20 novembre 2010

Migliorare il posizionamento di un articolo agendo su parole chiave, titolo e link.

Il SEO, acronimo di Search Engine Optimization, è tutto l'insieme delle attività messe in campo dagli webmaster tese ad aumentare il traffico verso un sito web. Per la maggior parte dei siti, le visite che provengono dai motori di ricerca rappresentano la grande maggioranza e raggiungono punte del 90% e oltre. Per questo blog la percentuale attualmente è dell'83%. In un singolo post non voglio né posso affrontare tutte le tematiche che sono racchiuse in questa che è una vera e propria disciplina scientifica ma solo indicare delle linee guida essenziali che possono portare benefici senza nessuno sforzo particolare.
Il successo o il fallimento di un blog dipende in larga misura da come viene percepito e indicizzato dai motori di ricerca. Bisogna quindi cercare di mostrare il blog in modo tale che appaia attrattivo agli occhi dei motori. Ciascun articolo ha al suo interno delle parole chiave che lo caratterizzano oltre a quelle che caratterizzano il sito nel suo complesso.
Da esperimenti effettuati sembra che la densità delle parole chiave non giochi un ruolo decisivo nella determinazione della SERP, è comunque importante, quando si scrive un post inserire più volte le keyword con cui vogliamo che venga trovato. Riporto di seguito, un po' alla rinfusa lo ammetto, alcuni suggerimenti tratti da Seomoz che è una specie di Bibbia per tutti coloro che si occupano di SEO.
  1. Inserire la parola chiave nel Titolo dell'articolo eventualmente insieme a un sinonimo o comunque a una variante
  2. Metterla il più possibile sulla sinistra. Iniziare cioè il titolo con il nome del prodotto o del sito che stiamo recensendo
  3. Ripetere la parola chiave almeno altre tre volte nel corpo dell'articolo di cui una subito all'inizio del post. Nel caso di post lunghi si può mettere anche più di tre volte
  4. La parola chiave deve essere messa in grassetto almeno una volta utilizzando i tag <b> o <strong> che per i motori sono equivalenti
  5. Se nel post ci sono delle immagini inserire il tag Alt, testo alternativo, che è quello che vedono i navigatori prima che sia caricata l'immagine o se il browser non riesce a farlo. All'interno di questo tag mettere almeno una volta la parola chiave del post. Può servire anche per essere trovati con la ricerca per immagini
  6. Inserire le parole chiave anche nell'URL. Con Blogger l'URL viene generato automaticamente ma può anche essere ottimizzato. Con Wordpress si può modificare l'URL a piacimento.
  7. Il tag meta description non incide molto nel posizionamento e nella generazione delle keyword ma è utile per attrarre click nei risultati delle ricerche
  8. Non inserire la keyword in un anchor text che punta a un post del nostro blog o a un articolo di un altro dominio. Mi spiego meglio. Se avete scritto una recensione su un prodotto qualche mese prima è giusto linkarlo nel nuovo post che state scrivendo adesso ma con un anchor text diverso da quello della parola chiave principale. 
  9. Cercare di evitare di superare il numero di 70 caratteri nel titolo di un post perché questo sembra sia il massimo che venga rivelato dai motori. Si può superare questa soglia solo quando c'è l'esigenza di inserire tre o quattro parole chiave
  10. Non bisogna pensare solo all'ottimizzazione del titolo ma anche all'impatto più o meno positivo che può avere sui lettori per trasmettere una immagine positiva. Quindi tioli sintetici ma anche di piacevole lettura.
  11. Usa termini descrittivi nell'URL invece di espressioni senza senso.
  12. Se c'è la necessità di dividere delle parole è meglio usare il trattino piuttosto che la sottolineatura (Es: Google-Docs è preferibile a Google_Docs o Google%20Docs che rappresenta uno spazio)
  13. I motori privilegiano i contenuti originali a quelli copiati. Per fargli capire che l'originale è il vostro inserite nei feed un collegamento automatico al sito, nel caso di Blogger, o all'articolo, nel caso di Wordpress con Better Feed o plugin analoghi. In genere i copiatori sono pigri e lasceranno il link che mostrerà inequivocabilmente la primogenitura del vostro post
  14. Usa parole chiavi rilevanti. Basta fare delle ricerche su Google, se per una data keyword, si visualizzano molti banner pubblicitari vuol dire che è senz'altro importante. Non fossilizzarsi su poche parole chiavi perché bisogna considerare tutte le ricerche che vengono fatte anche con più termini (long tail o coda lunga). Le dieci parole chiave più importanti di un sito porteranno sicuramente meno traffico di tutte le restanti anche se meno rilevanti
  15. Affinché un articolo possa scalare le posizioni nelle ricerche deve ottenere dei voti che si manifestano nei backlink che riesce a catturare. Ecco quindi l'importanza di creare contenuti di alto livello affinché possano essere ripresi e citati da altri siti attraverso dei link attivi.
  16. Riguardo al punto precedente sono concetti da tenere a mente quelli della popolarità globale (maggiore è l'importanza di un sito, più alto sarà il valore dei link che distribuisce), popolarità locale (si dà maggiore importanza ai link che provengono da siti che operano nello stesso settore), anchor text e Trust Rank.
  17. Non utilizzate lo stesso anchor text ma inserite link con delle varianti.
Mi fermo qui perché a questo punto dovrei affrontare il tema del link building cioè la creazione di una struttura di link per far aumentare l'autorevolezza di un sito o anche di un solo articolo, il che, come detto, esula dal compito di questo articolo e dalle mie competenze.


