al vostro account GMail.

L'eliminazione di tutti i cookie del browser è una operazione molto semplice che però ha come controindicazione la necessità di effettuare nuovamente l'accesso a tutti i siti di cui il browser aveva memorizzato i cookie. Per cancellare i cookie su Chrome si va in alto a destra sulla icona dei settaggi quindi su Strumenti > Cancella dati navigazione e si mette la spunta su Elimina cookie e altri dati di siti e plugin. Se si usa Firefox occorre cliccare su Strumenti > Cancella la cronologia recente e in Dettagli mettere la spunta anche a Cookie.



Pubblicato il 28/10/12 - aggiornato il  | 3 commenti :

Consigli per l'aggiornamento a Windows 8.

L'aggiornamento a Windows 8 può avvenire entro il 31 Gennaio 2013 se si dispone di sistemi operativi Windows XP, Windows Vista o Windows 7. Il costo è di 29,99 euro a cui si devono aggiungere altri 14,99 euro se si desidera anche un DVD di installazione.

A seconda dei sistemi operativi di partenza il risultato finale cambia di parecchio. Se abbiamo un Windows XP è possibile aggiornare a Windows 8 senza nessuna impostazione personale, con Windows Vista si possono importare le impostazioni personali ma i programmi del vecchio PC non saranno reinstallati mentre solo con Windows 7 saranno conservati tutti i programmi che risultano compatibili con Windows 8. Nel caso di Windows Vista viene a crearsi una cartella denominata Windows.old con tutti i vecchi programmi che avevamo ma che non si sa come fare a usarli.

Questi programmi occupano un sacco di spazio nel disco quindi se si ha Windows XP o Vista è bene passare a Windows 8 con una installazione senza portarsi nulla del vecchio sistema operativo. Ovviamente è sempre possibile cancellare questi programmi cartella per cartella visto che i file di disinstallazione non funzionano perché di fatto non sono installati.




Pubblicato il 27/10/12 - aggiornato il  | 14 commenti :

Come aggiornare a Windows 8 Pro da Windows XP/Vista/7 creando un disco di ripristino.

Da ieri è disponibile sul sito della Microsoft il link per aggiornare i computer con sistema operativo XP, Vista e W7 al nuovo OS Windows 8 Pro. Il costo è di 29.99 euro per il solo aggiornamento online. Si può scegliere di farsi spedire un DVD di installazione con prezzo maggiorato di circa 15 euro.

Era già stata distribuita una versione Beta di Windows 8 da scaricarsi liberamente che però adesso andrà a scadenza. Ho deciso di installare Windows 8 Pro su un vecchio portatile con Windows Vista e riporterò di seguito tutti i passaggi necessari insieme a dei consigli e a delle considerazioni generali.

Si accede alla pagina della Microsoft da cui effettuare il download di Windows 8 Pro per leggere le caratteristiche minime che deve avere il nostro computer per supportare l'aggiornamento. Le più importanti sono le seguenti
  1. Processore: 1 gigahertz (GHz) o superiore con supporto per PAE, NX e SSE2
  2. RAM: 1 GB (32 bit) o 2 GB (64 bit)
  3. Spazio su disco rigido: 16 GB (32 bit) o 20 GB (64 bit)
  4. Scheda grafica: Microsoft DirectX 9 con driver WDDM
Windows 8 Pro supporta anche il multitouch ma in questo caso è evidente che occorra uno schermo con cui si possa interagire tramite tocco delle dita o di penna stilo. Se non si ha un tale schermo il sistema operativo funzionerà ugualmente tramite il classico mouse. Se si è acquistato da poco un computer con sistema operativo Windows 7 il costo dell'aggiornamento è solo di 14 euro o poco più. L'acquisto di una licenza da modo di aggiornare fino a 5 dispositivi e deve essere fatto loggandoci con un nostro account Microsoft (Hotmail, Live, Outlook). Si va su Scarica Pro per 29.99 euro e verrà effettuato il download di un piccolo programma installer per Windows 8. Facendoci sopra doppio click si aprirà la finestra per l'installazione del nuovo sistema operativo della Microsoft.




Pubblicato il 25/10/12 - aggiornato il  | Nessun commento :

Silver Bird è il miglior modo per seguire Twitter dal desktop.

Qualche giorno fa mi sono avventurato in un tutorial un po' pretenzioso che voleva illustrare tutte le  funzionalità di Twitter. Logicamente sono stato un po' didascalico sui client più interessanti e sulle estensioni migliori per gestire al meglio questo social network.

Ho già avuto modo di parlare in passato di come il tempo sia l'aspetto più importante per chi fa blogging a qualsiasi livello. La produttività è peraltro un fattore decisivo in tutte le attività lavorative. Pur essendo iscritto a Twitter da anni avevo lasciato un po' in secondo ordine questo social visto che non avevo il tempo materiale di aprire la pagina, leggere i tweet, pubblicare i miei e rispondere a eventuali menzioni. Twitter l'avevo quindi utilizzato in modo passivo sfruttando soltanto le potenzialità come amplificatore dei post pubblicati tramite il collegamento con FeedBurner e TwitterFeed.




Pubblicato il 24/10/12 - aggiornato il  | 18 commenti :

Come inserire citazioni in modo corretto secondo Google.

