Pubblicato il 03/10/11e aggiornato il

Facebook è in calo dopo le modifiche introdotte e l'apertura di Google Plus?

In queste ultime settimane abbiamo assistito contemporaneamente all'apertura generalizzata a tutti gli utenti del nuovo social Google Plus e all'introduzione di grandi novità su Facebook in risposta alla sfida lanciatagli da Mountain View. Come hanno reagito gli utenti? Ci sono state reazioni ovviamente diverse ma complessivamente mi sento di dire che il sentimento più ricorrente sia quello della delusione.

Da una parte Google+ non convince ancora perché non permette di creare delle funzionalità paragonabili alle pagine fan, perché le API rilasciate sono ancora poche e quindi sono assenti le applicazioni, ma soprattutto perché gli utenti non lo vedono ancora come un servizio omnicomprensivo in cui si può fare di tutto come su Facebook. Dall'altra parte le novità introdotte su Facebook hanno lasciato i frequentatori piuttosto interdetti. Questi continui cambiamenti nel mostrare le notizie più importanti, il Ticker degli aggiornamenti, la modifica della chat, la Timeline di prossima introduzione stanno creando più disagi che consensi.

Non c'è uno strumento assolutamente affidabile per misurare le variazioni dei parametri di traffico che ha avuto Facebook in questo periodo. L'unico tool che, pur nella sua imperfezione, può comunque mostrare delle tendenze è quello di Alexa, non tanto per la variazione dell'Alexa Rank che si mantiene stabile sul 2 quanto per tutti i dati che vi sono correlati. Se accedete sul sito di Alexa, digitate l'indirizzo di Facebook e cliccate su Search, vi saranno mostrate le sue statistiche. Questo accade per i siti più visitati del mondo che hanno un Alexa Rank inferiore a 100.000. Riporto alcuni screenshot

pagine-viste-facebook       

pagine-viste-utente

 

frequenza di rimbalzo

 

tempo-sul-sito

I grafici riguardano rispettivamente la percentuale globale di pagine viste, il numero di pagine viste per utente unico, la frequenza di rimbalzo e il tempo medio passato sul sito. Considerato che questi dati vanno comunque sempre presi con le molle si nota un peggioramento in tutti i grafici e questo a partire dalla metà di Agosto. Più o meno quando Google Plus ha iniziato a compiere i primi passi e quando Facebook ha cambiato numerose funzionalità. In dettaglio

  1. La percentuale globale di coloro che sono connessi al web e che stanno visualizzando una pagina di Facebook è scesa dall'otto al sei per cento
  2. Il numero di pagine viste per utente è sceso da venti a quattordici
  3. La frequenza di rimbalzo è salita dal sedici al ventidue per cento (sono coloro che lasciano il sito dopo aver aperto una sola pagina)
  4. Il tempo medio giornaliero  per utente sul sito è sceso da 32 a 25 minuti.

I dati non saranno corretti al 100% ma danno comunque una tendenza univoca. Google Plus sta procurando grossi grattacapi a Facebook e le risposte che sono giunte dal Social Network per antonomasia non sono state apprezzate. Il dato dipenderà da fattori stagionali e in Autunno le cose torneranno come prima? Vedremo come la cosa si evolverà nei prossimi mesi ma il campanello di allarme sta suonando forte e chiaro.





5 commenti :

  1. Sono d'accordo con le tue valutazioni, Ernesto.
    Ho aderito con entusiasmo al progetto G+ (grazie ancora per il tuo invito!) ma ho l'impressione che questa fase "stagnante" di G+ stia andando un po' troppo per le lunghe.
    E' da agosto scorso che a Mountain View sembrano aver perso la spinta propulsiva iniziale. Le implementazioni, poche, rilasciate con il contagocce lasciano un po' perplessi.

    A livello empirico (commenti degli amici) ti confermo che tutte le novità inserite a raffica su FB, in gran parte copiate di sana pianta da G+, stanno creando non poca confusione e disagio agli utenti del social di Zuckerber.

    L'introduzione delle Pagine Fan (o simili) sarebbe quel colpo di reni che ci vorrebbe adesso per G+. Restiamo in attesa.
    Peccato però.

    RispondiElimina
  2. @Giovanni
    Sembra che quelle che si chiameranno pagine business arriveranno addirittura solo a fine anno. Per allora la gente potrebbe anche aver già dimenticato G+

    RispondiElimina
  3. Non credevo che Google Plus potesse affondare la sua spada su Facebook! Infatti sembra strutturalmente simile, ma molto più semplice e praticamente senza nuove funzionalità!

    RispondiElimina
  4. Sinceramente non trovo tutte queste opzioni su google+: aggiungi post, link,visualizza la home degli amici, cerca amici anche al di fuori della propria cerchia. Non di tutti conosco la mail, e quando ho messo il nome e cognome del mio compagno, la ricerca ha fatto finta di non conoscerlo. Eppure, visto che curo personalmente il suo sito, l'ho inserito proprio io su g+!Mentre su fb ha persino un gruppo aperto che sta aumentando di iscritti!

    RispondiElimina
  5. @rosablurg
    Le cose si evolvono rapidamente. Prova adesso seguendo le istruzioni di questo post
    http://www.ideepercomputeredinternet.com/2011/10/come-fare-e-salvare-ricerche-su-google.html

    RispondiElimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti. Se ti ho aiutato con il post o con le risposte ai commenti condividi su Facebook o su Twitter. Grazie.