76 commenti:

  1. Grazie, ho trovato molto interessante questo articolo!

    RispondiElimina
  2. @LaDamaBianca
    Grazie a te che hai commentato. Per adesso sei stata l'unica :(
    Onestamente l'argomento è così importante per i blogger, oserei dire vitale, che mi aspettavo una maggiore partecipazione.

    RispondiElimina
  3. Parsifal interessante ma certo per posizionare al top un articolo ce ne vogliono di accortezze...
    I tempi di "redazione" si allungano un bel po'...almeno per i codici interni per il titolo non e' un problema...

    RispondiElimina
  4. il punto 8 non l'ho capito bene. Cioè, se faccio un post sul Rossetto X, e dopo due settimane faccio un altro post sullo stesso prodotto, nel linkare il vecchio post non devo sottolineare le parole Rossetto X ?

    comunque come dice Astasia: ci vuole tanto tempo per tutto questo! considera che per il tipo di blog che abbiamo noi prima della pubblicazione di un post c'è tutto un lungo lavoro "dietro le quinte", che riguarda la prova dei prodotti, il fotografarli, l'aggiustare le immagini con un editor e aggiungere i watermark ecc ecc...

    RispondiElimina
  5. @astasia
    @filokalos
    Sono cose che vengono così normalmente con la pratica. Non è che anche io sia sempre attentissimo a questa problematica che comunque è fondamentale.
    L'anchor text è la parte visibile di un link, mentre il collegamento è l'URL a cui punta. Mettiamo il caso, dirò sicuramente delle stupidaggini, che tu abbia recensito il rossetto Madina un mese prima e che adesso ci scriva un altro post. Quando metti il collegamento al vecchio post nella parte visibile, l'anchor text, invece di scrivere "rossetto Madina" potresti scrivere "trucco per labbra", ovviamente con il collegamento giusto. Non so se l'esempio è calzante ma spero di essermi spiegato.
    Questo perché, se facessimo così, si tenderebbe a privilegiare il vecchio post per quella parola chiave e invece dobbiamo cercare di spingere quello nuovo.