Proprio ieri aprendo un post di un noto aggregatore di notizie ho visto che c'è un blog che ha copiato integralmente alcuni miei articoli comprese le immagini degli screenshot di cui sono solito fare largo uso. Ho notato che nello stesso blog ci sono altri articoli qualitativamente buoni presumibilmente copiati da qualche altro sito perché altrimenti non si capisce perché uno che riesce a confezionare dei buoni post da solo dovrebbe copiare quelli degli altri.

Ho provato a commentare ma non ci sono riuscito. Mi sono limitato a segnalare il sito all'aggregatore di notizie perché questo va certamente contro i loro termini di servizio. Il punto è che ci sono un sacco di persone sul web che creano dei siti esclusivamente per guadagnare qualche soldo. Non sono per nulla interessati a offrire un servizio ai lettori e quindi la soluzione più semplice per loro è quella di copiare articoli da altri siti sperando che arrivi qualche visita. La particolarità di questi blog copiatori è infatti proprio quella di avere sempre la pubblicità che rimane l'unico obiettivo che si prefiggono.




Pubblicato il 23/10/12 - aggiornato il  | 14 commenti :

Come alternare immagini di sfondo su Blogger.

Nei blog di Blogger si possono impostare colori di sfondo o anche selezionare immagini che vengano visualizzate come background. Bisogna andare su Modello > Personalizza > Sfondo e scegliere una delle immagini proposte oppure caricarne una dal nostro hard-disk.

In articolo di qualche mese fa ho illustrato come alternare degli header diversi in modo casuale. Il passaggio da una immagine a un'altra avveniva però solo ricaricando la pagina o aprendo un altro post.

La personalizzazione che vado a presentare mostra invece le foto di background con una sorta di slideshow. Vediamo quindi come sia possibile mostrare un numero indefinito di immagini di sfondo che si alternino a distanza di un tempo prestabilito con effetto dissolvenza tipico di JQuery. Come mio solito ho postato una dimostrazione dell'effetto che andremo a creare



Si tratta di una personalizzazione veramente suggestiva a cui non mancheranno gli estimatori. Le immagini che saranno scelte come sfondo dovranno essere di dimensioni piuttosto grandi non inferiori ai 1800 pixel di larghezza come del resto è consigliato anche per gli sfondi di Blogger.




Pubblicato il 22/10/12 - aggiornato il  | 7 commenti :

Come trovare il proprietario di una foto con Google Ricerca Immagini.

Il web è pieno di immagini di ogni genere, molte di queste sono di pubblico dominio altre invece hanno avuto bisogno di un lungo lavoro da parte di fotografi, designer, grafici oppure sono foto scattate durante la registrazione di tutorial realizzati da blogger appassionati ai temi più variegati.

Queste immagini vengono indicizzate dai motori di ricerca, Google su tutti e possono essere trovate utilizzando Google Immagini. L'indicizzazione delle immagini viene fatta dai motori utilizzando l'URL del file della foto e i tag Alt e Title che vengono inseriti nel codice del post in questo modo

<img src="URL_IMMAGINE" alt="nome immagine" title="titolo immagine"/>

Se per esempio una immagine è costituita da un file che si chiama rosa-gialla.jpg è evidente che potrà essere trovata da chi cerca queste parole chiave. Un discorso analogo vale per i contenuti del tag Alt o Testo Alternativo e del tag Title o Titolo della immagine. Il primo è quello che visualizziamo nei browser che non riescono ad aprire l'immagine mentre il secondo è il tootip che ci appare quando ci passiamo sopra con il mouse.




Personalizzare i caratteri del blog con i quasi 600 font di Google.

Gli utenti di Blogger possono scegliere tra molte famiglie di caratteri e le possono scegliere diverse per il testo della pagina, il titolo e la descrizione del blog, il testo delle schede, il titolo del post e il titolo dei gadget. Basta andare su Modello > Personalizza > Avanzato e selezionare l'elemento relativo. Dopo ciascuna modifica e dopo averne vista l'anteprima nella parte bassa, bisogna cliccare su Applica al blog in alto a destra per accettare le modifiche. 

I font a disposizione sono veramente moltissimi. All'inizio del menù a discesa vengono proposti quelli più comuni vale a dire Arial, Courier, Georgia, Impact, Times New Roman, Trebuchet e Verdana. Se si desidera creare un blog che abbia dei caratteri veramente originali e scaricati da internet si può utilizzare @font-face che pone però delle difficoltà con alcuni browser segnatamente Firefox.




Pubblicato il 21/10/12 - aggiornato il  | 1 commento :

MightyText è un app di Android per inviare SMS dal computer.

MightyText è una applicazione per Android che ci consente di sincronizzare il nostro dispositivo mobile con il computer attraverso apposite estensioni per i browser più importanti. In pratica potremo aprire una scheda del browser per visualizzare tutti gli scambi di SMS avuti con lo smartphone e per iniziare una nuova conversazione. Gli SMS che saranno inviati dal computer risulteranno come usciti dal cellulare e quindi avranno il costo del profilo tariffario che abbiamo scelto. Anche gratis se abbiamo optato per contratti che prevedono invio di messaggi in modo pressoché illimitato.  