    RispondiElimina
  6. questo ragazzo e' unico...sei un genio Ernesto rendi semplice anche quello che sembra complesso!
    Grazie!!!
    Astasia

    RispondiElimina
  7. sì sì, ti sei spiegato benissimo! adesso capisco perché certi post con i semplici comunicati stampa si posizionano più in alto di quelli con la recensione della collezione...grazie Ernesto!

    RispondiElimina
  8. @Astasia
    Genio.. non esageriamo ^_^

    @filokalos
    La pertinenza dell'anchor text è un fatto fondamentale. Per esempio se linkassi il tuo blog con "tutorial makeup" sarebbe molto meglio ai fini SEO di "Filokalos" che non vuol dir niente (mi scuso...)
    Provate a vedere in quanti tentano di sfruttare questa opportunità creando siti di nome www.cliccaqui.com oppure andate a cercare su Google "here" o "click here" che sono anchor text usati e abusati

    RispondiElimina
  9. Articolo interessantissimo, e non solo per i blog!
    Qualche punto già lo conoscevo e ogni tanto cerco di metterlo in pratica (è vero, dopo un pò diventa quasi automatico!)
    L'argomento mi appassiona e quando posso studio un pò da autodidatta tutto ciò che riguarda la costruzione/gestione di siti/blog ^^

    RispondiElimina
  10. @Daniela Gi
    Anch'io sono autodidatta e tutto quello che ho imparato l'ho fatto seguendo SEOMoz
    http://www.seomoz.org/

    RispondiElimina
  11. Idem e infatti alcune cose le facevo già, ma la cosa dell'anchor text non la sapevo proprio, grazie Ernesto!

    RispondiElimina
  12. Buonasera sono di nuovo qua a chieder aiuto.
    Sono riuscita a pubblicare il blog..pero c'è qualcosa che non va..tipo le scritto vicino i titoli..il copryright sotto i blog che seguo..e la scritta i blog che seguo non compare..poi i diversi colori dei titoli..insomma un po di cose..come faccio a sistemalre???

    RispondiElimina
  13. @Marguerite N.
    Non si finisce mai di imparare :)

    @Vane
    Ti posso aiutare con le scritte dei titoli dei widget. Devi andare su Design > Designer Modelli > Avanzato e da lì modificare il colore dei titoli dei widget visto che è troppo chiaro per risaltare sullo sfondo.
    Accanto ai titoli si dovrebbe vedere una immagine che invece non compare. Non so che modello usi ma dovrebbe essere perché bisognava personalizzarlo inserendo l'URL di una nostra icona già caricata nel web.

    RispondiElimina
  14. Ti confesso che la prima volta che ho letto questo post... l'ho abbandonato a metà... sembrava tutto troppo difficile per me. Ora che ne capisco un po' di più (grazie a te) sui tag... mi è tutto chiarissimo. Ho fatto tanti errori... e come ci tenevo a mettere lo stesso nome dei link passati -.-' Domanda: se aggiusto tutto con wlw... indicizzazione post e immagini... tra un mesetto potrebbe andare meglio? So che l'url dei post non cambierà, ma il resto cambierà? Bacio e grazie come sempre

    RispondiElimina
  15. @Soffio di Dea
    Ognuno ha il suo metodo. Per quello che mi riguarda lascio perdere quello che è stato e cerco di essere sempre più bravo per gli articoli futuri, escluso casi davvero marchiani che mi pare non ti riguardino. Poi fai un po' come ti pare; un blogger deve avere la capacità di investire il poco o tanto tempo che ha a disposizione. Secondo me è meglio scrivere due o tre post in più invece di "correggere" quelli passati (opinione personale)

    RispondiElimina
  16. Buongiorno Parsifal,

    complimenti per l'articolo, è possibile impostare in qualche modo nel glossario che determinate parole (keywords) vengano automaticamente in grassetto?

    RispondiElimina
  17. @Ernesto T.

    Ti risulta se i motori di ricerca indicizzino anche gli autori nei post di blogger?
    Essendo il nome dell'autore dei post "Calcio Napoli 365" una keyword ricercata, soprattutto la prima parte...