Dopo aver installato MightyText sul cellulare o sul tablet Android, all'atto della apertura della applicazione ci verrà chiesto quale account Google utilizzare per la sincronizzazione. In genere viene proposto quello di default con cui siamo loggati su Google Play. Ci verrà inviata una email con tutte le istruzioni per la sincronizzazione del cellulare sul computer.




Pubblicato il 20/10/12 - aggiornato il  | 56 commenti :

Come visualizzare il titolo del post prima del nome del blog nei risultati di ricerca.

Bisogna riconoscere che il Team di Blogger in questi ultimi mesi ha fatto parecchi progressi per rendere più attrattiva dal lato SEO questa piattaforma. D'altra parte non potrebbe essere altrimenti visto che si tratta di un servizio che fa parte della galassia Google.

La possibilità di personalizzare il Permalink ha reso Blogger molto più simile a Wordpress che ha questa funzionalità praticamente da sempre. Le novità più interessanti sono però state introdotte attraverso le Preferenze di Ricerca che consentono di inserire una metadescrizione non solo nella Homepage del blog ma anche una descrizione specifica per ciascun post che pubblicheremo o che abbiamo già pubblicato.

Non si capisce perché non sia ancora stato fatto nulla nella struttura del titolo che viene visualizzato nei motori di ricerca, Google in primis. Senza alcuna modifica del template, il titolo di ciascun post appare nelle ricerche di Google in questo modo




Pubblicato il 19/10/12 - aggiornato il  | 48 commenti :

Come funziona Twitter: follower, following, mention, hashtag, messaggi diretti, applicazioni, widget, privacy e caratteri speciali.

E' noto che i titoli dei post troppo lunghi vanno contro alle più elementari regole SEO ma ci volevo far entrare più cose possibili e poi ogni tanto fa anche bene trasgredire le regole. In questi ultimi mesi Twitter sta avendo un boom forse addirittura superiore a quello degli anni scorsi in cui in breve tempo diventò il secondo social network del pianeta.
La ragione di questa affermazione risiede nelle caratteristiche intrinseche di Twitter, nelle applicazioni per smartphone e cellulari che sono molto usabili e nella predilezione verso questo strumento di molti personaggi famosi che lo usano quotidianamente per interagire tra di loro e con i loro fan.
Nello stesso periodo si è avuta una evidente crisi di Facebook che è stata mascherata dal raggiungimento del miliardesimo utente ma che si rispecchia benissimo nelle pessime performance che il titolo del social di Zuckerberg sta avendo al Nasdaq fino dal giorno della sua prima quotazione. In questo articolo ho intenzione di affrontare tutte le principali funzionalità di Twitter e di illustrarne il funzionamento e le potenzialità sia che venga usato da postazione desktop sia che venga aperto da dispositivo mobile.



Come usare il Google Disavow Tool per sconfessare i link scomodi.

Con un video su Youtube il nostro caro amico Matt Cutts ci ha presentato il Google's Disavow Links Tool che è comunque uno strumento da usare assolutamente con parsimonia e solo per quei siti per cui ci sia una ragionevole certezza che Google abbia operato una penalizzazione per collegamenti non rispondenti alle sue linee guida.

Possono essere interessati all'utilizzo di questo strumento soprattutto coloro che abbiano ricevuto un messaggio negli Strumenti per Webmaster di questo tenore.

Abbiamo rilevato che alcuni dei link che puntano al suo sito stanno usando tecniche che sono al di fuori delle Linee Guida per Webmaster. Non vogliamo link artificiali o innaturali. Vi raccomandiamo di rimuovere i link innaturali dal vostro sito e sottomettere una richiesta di riconsiderazione ….




Pubblicato il 17/10/12 - aggiornato il  | 3 commenti :

Come creare un sito con Wix.com.

Wix.com è una delle applicazioni online più usate per la creazione di siti gratuiti ma di grande qualità. Nel momento in cui scrivo questo articolo ne sono stati creati in tutto il mondo oltre 22 milioni. La registrazione è semplicissima. Si va su Inizia ora > Entra/Iscriviti e si inserisce un indirizzo email valido e una password. Dopo l'accesso si clicca su Crea nel menù orizzontale posto in alto.

Nella colonna di sinistra saranno visibili le categorie dei template disponibili che possono essere in Flash o nel più moderno HTML5 che però non è supportato dagli attuali browser Microsoft ma lo sarà solo da IE10 che vedrà la luce contestualmente con Windows 8 il prossimo 26 Ottobre.




Come inserire nel template di Blogger i tag Open Graph Facebook.

Facebook ha introdotto Open Graph nel 2010, si tratta di un protocollo per estendere le funzionalità di Facebook a tutti i siti web che lo adotteranno. Quando si mettono nel sito i bottoni del Mi Piace o il Like Box in ultima analisi non facciamo altro che utilizzare Open Graph.

I tecnici di Facebook hanno messo a disposizione degli webmaster una serie di metatag da inserire nel codice del sito per usufruire delle funzionalità di Open Graph. Questo è utile per poter caricare tutti i widget e i pulsanti di Facebook in modo asincrono per aumentare la velocità di caricamento e per acquisire in modo più corretto le descrizioni e le immagini dei post che vengono condivisi.