    RispondiElimina
  18. @Calcio Napoli 365 Sì certo, però non so che tipo di vantaggio porti. Comunque avere un nick con appeal per i motori male non fa di sicuro.

    RispondiElimina
  19. @Ernesto T.

    Ho provato nella tua ricerca personalizzata a digitare Ernesto T. e effettivamente mi trova un pò di cose..soprattutto dai tuoi commenti.
    Proverò a inserire l'autore e la data ;)

    RispondiElimina
  20. @Ernesto T.

    Se inserissi nel glossario di WLW la parola "Napoli" con link di riferimento alla mia homepage pensi che ne trarrei qualche vantaggio?

    RispondiElimina
  21. @Calcio Napoli 365 Si tratta sempre di un link interno. I link più importanti sono quelli esterni cioè quelli che ci vengono da altri siti. Però assoceresti l'anchor text "Napoli" alla tua home e questo dovrebbe portarti senz'altro dei benefici.

    RispondiElimina
  22. @Ernesto T.
    Grazie Parsifal, credo che ne trarrei ancor più benefici nel momento in cui qualcuno copiasse gli articoli da me pubblicati, giusto?

    RispondiElimina
  23. Sì, specialmente se avessi inserito un collegamento automatico alla homepage del blog
    http://www.ideepercomputeredinternet.com/2009/12/come-inserire-un-link-al-blog-e-un.html

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  25. @Calcio Napoli 365

    Sì, avevo già letto quell'articolo di quel "burlone" che ti copia integralmente...in "modifica collegamento automatico" ho inserito il testo, l'indirizzo web e il titolo, in "Rel" vi sono 4 opzioni...lascio in bianco o cosa mi consigli di selezionare?

    RispondiElimina
  26. Buongiorno Ernesto,

    modificare la data di un post quotidianamente è deleterio in ambito SEO?
    Ho un post con "Rassegna Stampa" che prima creavo quotidianamente ma così facendo creavo dei contenuti duplicati quotidianamente...

    RispondiElimina
  27. @Calcio Napoli 365
    Il SEO più che scienza è esperienza, onestamente non ti saprei dire ma non mi sembra una cosa che possa far inc___re Google :)

    RispondiElimina
  28. @Ernesto T.

    Grazie Ernesto, quindi tra il cancellare/ripubblicare lo stesso post in confronto ad aggiornarlo semplicemente modificando la data mi pare di aver capito che è preferibile quest'ultima opzione.

    RispondiElimina
  29. @Ernesto T.
    Per rimanere in tema, siccome inserisco una sola immagine per ogni post e pubblico con WLW, utilizzando la funzione "inserisci collegamento" pensi sia utile inserire come link all'immagine il link del post stesso (utilizzando il pulsante post precedente), in modo da creare un link interno?

    RispondiElimina
  30. @Calcio Napoli 365 Solo se non hai altri link interni. Poi non utilizzerei Post precedente perché corri il rischio di mettere i motori in confusione visto che potrebbero riguardare argomenti diversi.

    RispondiElimina
  31. @Ernesto T.

    No Ernesto, prima pubblico il post poi seleziono l'immagine e "collegamento ipertestuale", cliccando poi su "post precedente" WLW dà all'immagine lo stesso link del titolo del post...cioè da homepage quando vi si punta il mouse sull'immagine del post si ha la possibilità di aprire il post in un'altra finestra. Il "link interno" dell'immagine coincide con quello del post, secondo te non è utile attuare questo procedimento?

    RispondiElimina
  32. @Calcio Napoli 365
    Sono sottigliezze. Comunque male non fa.

    RispondiElimina
  33. @Ernesto T.
    adesso ci sono più commenti eh? Comunque ci dovrebbe essere più partecipazione dato l'argomento. Comunque se posso dirti, sei stato così chiaro, che un commento sarebbe servito solo con fine di ringraziamento.
    Grazie mille ancora di tutto! Ciaooo
    Michele Corvo

    RispondiElimina
  34. @Ernesto T.
    ciao Ernesto, io ho un blog che praticamente si basa su immagini (cioè vi sono presenti molte immagini). Quindi mi aveva interessato il punto 4! Cosa si intende per Alt? Me lo puoi spiegare meglio assieme alla procedura? centra qualcosa con la didascalia?
    Grazie ancora

    RispondiElimina
  35. Ho letto questo articolo giorni fa e mi sono scoraggiata..ma ora rileggendo ho capito molto. Devo passare all'azione ma non è facile per un blogger da poco.In questi 8 mesi ho imparato tantissimo da sola e trovo che dovresti scriverne un altro per spiegare ancora i particolari trattati.Argomento molto interessante!! Bravo.Grazie delle dritte ma non sarà facile mettere in pratica. Aiutooooo.

    RispondiElimina
  36. @Grazia Quando hai imparato cosa fare viene tutto automatico e non spendi un minuto di tempo in più

    @Corvo Michele
    Leggi qui sotto per il tag Alt e per il tag Title
    http://www.ideepercomputeredinternet.com/2010/11/come-farsi-indicizzare-foto-e-immagini.html

    RispondiElimina
  37. Grazie.Ci provo e in caso scrivo ancora.

    RispondiElimina
  38. ciao le tue guide sono interessanti comq volevo chiedere come posso ottimizzare i meta tag. grazie
    http://www.fastubuntu.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @red_devil
      Ti consiglio proprio di lasciarli perdere e di usare solo i tool di Blogger per le Preferenze di ricerca e la meta descrizione
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/come-personalizzare-le-preferenze-di.html
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/le-preferenze-di-ricerca-di-blogger.html
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/la-descrizione-nelle-preferenze-di.html

      Elimina
  39. Molto interessante... Ma vorrei chiederti se puoi spendere un poco del tuo tempo per insegnarmi come creare un menù simile a quello di questa pagina -> iolecal.blogspot.com
    Nel mio blog -> blogdelloscrittore.blogspot.com
    Con menù intendo quella barra in cui c'è scritto 'Home - profilo - contatti ' etc...
    e due come faccio a creare un menù a tendina verticale per gli articoli del mio blog; il menù a tendina vorrei inserirlo nelle due colonne e dovrebbe essere come quello del gaget "archivio blog" del mio blog. Ti sarei molto grata se mi aiutassi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @yuyaa ♥
      E' strano che tu lo chieda a me. Basta che lo domandi a Iole che ti potrà rispondere con migliore cognizione di causa.

      Elimina
  40. ciao ernesto io sono molto lenta a capire tutte le spiegazioni.. mi sono arenata all'inizio ma devo mettere in grassetto le parole chiave del titolo? e perchè metti una b tra le due virgolette o segnetti che non posso rifare? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e ancora come si inserisce alt alle immagini?

      Elimina
    2. @Antonella
      Il titolo non ha bisogno del grassetto. Ci sono già i tag H1, H2, H3 ecc
      Leggi qui nella parte finale dell'articolo
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/come-personalizzare-le-preferenze-di.html
      Nello stesso post c'è anche come inserire il tag Alt. Si può fare anche manualmente in questo modo
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2010/11/come-farsi-indicizzare-foto-e-immagini.html

      Elimina
    3. grazie vado a vedere mi riferivo nell'articolo devo mettere le parole in grassetto?

      Elimina
    4. @Antonella
      E' consigliabile mettere in grassetto o corsivo le parole che possono essere rilevanti come keyword. Senza esagerare e cercando anche di avere un atteggiamento friendly verso il lettore vale a dire cercare di agevolare la sua lettura inserendo anche salti di riga per spezzare il testo.