Prima di inserire i metatag nel modello di Blogger occorre risalire all'ID del nostro Profilo su Facebook e creare una applicazione specifica per ciascun sito che amministriamo. Il nostro ID può essere lo stesso per tutti i blog mentre l'ID della applicazione deve essere univoco e collegato all'URL del sito.




Pubblicato il 16/10/12 - aggiornato il  | 7 commenti :

Video tutorial sulla Nuova Interfaccia della Bacheca di Blogger.

Da qualche settimana non è più possibile fare il passaggio dalla nuova alla vecchia Bacheca di Blogger e viceversa. La cosa era stata annunciata nello scorso Aprile e adesso è diventata operativa. Mi rendo conto che molti utenti che usavano ancora la vecchia Bacheca hanno dovuto improvvisamente cambiare il modo con cui gestivano il proprio sito con conseguenti lamentele.

Le differenze di layout sono notevoli ma credo si possa dire che non esiste una funzione della vecchia interfaccia che non sia presente anche nella nuova. E' solo una questione di farci la mano e di prenderci l'abitudine. Ho quindi pensato di pubblicare un video tutorial sul mio canale Youtube che prenda in esame tutte le principali funzionalità della nuova Bacheca.




Pubblicato il 15/10/12 - aggiornato il  | 2 commenti :

Come registrare il dominio di un sito su Google Apps.

Google Apps for Business è un servizio di Google che permette a tutti i possessori di un dominio di accedere a moltissime funzionalità. Mi occuperò solo di quelle che vengono offerte in modo gratuito che sono anche sovrabbondanti per chi amministra un sito da dilettante o anche da semiprofessionista.

Con un account gratuito possiamo includere nel nostro network fino a dieci utenti. Ci si può registrare anche senza comunicare i dati della nostra carta di credito. La Homepage di Google Apps viene attualmente rediretta verso la Landing Page per iniziare con Google Apps.

Se si possiede già un dominio se ne incolla l'URL nel campo in alto, se ancora non si possiede, si va a destra su Trova dominio a partire da 8 dollari l'anno. In questo secondo caso se ne verifica la disponibilità e si procede all'acquisto che comporterà una attivazione automatica di tutti i servizi Google.
Facciamo l'ipotesi di avere già un dominio e di registrarlo su Google Apps



Redirect di un dominio senza www a quello canonico con Tophost.

Nell'articolo precedente ho illustrato come effettuare il reindirizzamento di un dominio vuoto cioè del tipo esempio.com al dominio canonico che abbia URL www.esempio.com usando gli strumenti di Google Apps. Vediamo come si possa ottenere lo stesso risultato nel caso avessimo la disponibilità di un dominio acquistato con Tophost che è il Registrar italiano con i prezzi più contenuti.

Si accede al Pannello di Controllo con le nostre credenziali e si clicca sulla icona delle impostazioni a forma di ruota dentata che si trova a lato di tutti i siti che amministriamo con quel provider insieme a quella per visualizzare l'intestatario, a quella per recuperare la password e all'ultima a forma di lucchetto per ottenere l'auth-code nel caso in cui volessimo trasferire il dominio




Come fare il redirect dei domini senza www in Blogger.

I domini senza il www iniziale in inglese si chiamano domini nudi o vuoti ma non so se questa terminologia si usi anche in italiano. Tanto per fare un esempio ideepercomputeredinternet.com è un dominio vuoto o nudo mentre www.ideepercomputeredinternet.com non lo è.

Se si acquista un dominio personalizzato per un blog su Blogger è possibile reindirizzare il dominio vuoto verso quello con il www. Bisogna semplicemente creare 4 A Record nel pannello di controllo dei DNS. Sembra però che questa procedura ancora non funzioni dopo i problemi avuti con il blackout di GoDaddy. Da poco è stata però ripristinata la possibilità di acquistare un dominio direttamente da Blogger.




Pubblicato il 14/10/12 - aggiornato il  | 101 commenti :

Come personalizzare il Menù delle Pagine Statiche su Blogger.

Da diverso tempo su Blogger è possibile creare un menù in modo molto semplice utilizzando le pagine che sono state pubblicate. Si va su Pagine > Nuova pagina > Pagina vuota e si pubblica la pagina statica utilizzando l'Editor che è lo stesso di quello dei post.

Le pagine così create possono essere inserite in un elenco verticale nella sidebar oppure visualizzate come Schede a formare un vero e proprio menù. Per utilizzare questa opzione occorre andare su Pagine > Mostra pagine come e selezionare Schede in alto.

E' possibile aggiungere altre voci al menù anche di pagine web non appartenenti al blog. Pensiamo per esempio alla pagina fan su Facebook, all'account su Twitter o al Profilo su Google Plus. In questo caso si va su Pagine > Nuova Pagina > Indirizzo web e si incolla l'URL della pagina insieme al suo titolo. Si clicca su Salva per completare l'operazione. Ecco un tipico aspetto di un menù di questo genere




Come cambiare il colore del titolo del post.

In un blog di Blogger, se apriamo la homepage, i titoli dei singoli articoli avranno il colore che si è configurato per i link su Modello > Personalizza > Avanzato. Questo perché  in tutti è presente un collegamento per aprire il post. Quando quest'ultimo però viene visualizzato, in molti modelli ufficiali di Blogger, il titolo cambia di colore e diventa uguale a quello del testo degli articoli.