      Elimina
  41. Ciao Ernesto, ottima guida. Mi chiedevo una cosa:
    se modificassi o aggiungessi delle etichette a dei post creati un anno fa (e che ora hanno un posizionamento molto buono) perderei posizioni nel posizionamento? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Ennio-+-+-+-
      Questo discorso è molto complesso e non ci sono ricette certe. Per delle ragioni per lo più ignote alcuni post si posizionano meglio rispetto ad altri e rimangono in cima ai risultati per mesi se non anni. Per cercare di farli durare il più possibile bisogna "rinfrescarli" ogni tanto magari aggiungendoci un link, cambiare qualcosa nel testo, ecc.
      Riguardo alle etichette potrebbe essere utile togliere una etichetta che è un po' passata di moda e aggiungerne un'altra che è invece più attuale.

      Elimina
    2. Ah! meno male...grazie per la risposta. :D
      Mi era sorto il dubbio in quanto mesi fa modificai un post (correggendo un semplice errore di battitura) e questo post in parole povere "scomparve" dai risultati di ricerca, mentre prima era nella prima pagina per determinate "ricerche".

      Elimina
  42. Salve a tutti :) ho praticamente aperto da pochissimissimo un sito di e-commerce ... cosa ci faccio io qui ? ... Bhe storia lunga! ... comunque un passaparola !
    per rimanere in tema ottimizzazione , ho praticamente un dubbio sulle URL e spero di trovare un pò di appoggio :P
    Premessa : ho diviso il negozio in 2 categorie , ognuna ha 2 sottocategorie.
    queste 4 sottocategorie , contengono 4 tipi di prodotti aventi bene o male tutte le stesse parole chiavi , cioè Giubbotti in pelle , giubbini in pelle , giacche in pelle.
    ora il mio problema è :
    Posso inserire tutte url della serie :
    giubbino-pelle-nomeprodotto ?

    Ah dimenticavo . onde evitare contenuti duplicati ho fatto in modo che l'url delle categorie non fosse presente nella pagina del prodotto.
    (es. http://www.miosito.ext/giubbino-pelle-nomeprodotto.html anziche http://www.miosito.ext/giubbini/uomo/nomeprodotto.html )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @GrimaldiSantina
      Domanda molto tecnica a cui non si può dare una risposta certa. Nessuno conosce gli algoritmi di Google fino a questo punto. In linea di massima credo che tu debba cercare di diversificare le parole chiave. Se nel titolo hai "giubbotto di pelle" nel Permalink potresti mettere come personalizzazione per esempio giubbino-ecopelle in modo da essere trovata con più parole chiave.

      Elimina
    2. insomma dovrei "tentare" :P ...tenterò :) farò qualche test con queste url e in caso di problemi cn la grande G , cambierò url e farò un reindirizzamento al vecchio. (oppure è un errore farlo ? )

      Elimina
    3. @GrimaldiSantina
      Non potrai mai monitorare l'andamento di un singolo post. Potrebbe guadagnare o perdere posizioni per mille motivi e non solo per struttura di titolo e Permalink. Puoi usare una tecnica e dopo qualche mese vedere come vanno le cose per poi eventualmente cambiarla. Bisogna usare il redirect solo in casi isolati.

      Elimina
  43. Ciao Ernesto, volevo chiederti qualcosa in merito alla scelta del titolo.
    Il mio blog si occupa primariamente di recensire libri di qualsiasi genere.
    Ho sempre pensato che se avessi scelto un titolo originale, ai fini della "popolarità" sarebbe stato meglio ma mi sembra di aver capito che mettere un titolo più ricercato è più opportuno?
    Mi spiego meglio con un esempio: ho postato un brano tratto su Il lupo della steppa di Hermann Hess, come titolo ho scelto "una specialità personale, da lupi" e poi, come etichette ho messo Hesse, Passi, Lupo della steppa... era meglio scrivere come titolo banalmente "il lupo della steppa?"
    Spero di essermi spiegata... grazie!

    ps: posso liberamente cambiare i titolo di post precedenti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Start from scratch
      Questo post è un po' datato e da allora qualcosa è cambiato. Leggiti per esempio
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/06/blogger-permalink-url-personalizzare.html
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/come-personalizzare-le-preferenze-di.html
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/le-preferenze-di-ricerca-di-blogger.html
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/03/la-descrizione-nelle-preferenze-di.html
      Relativamente alla domanda che hai posto è difficile dare una risposta che vada bene in tutti i casi. Spesso ci si deve basare sulla esperienza. Se tu metti nel titolo "Il lupo della steppa di Hermann Hesse" sotto certi aspetti ti metti in competizione con Wikipedia che avrà certamente una pagina di quel tipo. Bisogna quindi cercare di sfruttare le parole chiave giuste ma inserendo delle variazioni quando c'è troppa concorrenza specialmente quella di siti prestigiosi e molto ben posizionati. Dai uno sguardo a Google Trends
      http://www.ideepercomputeredinternet.com/2012/11/google-trends.html
      Potresti inserire altri termini correlati per esempio "Siddharta" o "Il gioco delle perle di vetro". Però ripeto che non c'è una ricetta. Conta invece molto la Descrizione che si aggiunge nell'Editor di Blogger e che si vede come snippet sotto ai risultati delle ricerche di Google. Deve essere tale da interessare chi ha fatto la ricerca in modo tale che scelga di cliccare sul nostro link invece che su un altro.

      Elimina
  44. Ti ringrazio, tutto chiaro!
    Magari, un buono compromesso per il titolo sarebbe "Hermann Hesse: una specialità personale, da lupi" (ho improvvisato, giusto per rendere l'idea), cosa ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Start from scratch
      Potrebbe essere un'idea. Usa anche un massimo di 3 o 4 etichette per post e quando ne crei una nuova devi essere certa che la potrai utilizzare anche in futuro. Per esempio "Hesse" va bene ma "lupo" non direi visto che di libri con questa keyword mi viene in mente solo L'istinto del Lupo di David King e non so se c'è nei tuoi piani una sua recensione.

      Elimina
  45. Ciao vorrei un'inforamzione, io ho un sito molto ben indicizzato ma vorrei cambiare il titolo, non del tutto, vorrei aggiungere solo qualche parola a lato,

    ad esempio da (Il burlone) a (Il burlone - barzellette, scherzi e giochi)

    premetto che non ho un sito che si chiami così è solo un'esempio, cosa potrebbe succedere dunque in termini di posizionamento e indicizzazione solo aggiungendo delle parole?
    Nel caso fosse dannoso, esiste un metodo per fare ciò senza che vi siano conseguenze?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ robertobaggio
      Anche se conoscessi esattamente il titolo di partenza e quello di arrivo non potrei certo sapere che tipo di impatto potrebbe avere. Solo attraverso una prova si può avere una idea. In linea di massima aggiungendo nuove parole chiave dovrebbero aumentare le chance di essere trovati dai motori di ricerca. Certo una eccessiva lunghezza potrebbe essere penalizzante ma fino a 70 caratteri credo non ci siano problemi.

      Elimina
  46. Ciao Ernesto, Volevo chiederti se un consiglio. Ho un blog che tratta diversi argomenti (rifiuti, energie rinnovabili, alimentazione, economia politica), e volevo chiederti se per questo motivo, e secondo la tua esperienza, va bene comunque scrivere 1/2 post al giorno, oppure per forza di cose, ed avere un buon posizionamento nei motori di ricerca, devo scriverne 5/6 (come ho letto in giro per la rete)? Grazie Mille

    Pasquale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @# Non è assolutamente vero che bisogna scrivere molti post per avere un buon posizionamento. E' vero proprio il contrario. Nel senso che è meglio un solo articolo ma ben strutturato che 5 post di poche righe con pochi contenuti e su cui i lettori non rimarranno più di 3 secondi