La ragione di questo comportamento risiede nel fatto che nel CSS che definisce il titolo del post spesso non ne viene indicato il colore. La classe di stile che determina l'aspetto del titolo dell'articolo è in genere unificata a quella dei commenti. Alla fine di ogni post c'è infatti una scritta X Commenti o Posta un commento che spesso ha lo stesso aspetto del titolo del post e del testo dell'articolo.




Su Blogger si può nuovamente acquistare un dominio personalizzato.

A seguito del blackout di GoDaddy il Team di Blogger ha modificato in modo sostanziale le procedure per l'acquisto di un dominio personalizzato. Era stata anche interrotta in data 17 Settembre la procedura per l'acquisto di un nostro dominio direttamente tramite Blogger. Come ci aveva informato Known Issues for Blogger questa funzionalità sarebbe stata però al più presto ripristinata.

Così è stato. Se adesso si va su Impostazioni > Di Base > Pubblicazione > Aggiungi un dominio personalizzato possiamo digitare il nome del dominio che intendiamo acquistare per verificarne la disponibilità. Il suo costo sarà di 10 dollari l'anno e verrà effettuato a mezzo di un partner di Google 




Pubblicato il 13/10/12 - aggiornato il  | 27 commenti :

Icone con collegamenti ai social network da mettere nella sidebar.

I social network più importanti ci mettono a disposizione i codici per inserire bottoni per condividere i post spesso insieme anche a contatori. Questi bottoni qualche volta non sono in linea con la grafica del blog e allora si potrebbe prendere in esame la possibilità di crearci da soli delle icone per poi inserire i collegamenti a nostro piacimento.

Ho pubblicato un articolo in cui ho postato anche i codici per far funzionare questi bottoni in modo simile a quelli ufficiali ma solo se vengono inseriti nel modello di Blogger.

Andiamo adesso a presentare una soluzione molto più minimalista che consiste semplicemente nel collegare ciascuna icona all'account di destinazione nel social network prescelto. Il risultato è questo




Come personalizzare il grassetto e il corsivo di tutto il blog.

Dopo aver illustrato come creare una classe specifica per formattare un determinato testo vediamo come si possa mostrare tutto il grassetto e tutto il corsivo dei post sempre dello stesso colore e della stessa dimensione. Le parole di questo post in grassetto saranno visualizzate nei caratteri Verdana, avranno una dimensione di 11.5 pixel e saranno di colore fucsia mentre il testo in corsivo sarà mostrato con caratteri Arial di dimensione 12 pixel e di colore smeraldo.

Questo succederà solo per il grassetto e il corsivo che non abbiano dei link perché il questo caso il colore sarà quello solito dei collegamenti di questo blog. Inserendo un particolare codice nel modello possiamo colorare all'istante tutto il grassetto e il corsivo presente in tutti gli articoli del blog.

Ricordo che per il grassetto ci sono due tag praticamente equivalenti che vengono usati nell'HTML



Pubblicato il 12/10/12 - aggiornato il  | 4 commenti :

Come creare degli stili personalizzati per formattare il post.


Scrivo questo breve post a seguito di una richiesta di una lettrice che è migrata a Blogger da Splinder. I lettori più assidui di questo blog si ricorderanno che a seguito della chiusura di Splinder per cessazione di attività, scrissi un tutorial su come esportare tutti i contenuti dei blog che si erano creati con quel servizio per poi importarli su Piattaforme Blogger o Wordpress.

Sembra che su Splinder ci fosse una funzione con cui si poteva selezionare il colore da usare per il grassetto e il corsivo. In verità non ne capisco l'utilità visto che si può sempre usare l'Editor di Blogger o Windows Live Writer per formattare come ci pare qualsiasi testo. Però visto che mi è stato richiesto vediamo come si possano creare delle classi di stile personalizzate per poi usarle in certe parole o porzioni di testo. Non si tratta di una cosa immediata quindi diciamo che questo post ha più una valenza euristica che pratica perché consente ai neofiti di capire come creare delle classi di stile da utilizzare nei post.




Youtube Feed per avere le notifiche dei nuovi video caricati.

Youtube non offre soltanto spazio per caricare i video ma è anche una comunità sociale in cui ci si può iscrivere a Canali che riteniamo particolarmente interessanti. Qualche settimana fa è stata introdotta la possibilità di utilizzare Nome e Cognome per l'account Youtube però è stata tolta l'opzione per diventare Amici.  Gli Amici che avevamo sono comunque rimasti così come le funzioni esistenti. Dalla pagina delle Gestioni Iscrizioni si può decidere se iscriversi al loro canale.

Chi utilizza molto Youtube anche per questioni di lavoro può essere interessato ad avere una immediata notifica quando un canale a cui siamo iscritti o un amico carica un nuovo video. La velocità della informazione è spesso fondamentale per eventualmente battere la concorrenza nello scrivere un post.




Pubblicato il 11/10/12 - aggiornato il  | 20 commenti :

L'Author Rank per migliorare il posizionamento su Google.