      Elimina
  47. Ciao Ernesto, ti ho mandato un messaggio su facebook e non mi hai risposto allora ti scrivo qua. Allora ti volevo chiedere se cambiando sia account gmail che dominio....magari uno personalizzato....o di altervista.....Google Adsense accetterebbe nuovamente un nuovo account amministratore per le pubblicità e i profitti generali. Grazie

    ps: sono stato bannato circa 7 mesi fa ...e non ciò più messo mano..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @# Ho visto solo adesso il tuo messaggio che era andato nella sezione Altro che non dà notifiche. In ogni caso preferisco rispondere a domande pubbliche in modo che le risposte possano essere utili anche ad altri lettori.
      Venendo al tema che hai sollevato non credo che sia possibile perché hanno già il tuo nome e cognome, il tuo indirizzo e il tuo codice fiscale. L'indirizzo email lo puoi cambiare ma non i dati anagrafici.

      Elimina
  48. CIAO ERNESTO BUONGIORNO. HO UN BLOG IN CUI CONDIVIDO LE MIE OPERE D'ARTE. APPARE COME UN SITO, HO OMESSO I COMMENTI ED HO PAGINE CORRISPONDENTI ALLE OPERE. OSSERVO LE ORIGINI DEL TRAFFICO E OLTRE A LEGGERE IL MIO URL O LA RICERCA DEL MIO NOME IN GOOGLE ( OVVIO) LEGGO ANCHE SITI COME QUESTO, PER ESEMPIO http://b781c5e9.dyo.gs/ SITO DI VENDITA DI SIGARETTE ELETTRONICHE. IL MIO SCOPO è SOLO LA PRESENTAZIONE DELLE MIE OPERE, NON UN BLOG. COME MAI HO QUESTE VISITE RIPETUTE? GRAZIE. )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché scrivi in maiuscolo? Spero che non tu non faccia lo stesso nel tuo blog perché in rete il maiuscolo significa gridare e non fa buona impressione :)
      Credo che tu abbia preso quel link dalla Bacheca di Blogger come sito di provenienza delle visite. Si tratta di siti di spam e Blogger non è ancora riuscito a eliminare questo bug. L'importante è non cliccarci sopra
      @#

      Elimina
  49. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, vorrei chiedere come si possono moderare i commenti, ho provato, ma su post e commenti dopo posizione commento, non mi appare nulla, grazie mille. Rita

      Elimina
    2. Moderare i commenti di Blogger? Devi andare su Bacheca > Impostazioni > Post e Commenti > Moderazione commenti e metti la spunta su Sempre quindi vai su Salva impostazioni in alto a destra. Se non vedi nulla allora è un problema di browser. Prova con uno più recente tipo Chrome o Firefox, eventualmente cancella anche la cache cioè elimina i dati di navigazione
      @#

      Elimina
  50. Ciao Ernesto, ho un problema e forse questo non è il post giusto....

    Ho un problema segnalato da google per mio blog (www.stracinema.com su piattaforma blogger)

    Google ha rilevato un aumento significativo nel numero di URL non accessibili. È possibile che il tuo server abbia restituito un errore interno o fosse occupato durante il tentativo di elaborare queste richieste.

    Ho da tempo il dominio e non ho mai avuto problemi ed ora mi dice questo e infatti ho 202 errori server...tutti con errore 503

    Tutti con data 2 marzo, o 27 28 feb...le uniche azione che ho fatto ultimamente sono quelle di inviare nuove sitemap perche i post sono aumentati e me li ha indicizzati....e altra cosa che ho fatto è cambiare l'url di una pagina nel blog, riportandone intero contenuto in quella con nuovo url (pagina statica).

    Cosa potrei fare? Mi dai qualche indicazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo problema esula completamente dalle mie modeste competenze. Sembra che il problema sia del server. Prova a chiedere dove hai acquistato il dominio
      @#

      Elimina

Non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.