Quando fate delle ricerche su Google vi sarete certamente accorti che da qualche mese, più o meno dalla fine del Marzo scorso, ad alcuni risultati viene associato l'avatar che il suo autore ha scelto su Google Plus. E' evidente che questo porta a una più alta percentuale di click anche solo perché questi risultati hanno una migliore evidenza visiva.

Ricordo che per mostrare la nostra immagine nei risultati di ricerca dobbiamo collegare il blog a Google+ mediante un link che contenga rel="author". E' anche opportuno partecipare al programma per ottenere la Google Authorship che concede l'attribuzione dei contenuti.  Qualche giorno fa è stato pubblicato su SEOMoz un interessante articolo su come ci si debba preparare all'avvento dell'Author Rank. Tutto nasce dal brevetto dell'Agent Rank acquistato da Google nel lontano 2005 anche se soltanto lo scorso anno il CEO Eric Schmidt ebbe a dichiarare che Google aveva l'obiettivo di migliorare la ricerca attraverso il parametro identità, più o meno forte, degli autori delle pagine web per distinguere i buoni contenuti dallo spam. Nello stesso anno Google presentò un nuovo brevetto per rendere molto più semplice l'attribuzione della paternità di un contenuto con una sorta di firma digitale utilizzando appunto i Profili di Google+.




Come inserire un logo in tutti i video del nostro canale su Youtube.

Aggiungere un watermark o un brand a un video di Youtube è cosa abbastanza comune quando se ne voglia affermare la paternità. E' possibile inserire loghi nei video in fase di creazione utilizzando strumenti quali Windows Live Movie Maker, Watermark Master o iWisoft Free Video Converter.

Su Youtube c'è però una funzione che ci permette di inserire il brand personale in tutti i video del nostro canale con una sola operazione. Si deve andare su Impostazioni Youtube quindi cliccare su Programmazione InVideo. Se siete già loggati con il vostro account, basta accedere a Account Featured Programming. Si può scegliere di inserire un logo in tutti i video del Canale cliccando sotto Metti in primo piano il branding del tuo canale in tutti i video




Pubblicato il 10/10/12 - aggiornato il  | 2 commenti :

Le applicazioni di Pupa Milano e Deborah Nails per Android e IPhone.

Questo articolo è dedicato alle donne che amano le unghie smaltate in modo artistico e ricercato. La cosiddetta Nail Art mi era completamente sconosciuta e mi ci sono imbattuto grazie a delle lettrici di questo blog, blogger a loro volta con siti che trattano in modo professionale questo argomento.

Mi scuso in anticipo per le inesattezze e l'improprietà di linguaggio di cui sarà sicuramente affetto l'articolo. L'enorme sviluppo degli smartphone ha consigliato le case produttrice di cosmetici per unghie di creare delle apposite applicazioni per venire incontro alle necessità delle clienti.




Come visualizzare correttamente i blog su Blogger con Internet Explorer 8, 9 e 10.

Uno dei maggiori problemi per gli webmaster dilettanti e professionisti è quello che in gergo tecnico si chiama cross-browser e che determina una visualizzazione diversa delle pagine quando si passa da un browser a un altro. Queste questioni di compatibilità sono molto sentite soprattutto per i browser di casa Microsoft. Con IE7 furono fatti dei significativi miglioramenti rispetto a IE6 ma le problematiche sono rimaste pressoché intatte.
 
I modelli di Blogger sono stati sviluppati diversi anni fa quando il browser più moderno di Microsoft era appunto IE7 e nel codice di tutti template di Blogger fu inserita una riga di compatibilità come questa
 



Come scaricare una pagina web in PDF con Chrome.

Gli utenti di Firefox possono scaricare pagine web in PDF usando il bookmarklet PDF Download o l'estensione Screengrab che permette di salvare la pagina come immagine.

Si possono anche usare servizi esterni come Joliprint che forse è il più conosciuto e che può anche essere inserito come widget su Blogger per permettere agli utenti di scaricare in PDF la pagina che stanno visualizzando. Molto utile per esempio nei siti di cucina che pubblicano ricette.

Su Chrome alcune estensioni che servivano a questo scopo sono state rimosse. La ragione risiede nel fatto che da qualche tempo è possibile scaricare una pagina web in formato PDF in modo nativo senza l'aggiunta di componenti aggiuntivi.




Pubblicato il 09/10/12 - aggiornato il  | 1 commento :

Zucche animate da mettere nel blog per Halloween.

Dopo aver letto un commento sull'effetto dei Fantasmi di Halloween ho pensato di presentare un nuovo widget per inserire una serie di zucche animate che si librano nel blog. E' tradizione che per Halloween vengano intagliate delle zucche a forma di volto con l'inserimento di una candela o comunque di una sorgente luminosa al loro interno. 

Ai fiorentini fa venire in mente sia pure lontanamente la Festa della Rificolona che si svolgeva il 7 Settembre anche con un evento fluviale e che adesso si cerca di riportare agli antichi splendori. Tornando alle nostre zucche, ho semplicemente sostituito i loro URL a quelli dei fantasmi nello script precedente.




Come ridimensionare una immagine animata in GIF.

Toolson.net offre dei tool online per le immagini animate in GIF che possono essere molto utili per chi ha poca dimestichezza con i programmi di grafica avanzati. In Make a GIF Animation possiamo creare delle immagini animate a partire da foto che ne costituiranno i singoli frame. Alternativamente si può creare una GIF dalla camera usando il tool Make Animation with webcam.

Si possono anche creare icone in formato ICO o convertire RAW in JPG. Lo strumento più interessante è però Resize GIF che consente di ridimensionare una immagine animata. Si tratta in sostanza di modificare altezza e larghezza di tutti i fotogrammi di cui si compone la GIF. Il tool è utile se il programmino gratuito GIF Resizer  non fosse in grado di ridimensionare le immagini mantenendone intatta la qualità.  Si va su Add Animation > Scegli file e si seleziona l'animazione e si va su Upload per caricarla. Nello Step 1 possiamo anche ritagliare la GIF andando su Select Region.




Pubblicato il 08/10/12 - aggiornato il  | 8 commenti :

Fantasmi animati da inserire nel blog per Halloween.

Mancano ancora tre settimane prima di arrivare alla festività di Halloween che pur non facendo parte della nostra cultura ha ormai preso decisamente campo anche nel nostro paese.

Come mio solito in occasione delle feste più importanti pubblico delle proposte per abbellire il blog. E' sempre piuttosto difficile trovare qualcosa di originale che non sia stata già presentata negli anni scorsi. Ho pensato a dei fantasmi animati che svolazzano nel blog. Per questo effetto ho usato uno script di MaxxBlade in cui si possono inserire anche 5 oggetti che cadono. Ho però trovato solo due immagini in GIF che si prestavano ottimamente per questo effetto. Se ne possono però aggiungere altre come illustrato alla fine dell'articolo.




Pubblicato il 07/10/12 - aggiornato il  | 18 commenti :

Come ingrandire l'immagine del widget del Profilo su Blogger.

Il Profilo è un widget ufficiale di Blogger che viene inserito di default nel momento in cui si crea un nuovo blog. Se abbiamo scelto un template scaricato da internet o se lo avevamo tolto, lo possiamo sempre ripristinare andando su Layout > Aggiungi un gadget > Profilo per poi cliccare su Salva.

Come è noto il Profilo di Blogger può essere unificato con quello di Google Plus. Anche in questo caso però il Profilo avrà lo stesso aspetto con una miniatura piuttosto piccola insieme alle note biografiche che abbiamo voluto condividere su Blogger o su Google Plus.

I siti che danno molta importanza al Profilo dell'autore possono apportare delle modifiche al CSS per  evidenziare maggiormente l'avatar dell'autore. In sostanza si può avere questo risultato




Pubblicato il 06/10/12 - aggiornato il  | 213 commenti :

Come inserire la pubblicità di Adsense o di altro circuito su Blogger.

Ho da molto tempo interrotto i post che avevo in passato dedicato alla implementazione della pubblicità nel blog perché nei commenti mi si chiedevano delucidazioni su eventuali adempimenti fiscali e sui regolamenti di Adsense che conosco per sommi capi ma di cui non sono esperto. Coloro che avessero dei dubbi riguardo al Regolamento di Adsense anche dopo averlo letto possono rivolgersi al Forum di Adsense per ricevere tutta l'assistenza del caso. In questo articolo mi occuperò esclusivamente delle diverse modalità su come implementare gli annunci nei blog su piattaforma Blogger.

Ovviamente occorre per prima cosa chiedere di essere ammesso al programma di affiliazione. Si deve compilare il modulo di login e successivamente il Team di Adsense passerà a delle verifiche preliminari sui dati presentati dal richiedente e sul sito in cui ha intenzione di inserire la pubblicità.




Pubblicato il 05/10/12 - aggiornato il  | 14 commenti :

Nona raccolta di tutorial per blog su Blogger.

Ho iniziato a scrivere su questo blog a partire dal Febbraio 2008, non sono molto sicuro della data perché ho pubblicato molti post retrodatati quando ancora non c'erano le pagine statiche e quindi non ho un riferimento temporale certo. Dopo qualche mese di pubblicazioni e visto che mi ero fatto una certa esperienza ho cominciato a pubblicare guide per utilizzare al meglio la piattaforma Blogger.
L'ho fatto perché in quel momento i siti italiani che trattavano questi temi erano pochissimi e non si può dire che adesso abbondino. I tutorial su Blogger sono così diventati sempre più frequenti rispetto agli articoli dedicati anche ad altri argomenti che comunque ho continuato ad affrontare.
I post che in qualche modo trattano della piattaforma Blogger sono ormai centinaia e ho preso l'abitudine di elencarli in raccolte periodiche di un centinaio di post per ciascuna. Chi volesse consultare i titoli di tutti i post del blog può aprire la pagina della Mappa del Sito, chi è interessato solo agli articoli su Blogger può cliccare su quella etichetta nel footer del layout.
Sono arrivato quasi a 900 articoli pubblicati con argomento Blogger sui circa 3.500 totali e questa è la nona raccolta che mi appresto a pubblicare. Riporto quelle già create in precedenza



Pubblicato il 04/10/12 - aggiornato il  | 36 commenti :

Come incorporare nel blog file PDF, DOC, DOCX, PPT e PPTX.

Recentemente mi è stata spedita una email in cui mi si chiedeva come fare per implementare nel sito un documento PDF di molte pagine con relativo link di esempio. Mi sono subito reso conto che si trattava di un PDF caricato su Google Drive, ex Google Documenti ma la implementazione di file caricati sul web con questo servizio non è poi così banale come possa sembrare visto che bisogna avere almeno un paio di accortezze.

Ho pensato quindi di pubblicare un articolo su questo tema con la presunzione che possa interessare alcuni miei lettori. Diciamo subito che da qualche giorno Google Drive ha cessato il supporto per i vecchi formati di Office quali DOC e PPT. Questo comporta che non è più possibile salvare un file in quei formati ma questo non significa che non si possano ancora caricare e condividere nel blog.




Pubblicato il 03/10/12 - aggiornato il  | 3 commenti :

Come creare siti di qualità e richiesta di riconsiderazioni a Google.

In questi ultimi giorni ci sono stati diversi aggiornamenti degli algoritmi del Panda e del Penguin Update che hanno colpito pesantemente una gran quantità di siti. L'algoritmo Panda è stato introdotto per penalizzare i siti di scarsa qualità mentre il Penguin serve soprattutto per penalizzare lo spam a tutti i livelli comprese le pratiche di link building troppo spregiudicate.

Se avete avuto un calo delle visite piuttosto repentino è molto probabile che siate stati colpiti da uno di questi due algoritmi. Ci si può accertare di questo accedendo a Google Analytics per monitorare il numero dei visitatori che provengono dalle ricerche su Google.

Nel caso in cui il traffico di un sito derivi principalmente da una sola parola chiave e, limitatamente a questa query, abbia perso qualche posizione nel motore di ricerca, questo non significa che ci sia stata una penalizzazione. Un altro aspetto rilevante delle ricerche risiede nella freschezza dei risultati che viene ribadita da Google a ogni piè sospinto. Se un post è ben posizionato rispetto a una determinata query non ci resterà in eterno e anzi può darsi che già dopo pochi giorni sia già stato retrocesso. Non bisogna quindi cullarsi sugli allori ed è opportuno rinfrescare i vecchi post che ci portano ancora visite mentre è buona norma scrivere nuovi articoli su argomenti su cui eravamo ben posizionati e che in passato ci hanno dato soddisfazioni.




Come reindirizzare Blogspot a un dominio personalizzato che non supporti i CNAME di verifica.

Ritorno sull'argomento dei domini personalizzati che da qualche tempo non possono essere più acquistati direttamente da Blogger. Known Issues for Blogger ci ha informati che sarà presto ripristinata l'opzione per l'acquisto dei domini direttamente da Google attraverso una società in joint venture (GoDaddy o Enom o tutte e due). Per il momento si può solo acquistare il dominio da soli e configurare i DNS.

Google ha introdotto una verifica in cui dobbiamo dimostrare di essere effettivamente proprietari o comunque amministratori del dominio a cui vogliamo indirizzare il nostro blog. Ricordo a coloro che non avessero ancora compreso quello di cui sto parlando che si tratta di passare da un blog con un URL del tipo mioblog.blogspot.com a un altro del tipo www.esempio.com dove il .com può essere anche un .info o un .it. Per effettuare la verifica occorre creare un nuovo CNAME nei DNS che però molti provider non supportano. Vediamo come risolvere la questione.

Dopo aver acquistato il dominio occorre andare su Impostazioni > Di Base > Pubblicazione > Modifica e incollare il nuovo indirizzo del blog. Successivamente si clicca su Istruzioni per le impostazioni 




Pubblicato il 02/10/12 - aggiornato il  | 14 commenti :

Mostrare emoticon animate nei commenti di un post di Blogger.

Il fascino delle emoticon deriva dalla impossibilità di manifestare in modo chiaro in un testo uno stato d'animo. Fu per questo che agli albori del web furono inventate le emoticon. All'inizio si trattava di di una semplice unione di caratteri che riproduceva in modo stilizzato le espressioni facciali. Successivamente sono state introdotte delle vere e proprie immagini che vengono largamente utilizzate in servizi quali Messenger, social quali Facebook e applicazioni quali WhatsApp.

In un articolo di Blogger è facilissimo inserire selle emoticon se si utilizza l'Editor Windows Live Writer che ci mette a disposizione tutte le emoticon della Microsoft. Questa possibilità è ovviamente una prerogativa esclusiva dell'autore degli articoli. Può però essere utile ed è senza dubbio carino poter inserire delle emoticon anche nei commenti.

Mi sono più volte occupato di questo tema. Ricordo tra gli altri gli articoli



Pubblicato il 01/10/12 - aggiornato il  | 3 commenti :

Widget per Blogger con i contenuti del Profilo o della Pagina Brand di Google Plus.

Come è noto tardano ad arrivare le API che permetterebbero agli sviluppatori di creare delle applicazioni interessanti per Google Plus così come avviene per Facebook. In un articolo di 3 giorni fa avevo illustrato come creare un feed per i contenuti di Google+.

G+ to RSS è un altro servizio che ci permette di generare dei feed non solo per il Profilo ma anche per le pagine business o brand. Si clicca sull'icona Login via Google+ e si seleziona l'account con cui accedere. Se siamo utenti di Google Apps potremo scegliere tra quello principale e uno di questi account associati per esempio a domini personalizzati acquistati mediante Blogger.